Patrizio Esposito

CONTATTI
INDIRIZZO: via P. Cartoni 26
CAP: 00152
CITTA': ROMA
PROVINCIA: RM
PAESE: Italia
CELLULARE: +39 320 8563966
Roma, 1960
categorie: Compositori / Direttori d'orchestra
Attività collegate
New Winds Ensemble - Direttore
Biografia
ultimo aggiornamento: 13-05-2019
Ha studiato composizione al Conservatorio di S. Cecilia, diplomandosi sotto la guida di A. Clementi e successivamente di F. Donatoni, con il quale si specializza all’Accademia di S. Cecilia. Le sue composizioni vengono eseguite nei maggiori festival italiani ed esteri quali: KKL-Lucerna, Sleshwig Holstein, Festival Ultrashall Berlino, Musik der Jarhundrte Stoccarda, Settembre Musica, Festival Roma Europa, Festival delle Nazioni, Bologna Festival, Istituzione Universitaria dei Concerti, Accademia Filarmonica Romana, Nuova Consonanza, RAI Nuova Musica ecc. Da sempre affianca l’attività compositiva a quella di interprete, ha studiato direzione d’orchestra con Donato Renzetti e nel 2014 fonda il Windprojekt Ensemble col quale registra “Le Musiche per Fiati“ di R. Strauss. Nel 2017 in collaborazione con l’Interface Ensemble, esce per Stradivarius il CD monografico Resonating Body. Dal 1992 è direttore della Banda Musicale dell’Aeronautica Militare, con la quale svolge un’intensa attività di concerti in Italia e all’estero, promuovendo la musica originale per fiati. Le sue composizioni sono edite da RAI COM, incise per la DYNAMIC e STRADIVARIUS. Fonte diretta
Discografia

Sauro Berti, Leonardo De Marchi
CD
esecutori Leonardo De Marchi, Sauro Berti, Matteo Evangelisti
musiche di Andor Kovach, Antonio Bellandi, Colette Mourey, Hugo Pfister, Leonardo De Marchi, Maurice Verheul, Nadir Vassena, Patrizio Esposito, Sauro Berti, Scott Lygate
Da Vinci Classics, 2018
0793611610057

Descrizione:
Enantiosemie – Booklet (L. De Marchi) enantiosemie 1 La letteratura del duo clarinetto-chitarra, emersa nell’ambito salottiero del XIX secolo, è stata protagonista negli ultimi cinquant’anni di una consistente crescita; essa ha portato questa insolita combinazione strumentale a dar voce a una grande quantità di linguaggi musicali, spesso irriducibili gli uni agli altri. Intitolare questo album Enantiosemie ... continua a leggere




Ensemble Interface, Patrizio Esposito
musiche di Patrizio Esposito
Stradivarius, Cologno Monzese, 2017
STR 37066

Descrizione:
“chiudi gli occhi e vedi”: così recita il protagonista nel III capitolo dell’Ulysses di J. Joyce e proprio alla “ineluttabile modalità dell’udibile” si ispira la ricerca contenuta in Resonating body.In occasione della recente uscita del suo nuovo cd, pubblicato con la Stradivarius per la serie I Classici di Oggi e realizzato in collaborazione con l’Ensemble Interface, gruppo internazionale di interpreti s... continua a leggere
Elenco brani
1 D'amor la vecchia canzone (2010) per 5 strumenti 
2 Resonating body (2016) per 6 musicisti
3 While (2016) per 6 musicisti
4 Nacheinander (2016) per un percussionista





Bibliografia

La musica nella cultura nello spettacolo - Riflessioni e idee di fine secolo sulla musica e i suoi percorsi. Atti del Colloquio propositivo - Dipartimento dello Spettacolo - Roma, 7 luglio 1994
a cura di Guido Barbieri, Sandro Cappelletto
Interventi e relazioni di Guido Baggiani, Gisella Belgeri, Sandro Cappelletto, Fabio Cifariello Ciardi, Massimo Coen, Michele dall'Ongaro, Paolo Donati, Luca Francesconi, Daniele Lombardi, Luca Lombardi, Michelangelo Lupone, Dario Maggi, Marcella Mandanici, Giacomo Manzoni, Boris Porena, Fausto Razzi, Alessandro Sbordoni, Roman Vlad

ISBN 88-85765-07-6, CIDIM - Comitato Nazionale Italiano Musica, Roma 1995

pp. 143

Istituto in cui è conservata la fonte: CIDIM - Comitato Nazionale Italiano Musica

Nomi oggetto della pubblicazione: Guido Baggiani, Bruno Battisti d'Amario, Mauro Cardi, Luigi Ceccarelli, Aldo Clementi, Enrico Cocco, Michele dall'Ongaro, Patrizio Esposito, Ada Gentile, Daniele Lombardi, Marcello Panni, Fausto Razzi, Lucia Ronchetti, Paolo Rotili, Alessandro Sbordoni, Flavio Emilio Scogna, Giancarlo Simonacci


Descrizione:
Il vero status di un compositore, è l'immagine che di lui ha il mondo, e non c'è dubbio che, mentre figure come Ungaretti o Montale sono universalmente riconosciute, in Italia l'immaginario collettivo per la musica si ferma a Verdi e a Puccini.
La scuola, innanzitutto: essa non fa molto per la musica in generale, figurarsi per quella nuova. Gli esecutori non amano e conoscono poco le musiche di oggi. Le istituzioni... continua a leggere