Lorenzo Meo

Foto di Matteo Sabattini
CONTATTI
CITTA': Zurigo
PAESE: Svizzera
Bologna, 1971
Ruoli legati alle composizioni presenti in Banca Dati:
Compositore, Dedicatario, Live electronics, Pianoforte
Biografia
ultimo aggiornamento: 24-01-2012
Consegue il diploma in pianoforte al Conservatorio G. B. Martini di Bologna sotto la guida di Maria Grazia Noferini, perfezionandosi successivamente come solista e camerista presso importanti istituzioni musicali italiane tra le quali l’Accademia Nazionale Santa Cecilia di Roma, l’Accademia Musicale Pescarese e l’Accademia Clodiense. Partecipa ai corsi e alle masterclasses di musicisti quali Salvatore Accardo, Paul Badura Skoda, Boris Bekhterev, Paolo Bordoni, Kostantin Bogino, Alexei Kornienko, Alexander Lonquich e Vladimir Ogarkov. Premiato in diversi concorsi pianistici, consegue nel 2006 il Master triennale di alto perfezionamento presso l’Accademia Nazionale Santa Cecilia di Roma sotto la guida di Rocco Filippini. Nelle vesti di camerista si esibisce in diverse formazioni. Dal 2000 al 2005 tiene concerti in duo con il violista Antonello Farulli. Come solista debutta eseguendo il secondo concerto di Rachmaninov op.18 e il concerto K491 di Mozart per pianoforte e orchestra. Suona con l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, l’Orchestra Milano Classica, l’Orchestra Sinfonica Clodiense, l’Orchestra del Conservatorio di Bologna e l’Orchestra d’Archi di Chioggia, collaborando con i direttori Giampaolo Maria Bisanti, Alberto Caprioli, Vito Clemente, Renato Piemontese, Roberto Polastri e Pietro Perini. Tiene concerti in prestigiose sale italiane tra le quali l’Auditorium Santa Cecilia - Parco della Musica di Roma, il Teatro delle Muse di Ancona, il Teatro Comunale di Bologna, il Teatro Comunale Luciano Pavarotti di Modena, la Sala Verdi del Conservatorio di Milano, la Sala Bossi di Bologna. Nel 2008, in occasione delle commemorazioni della strage del 2 agosto, si esibisce come solista con l’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna in diretta radiofonica Rai Radio3 Suite e in differita televisiva Rai3. Da tempo impegnato nella divulgazione della musica contemporanea è dedicatario di diverse composizioni che propone in anteprima in varie rassegne specialistiche.
La discografia comprende opere di Hilding Rosenberg (Sonata per violoncello e pianoforte), Erkki-Sven Tüür (Piano Sonata 1985), Jaan Rääts (24 Marginalia for piano op.68, Piano Sonata n.9 op.76, Piano Sonata op.82, 24 Estonian Preludes op.83), Johannes Brahms (Sonate per violoncello e pianoforte), Francis Poulenc (Deux Intermezzi, Intermezzo in A flat Major, Napoli-Suite, Les Soirées de Nazelles, 15 Improvisations), Arnold Schoenberg (Drei Klavierstücke op.11, Sechs kleine Klavierstücke op.19), Toru Takemitsu (Rain Tree Sketch, Rain Tree Sketch II). Ha inoltre all’attivo diverse registrazioni di opere di autori del XXI secolo.
Parallelamente all’attività di esecutore affronta gli studi in composizione e arrangiamento al Conservatorio “G.B. Martini” di Bologna e al Conservatorio “G. Frescobaldi” di Ferrara. Nel 2007 consegue la laurea in Musica ad utilizzo multimediale. Scrive musica da camera e per orchestra, musica elettroacustica, opere per il teatro musicale e di prosa, per documentari e produzioni audiovisive. Le sue elaborazioni sinfoniche e opere originali sono eseguite dall’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna sotto la direzione di Roberto Polastri nel 2006 e di Renato Piemontese nel 2007. In collaborazione con il regista e coreografo Arturo Cannistrà scrive musiche originali per il balletto Another Carmen, in scena al Teatro Duse, al Teatro Comunale di Bologna e al Teatro Nuovo della Repubblica di San Marino. Collabora con il regista Gianni Marras e la cantante Shawna Farrell per il musical A Beggar’s Holiday di Duke Ellinghton, in prima rappresentazione europea al Teatro Comunale di Bologna nel 2008. Nel 2009 realizza il progetto The Styled Piano per pianoforte e live electronics e riceve la commissione di tre melologhi per il festival Racconti in musica, eseguiti dal gruppo da camera Laboratorio Ensemble diretto da Federico Paci, voce narrante Jonis Bascir, testi del cinereporter Claudio Speranza. Nel 2010 gli sono commissionati tre lavori per orchestra sinfonica di fiati, percussioni e voce su testi di Antonio De Signoribus per la seconda edizione del Wind Symphonic Festival. Nel corso del Festival 5 Giornate di Milano viene presentato Achrome per pianoforte solo. Sempre nel 2010, su commissione dell’Ensemble 2 Agosto, compone Ex Tenebris Ad Lucem. Sette rifrazioni concentriche per ensemble e live electronics, in prima assoluta al XXXV Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano.
Diversi i brani composti nel 2011. Three life sketches, per quartetto di fiati e pianoforte, riunisce in un breve ciclo poetico tre kinderszenen, vere e proprie “scene infantili” intese nell’accezione schumanniana dell’espressione. Achrome II, per pianoforte solo, trae ispirazione da un haiku di Kawabata Bosha: eseguito in prima assoluta da Rossella Spinosa alla rassegna milanese dei Concerti del Vespro, è parte di un progetto discografico del Centro di Musica Contemporanea di Milano. Achrome III sviluppa poeticamente tecniche poliritmiche e politonali, e va ad aggiungere un nuovo tassello all’omonimo ciclo in progress di brani per pianoforte solo. Infine scrive En suspense per sax soprano e pianoforte, brano composto per Soundscapes of the XXI century, un progetto dedicato a musiche di autori del XXI secolo.




