CIDIM



Vibo Valentia: Camerata Ducale - Circolazione musicale in Italia 2020 - AMA Calabria
Giovedì 26 marzo 2020, ore 18.00 - ANNULLATO UNO STRADIVARI AL CINEMA Camerata DucaleGuido Rimonda, Violino (Antonio Stradivari “Le Noir” 1721)


Appuntamento nell'ambito del progetto Circolazione musicale in Italia che gode del contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il  Turismo - Direzione Generale per lo Spettacolo.



Programma:
Quincy Jones (1933) Il colore viola
Leroy Anderson (1908 – 1975) Remember
Carlos Gardel (1890 – 1935) Por una cabeza
Nicola Piovani (1946) La vita è bella
Michel Legrand (1932 - 2019) I will wait for you
Ennio Morricone (1928) Nuovo cinema paradiso
Nino Rota (1911 – 1979) Valzer Verdi
Luis Bacalov (1933 – 2017) Il postino
Luiz Bonfá (1922 – 2001) Manhã de carnaval –
Armando Trovajoli (1917 – 2013) Roma nun fa’ la stupida stasera
John Williams (1932) Schindler’s list
Charlie Chaplin (1889 – 1977) Smile
Nino Rota (1911 – 1979) Otto e mezzo

Cinema e musica formano da sempre un binomio inscindibile. Già all’epoca del cinema muto la proiezione veniva accompagnata con musica dal vivo. E ancora oggi, i più grandi successi cinematografici ci “parlano” anche e soprattutto attraverso i temi musicali che li identificano. Nel programma proposto si avrà la possibilità di ripercorrere le affascinanti atmosfere che sono impresse nella memoria di milioni di spettatori anche grazie al potere evocativo di splendide colonne sonore, spesso firmate da autori straordinari, veri “specialisti” della musica sul grande schermo. Guido Rimonda, dando voce alle incredibili potenzialità sonore del suo Stradivari “J.M. Leclair” 1721, aggiungerà ulteriore fascino a temi già suggestivi ed emozionanti: un protagonista inedito come il violino trasporterà in una nuova dimensione la magia del cinema nella sua migliore espressione.



Biografie:
Fondata nel 1992 come prima formazione musicale dedicata a valorizzare l’opera di Giovan Battista Viotti, dal 1998 la Camerata Ducale è l’orchestra stabile del Viotti Festival, la stagione concertistica di Vercelli che fin dalle prime edizioni si è affermata come una delle realtà musicali più interessanti del panorama nazionale e internazionale. La sede della Camerata Ducale è il Teatro Civico di Vercelli,autentico gioiello di architettura e acustica. Nel corso della ventennale attività artistica - all’interno della cornice del Festival - la compagine ha eseguito un repertorio estremamente vasto, dal 1700 ai giorni nostri, con solisti quali Viktoria Mullova, Shlomo Mintz, Isabelle Faust, Salvatore Accardo, Angela Hewitt, Louis Lortie, Uto Ughi, Vladimir Spivakov, Misha Maisky, Andrea Lucchesini, Igudesman&Joo, Richard Galliano, Renato Bruson, Giuliano Carmignola, Avi Avital e gli indimenticabili Ruggiero Ricci e Daniela Dessì. La Camerata Ducale è ospite nelle più prestigiose stagioni concertistiche nazionali. Gli impegni nelle sale italiane si vanno a sommare alle tournées all’estero. Da ricordare i concerti in Francia, Giappone, Guatemala, Stati Uniti, Bahrain, Georgia e Sudafrica. Molto intensa l’attività discografica: nel 2011 con EMI è stato pubblicato il cd Libertango in Tokyocon Richard Galliano. Dal 2012 la Camerata Ducale è coinvolta nel Progetto Viotti – Decca Universal, al fianco del suo direttore e violino solista Guido Rimonda: un impegno discografico di ben 15 cd. Sempre per Decca sono usciti: Le Violon Noir (2013-2017), Voice of peace (2015) e Haydn concertos(2017) con Maurizio Baglini, Silvia Chiesa e Guido Rimonda. Tutti i cd finora pubblicati hanno ricevuto il consenso unanime da parte di pubblico e critica.

