CIDIM



Stato della Città del Vaticano: Conservatorio Statale di Musica Claudio Monteverdi di Bolzano - Suono Italiano 2019
Venerdì 03 maggio 2019, ore 20.00 - Allievi del Conservatorio Statale di Musica Claudio Monteverdi di Bolzano. In collaborazione con il Governatorato dello Stato della Città del Vaticano, Direzione dei Musei nell'ambito dell'iniziativa Museidisera con cui i Musei del Papa rinnovano anche nel 2019, la loro stagione di aperture straordinarie.











Programma:
G. Fauré (1845-1924)
Pavane op.50 (arr. S. Watkins)

H. Villa Lobos (1887-1959)
Bachianas Brasileiras N.1

A. Piazzolla (1921-1992)
Cuatro Estaciones Portenas  (arr. J. Barralet)

Monteverdi Cello Ensemble

M° Roberto Trainini
Rachela Wasilewska
Łukasz Dziedziak
Matilde Agosti
Gioele Cerra
Florin Burlacu
Raphael Repetto
Francesco Valenzisi
 



Biografia:
Roberto Trainini, si diploma nel 1995 per proseguire gli studi sotto la guida di R. Aldulescu, I. Oistrakh, Y. Menuhin, Mehlhorn, M. Strauss. E' membro fondatore nel 2006 del Sestetto d'Archi di Amburgo. Nel 2008-10 e' stato primo violoncello solista della prestigiosa SSO Singapore Symphony Orchestra. Dal 2012 Professore di Violoncello al Conservatorio "Monteverdi" di Bolzano, suona un Alessandro Ciciliati del 2010 e dal 2015 è anche professore di Violoncello presso la AAF di Mexico City. Roberto Trainini ha dato concerti e suona regolarmente in Italia, Germania, Francia, Romania, Spagna, Belgio, Albania, Austria, Turchia, Ucraina, Cina, Giappone, Singapore, Messico, Polonia, Argentina, Ecuador e Brasile. Suona in duo con il pianista Cristiano Burato e registra per la Brilliant Classics (Netherlands) e la OnClassical (Italia)

Matilde Agosti, si é diplomata a Genova nel 2016 al Conservatorio N. Paganini, dopo aver frequentato l'Accademia dei Musici di Parma e l'Accademia musicale di Fiesole nella classe del M° G. Gnocchi. Ha seguito diverse Masterclasses con musicisti di chiara fama a livello nazionale e internazionale come A. Meneses, G. Gnocchi, L. Harrell, M. Flaksman. Ha partecipato già in giovane etá a numerosi concorsi ottenendo ottimi risultati e dimostrando da subito un grande interesse per la musica da camera. Dal 2016 fa parte della classe del Maestro R. Trainini a Bolzano presso il Conservatorio C. Monteverdi. Nel corso dell'ultimo anno ha avuto importanti occasioni di suonare in veste di solista in diverse città italiane: nel Dicembre 2017 ha debuttato con il Concerto di Shostakovich N.1 sotto la guida del M° M. Caldi e l'Orchestra Verdi all'auditorium Cariplo di Milano, nell’Ottobre 2018 si é confrontata invece con il Concerto di Schumann op.129 con l'Orchestra Debrecen diretta dal M° Somogy-Toth in Sala Verdi (Milano), Concerto che lo scorso Gennaio ha avuto l’onore di suonare con l'Orchestra stabile della sua città Natale a soli 21 anni al Teatro Carlo Felice.

Rachela Wasilewska, nata a Cracovia in Polonia nel 1996, ha iniziato lo studio del violoncello all'età di 6 anni sotto la guida di Beata Zalewska. Partecipa con successo a concorsi provinciali, nazionali e internazionali. Nel 2008 si è aggiudicata il 1° premio nel concorso internazionale “Talenti per l'Europa" a Bohdan Warhal in Slovacchia. L'anno successivo ha ottenuto il 3° premio nel concorso per giovani violoncellisti polacchi a Rybnik e nel 2011 ha vinto il 3° premio nel concorso per violoncellisti polacchi a Radom. Nel 2013 ha collaborato con la " Young Polish Philarmonic Orchestra". Nel 2014 si è diplomata alla scuola di musica di Mieczyslaw Karlowicz a Cracovia col massimo dei voti e nello stesso anno si è trasferita a Bolzano, dove studia con il M° Roberto Trainini al Conservatorio Claudio Monteverdi. Dal 2014 è membro stabile del Monteverdi Cello Octet. Nel 2015 è arrivata in finale al concorso Soroptimist di Genova. Nel novembre 2016 ha ottenuto l’idoneità all’Orchestra Giovanile Italiana dove ha ricoperto il ruolo di spalla per un anno. Suona un violoncello Giovanni Grancino, Milano 1698, del Conservatorio Claudio Monteverdi di Bolzano.

Florin Burlacu, nasce a Botoşani, Romania nel 1994 e studia violoncello presso la  University of Arts George Enescu di Iaşi. Durante il suo percorso di studio partecipa a competizioni nazionali ottenendo brillanti risultati tra il 2011 e il 2018, tra cui il Primo Premio alla “Alexandru Morosanu Competition”. Nel frattempo collabora con diverse orchestre, come la la Romanian Youth Orchestra e la Simfonietta Orchestra e nell’a.a. 2015/2016 insegna  anche al Colegiul de Arta “Ciprian Porumbescu” di Suceava. Partecipa anche a diverse masterclasses con insegnanti di rilievo come C. Bohorquez e R. Trainini, con il quale inizia un percorso di studio presso il Conservatorio di Bolzano nel 2018.