Achrome (2010)
nella notte
pianoforte
Durata: 5' 00''

Achrome II (2011)
sulla riva una collana di fiamme di lucciole
pianoforte
Durata: 2' 15''

Achrome III (2011)
specchi divisi
pianoforte
Durata: 4' 16''

orchestra di fiati
Durata: 6' 32''

En Suspense (2012)
sassofono soprano, pianoforte
Durata: 8' 00''

Sette rifrazioni concentriche
sassofono soprano, clarinetto, tromba, trombone, pianoforte, live electronics
Durata: 8' 00''

Floating Left (2010)
pianoforte
Durata: 3' 40''

Humoresque (2008)
2 violini, viola, violoncello
Durata: 4' 00''

voce recitante, orchestra di fiati
Durata: 7' 52''
L'opera è stata commissionata per il Wind Symphonic Festival

orchestra di fiati
Durata: 19' 42''

L'incubo (2010)
voce recitante, orchestra di fiati
Durata: 7' 30''
L'opera è stata commissionata per il Wind Symphonic Festival

orchestra di fiati
Durata: 6' 40''

orchestra di fiati
Durata: 6' 30''

Le Clochard (2011)
clarinetto piccolo, 2 clarinetti, clarinetto basso, pianoforte
Durata: 5' 30''

Pierosara (2010)
voce recitante, orchestra di fiati
Durata: 7' 40''
L'opera è stata commissionata per il Wind Symphonic Festival

voce recitante, clarinetto piccolo, 2 clarinetti, clarinetto basso, vibrafono
Durata: 8' 58''

Srebrenica (2009)
voce recitante, clarinetto piccolo, 2 clarinetti, clarinetto basso, vibrafono
Durata: 9' 24''

The Agent (2011)
clarinetto piccolo, 2 clarinetti, clarinetto basso, pianoforte
Durata: 4' 00''

The Fugitive (2011)
clarinetto piccolo, 2 clarinetti, clarinetto basso, pianoforte
Durata: 4' 30''

clarinetto piccolo, 2 clarinetti, clarinetto basso, pianoforte
Durata: 16' 00''

voce recitante, clarinetto piccolo, 2 clarinetti, clarinetto basso, vibrafono
Durata: 17' 44''


Discografia catalogata