Guido Rimonda è una delle personalità musicali più complete ed affascinanti dell'odierno panorama violinistico italiano. Durante il percorso di studi al Conservatorio G. Verdi di Torino, il violinista di origine saluzzese viene conquistato dalle composizioni e dalla vita di Giovan Battista Viotti. Dopo aver terminato brillantemente la specializzazione al Conservatorio di Ginevra con il maestro Corrado Romano, Rimonda si dedica totalmente alla valorizzazione delle opere del compositore piemontese fondando diverse attività a lui dedicate. Nel 1992 istituisce l’orchestra Camerata Ducale e nel 1998, in stretta collaborazione con la città di Vercelli, è tra i promotori del Viotti Festival. Il progetto raccoglie immediatamente il consenso dei grandi protagonisti della musica classica che aderiscono alla stagione musicale suonando al fianco dell’Orchestra e del suo Direttore. Il Viotti Festival, giunto alla sua 20esima edizione, vanta la partecipazione di personalità quali Accardo, Mullova, Ughi, Mintz, Galliano, Lortie, Spivakov, Oistrakh, Maisky, Faust, De Maria, Hewitt, e molti altri artisti. Oltre alla stagione di Vercelli, Rimonda si è esibito nelle più importanti sale concertistiche europee, negli USA, Armenia, Sudafrica, Guatemala e Giappone. Molto intensa anche la sua attività discografica. Nel 2012 Rimonda ha firmato un contratto in esclusiva con DECCA per il Progetto Viotti. Un’opera colossale di 15 CD Violin Concertoscontenenti l’integrale delle composizioni per violino e orchestra, con numerosi inediti e prime registrazioni mondiali. I primi sei volumi hanno ricevuto all'unanimità il consenso da parte di pubblico e critica. Sempre per DECCA pubblica Le Violon Noir, progetto dedicato alla “musica del mistero” e accolto con grande favore dal pubblico anche non specializzato (2012 e 2017 doppio cd). Parallelemente sono nati altri progetti discografici come “Voice of peace” (2015) e il recente “Haydn concertos” (2017). La sua versione di Schindler’s list è stata scelta per il nuovo cofanetto Platinum Collection della Deutsche Grammophon, che contiene 55 colonne di film famosi eseguite dai più grandi interpreti e dalle più famose orchestre del mondo.Molto frequenti le sue apparizioni in TV nelle trasmissioni Uno Mattina, Il posto giusto e Fuori Binario, nelle quali Guido parla proprio della storia del suo violino. Nel dicembre 2017 nella trasmissione VoyagerRoberto Giacobbo dedica a Guido Rimonda e ai suoi studi su Viotti e sull’evoluzione del violino, nonchè alla vicenda dello Stradivari Leclair, un servizio in prima serata di oltre un’ora.Nel 2002 Rimonda riceve il premio Renato Bruson come miglior musicista piemontese dell’anno ed il titolo di Ambasciatore per la cultura nel mondo dalla Regione Piemonte. Nel 2008 il Premio S. Giovanni dalla Città di Torino per la ricerca storica e la diffusione dell’opera di Giovan Battista Viotti, e nel 2011 l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Italiana per meriti artistici.Guido Rimonda è docente di violino presso il Conservatorio Guido Cantelli di Novara. Suona lo Stradivari del 1721 “Jean Marie Leclair” (Le Noir) definito da G. B. Somis “La voce di un angelo”.


Informazioni:
il CIDIM organizza e coordina la tournée.
Giovedì 26 marzo 2020, ore 18.00
Auditorium Spirito Santo, via Francesco Fiorentino, Vibo Valentia (VV) - Italia


Dati ente organizzatore
INDIRIZZO: via P. Celli 23 - 88046 - Lamezia terme - CZ - Italia
TELEFONO E FAX: +39 0968 24580