Łukasz Dziedziak, nasce nel 1994 a Kalisz dove inizia lo studio del violoncello presso la Scuola di Musica di Kalisz, Polonia, nella classe del M° J. Bara. Durante il suo percorso di studio ha partecipato a prestigiose competizioni come la X Dezyderiusz Danczowski Cello Competition a Poznan, e la XV Juliusz Zarębski International Competition e la Polish Cello Competition a Bydgoszcz, ottenendo ottimi risultati. Ha partecipato inoltre a diverse Masterclasses con insegnanti molto rinomati come Andrzej Orkisz, Tomasz Strahl e Kazimierz Michalik. Attualmente è studente del M° Tomasz Lisiecki e del M° Maciej Mazurek presso la Akademia Muzyczna im. I.J. Paderewskiego w Poznaniu, ma sta studiando a Bolzano presso il Conservatorio C. Monteverdi con il M° R. Trainini in Erasmus.

Raphael Repetto, nasce nel 2004 in una famiglia di musicisti. A quattro anni inizia lo studio del Violoncello sotto la guida di Nathan Chizzali. Vincitore di tre edizioni del concorso “Prima la Musica“ nel 2016 è primo premio del Bundeswettbewerb a Linz, affermandosi come uno dei migliori violoncellisti austriaci della sua generazione. Già molto attivo in campo cameristico è membro del Trio Einstein. È stato selezionato per eseguire nel novembre 2019 in prima assoluta ad Insbruck il concerto per Violoncello e orchestra di Josef Haller. Dal 2017 è allievo di Roberto Trainini presso il conservatorio “C. Monteverdi“ a Bolzano.

Gioele Cerra, nato a Lamezia Terme il nel 1999 e proveniente da una famiglia di musicisti, si è dedicato allo studio della musica già dalla tenera età. Ha intrapreso lo studio del violoncello sotto la guida del M° Maurizio Simonelli presso il Conservatorio di musica “F. Torrefranca” di Vibo Valentia dove ne consegue il diploma. Dopo qualche anno di frequenza presso il Conservatorio “F. Torrefranca” entra a far parte dell’Orchestra Sinfonica di tale Istituto partecipando costantemente alle attività concertistiche; inoltre partecipa anche in altre formazioni orchestrali e cameristiche tra cui l’Orchestra “La Grecìa” e l’Ensemble “La Grecìa”. Tra le varie master e corsi di perfezionamento musicali alle quali egli ha partecipato, è degno di nota il corso annuale di alto perfezionamento tenuto dal M° Roberto Trainini. Attualmente è studente presso il Conservatorio di musica “Claudio Monteverdi” di Bolzano, sotto la guida del M° Roberto Trainini.

Francesco Valenzisi, nato a Soriano Calabro ha iniziato, grazie ai suoi genitori e poi all’età di dodici anni come violoncellista sotto la guida del M° Maurizio Simonelli. Perfeziona i suoi studi con il grande solista di fama internazionale M° Roberto Trainini docente del Conservatorio “C. Monteverdi” di Bolzano. In musica da camera si perfeziona con il docente della Scuola Universitaria di Musica del Conservatorio della Svizzera Italiana il M° Gabor Maszaros. Dopo pochi anni entra a far parte dell’Orchestra del Conservatorio “F. Torrefranca” di Vibo Valentia partecipando costantemente alle attività concertistiche come primo violoncello e diretto dal M° Michele Santorsola. A Cosenza in occasione della manifestazione “Ricordando Alfonso Rendano” tenutasi al teatro Rendano esegue una prima mondiale del quintetto scritto dallo stesso compositore cosentino. Sempre a Cosenza nel chiostro di Santa Chiara esegue una delle più importanti opere scritte da Bach per violoncello solo le famose suites. Ha suonato ricoprendo anche il ruolo di primo Violoncello con l’Orchestra della provincia di Catanzaro “Grecia” diretto dal M° Pietrodarchi e con l’Orchestra del Teatro “F. Cilea” di Reggio Calabria. Si diploma nel 2013 con votazione 10 lode et mentionis honoris causa presso il Conservatorio “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia e consegue nel 2016 la laurea di  secondo livello con votazione 110 e lode presso il Conservatorio “S. Giacomoantonio” di Cosenza con il M° Sandro Meo (violoncellista del prestigioso trio “Voces Intimae”). Attualmente lavora come docente di violoncello presso il Liceo Musicale Statale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia.

La rassegna Museidisera rientra nel progetto Suono Italiano - Nuove Carriere realizzato grazie al contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali - Direzione Generale Spettacolo.


Informazioni:
Il concerto è gratuito per quanti acquistano il biglietto d'accesso ai Musei Vaticani

INFO sul sito: www.museivaticani.va
Venerdì 03 maggio 2019, ore 20.00
Museo Gregoriano Profano, Musei Vaticani - Stato della Città del Vaticano


Dati ente organizzatore
INDIRIZZO: via della Giuliana 32 - 00195 - Roma - RM - Italia
TELEFONO: +39 06 99341536
CELL: +39 335 8336732