CIDIM



Padova: Pietro Fresa - Associazione Amici della Musica di Padova
Domenica 18 settembre 2022, ore 11.00 - Pietro Fresa pianoforte. Premio Internazionale “Grand Prize Virtuoso Competition” di Vienna. Rassegna Domenica in Musica rassegna che gli Amici della Musica di Padova dedicano alla promozione e alla presentazione di giovani musicisti italiani. Concerto in collaborazione con The Keyboard Charitable Trust London.
Sono concerti nei quali si persegue anche l’obiettivo di presentare celebri pagine del grande repertorio classico-romantico affidate a giovani interpreti di strumenti diversi scelti fra i vincitori di importanti concorsi nazionali ed internazionali (Premio Venezia, Premio Casella, Premio Brunelli, Bando G. Guglielmo, Premio Nazionale delle Arti, etc.).

Appuntamento nell'ambito del progetto
Circolazione musicale in Italia - Nuove Carriere che gode del contributo del Ministero della Cultura - Direzione Generale  Spettacolo.



Programma:
Musiche di F. Schubert, J. Brahms



Biografia:
Il nome del pianista Pietro Fresa (Bologna 2000) ha iniziato a circolare in ambito musicale quando, nel settembre 2017, ha debuttato presso la St. George’s Hall di Liverpool. Nell’occasione ha eseguito il terzo concerto op. 37 per pianoforte e orchestra di Ludwig van Beethoven, in rappresentanza della nazione italiana per la manifestazione “Bologna-Liverpool città della musica UNESCO”. Nello stesso anno ha ricevuto l'invito alla Festa Europea della Musica di Roma; evento durante il quale, presso la Camera dei Deputati, gli è stata conferita dalla Presidente on. Laura Boldrini la Medaglia della Camera come riconoscimento al talento musicale e vincitore di premi internazionali. Quanto alla sua formazione, Pietro Fresa è stato ammesso nel 2010 al Conservatorio G.B. Martini di Bologna ottenendo il più alto punteggio assoluto, e si è diplomato sotto la guida del Maestro Carlo Mazzoli, con lode e menzione di onore nel luglio 2017. Pietro è stato nel contempo ammesso, a soli undici anni, alla prestigiosa Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola, ove ha studiato con la concertista cinese Jin Ju, ed è attualmente allievo del celebre Maestro russo Boris Petrushansky. Dopo il Conservatorio, ha iniziato gli studi presso il Royal College of Music di Londra per merito di una importante borsa di studio, e qui, frequentando i corsi dei Maestri Dmitri Alexeev e Sofya Gulyak, si è laureato con il massimo dei voti nel settembre 2020. Pietro inoltre si è perfezionato con docenti quali Enrico Pace, Boris Berman, Vovka Ashkenazy, Leonid Margarius, Vanessa Latarche, Andreas Frölich, Stefano Fiuzzi e Roberto Cappello partecipando regolarmente alle loro Masterclass. A dodici anni, ha tenuto la sua prima esibizione con l’orchestra inaugurando, con il concerto Hob. XVIII/11 in re maggiore di Haydn, l’anno accademico del Conservatorio presso l’Auditorium Manzoni di Bologna. Da allora ha iniziato una intensa attività concertistica sia come solista che in formazioni di musica da camera che l’ha portato ad esibirsi in numerose rassegne sia in Italia che all’estero, fino a condividere il palco con artisti del calibro del violoncellista Mario Brunello. Tra le rassegne di cui è stato protagonista: i concerti dell’Aula Magna dell’Università Roma Tre, del Teatro Palladium e di Palazzo Braschi a Roma, la prestigiosa stagione di Musica Insieme presso l’Auditorium Manzoni a Bologna, Bologna Festival, Genus Bononiae, Musica in Fiore presso la Sala Farnese del Comune, San Giacomo Festival presso la omonima basilica, I Concerti del Teatro Comunale, del Teatro Guardassoni, del Cenobio di S. Vittore, dell’Università di Lettere, la rassegna del Circolo Ufficiali, la stagione Talenti in Musica di Modena, la Società Letteraria di Verona, il Festival Talent Music Mater Courses di Brescia nonché i concerti del Teatro Sancarlino di Brescia. Si è aggiudicato il primo premio assoluto in più di trenta concorsi di esecuzione pianistica. Di particolare rilievo è stata la vittoria del primo premio al Concorso Internazionale “Grand Prize Virtuoso Competition” di Vienna, che gli ha dato occasione di esibirsi presso la rinomata Metallener Saal della Musikverein (Vienna). Ultimamente Pietro è stato protagonista di una tournée come solista nelle città inglesi di Londra, Liverpool, Shrewsbury, Ludlow e Reading. Da allora vive tra Londra e Bologna e si esibisce frequentemente in Inghilterra: tra le sue ultime apparizioni da sottolineare quelle presso la Amaryllis Fleming Concert Hall di Londra ed i concerti con la ESO - Ealing Symphony Orchestra, diretti dal Maestro John Gibbons.
Domenica 18 settembre 2022, ore 11.00
Liviano, Sala dei Giganti, Piazza Capitaniato 1, Padova (PD) - Italia


Dati ente organizzatore
INDIRIZZO: via Luigi Luzzatti 16b - 35121 - Padova - PD - Italia
TELEFONO: +39 049 8756763
FAX: +39 049 8070068