Riccardo Piacentini

CONTATTI
INDIRIZZO: strada degli Alberoni 12/22
CAP: 10133
CITTA': TORINO
PROVINCIA: TO
PAESE: Italia
TELEFONO E FAX: 39 011 6614170
Moncalieri, 1958
Ruoli legati alle composizioni presenti in Banca Dati:
Compositore, Pianoforte, Regia del suono
Biografia
ultimo aggiornamento: 29-05-2019
A 22 anni si diploma in Composizione al Conservatorio di Torino e in Pianoforte al Conservatorio di Alessandria. Consegue quindi la laurea in Lettere e Filosofia all'Università degli Studi di Torino discutendo una tesi sui Concerti per orchestra di Goffredo Petrassi (che frequenta assiduamente dal 1981 in avanti) e il diploma in Musica corale e direzione di coro al Conservatorio di Bologna. Tra i suoi insegnanti: Carlo Pinelli, Roberto Cognazzo, Giorgio Pestelli, Paolo Gallarati, Enzo Restagno e, per i corsi e seminari di perfezionamento, Franco Donatoni (quattro anni, dal 1984 al 1987 all'Accademia Chigiana di Siena e all'Accademia Internazionale Perosi di Biella), Sylvano Bussotti, Ennio Morricone, André Richard (per la musica elettronica al Centro Heinrich Strobel di Friburgo, quale borsista dell'Associazione De Sono), György Ligeti, Karlheinz Stockhausen. Nel 1988 partecipa con due lavori agli Internationalen Ferienkurse für Neue Musik di Darmstadt. I suoi lavori vengono più volte premiati da giurie internazionali, tra cui quelle dell'Accademia Chigiana di Siena in collaborazione con Radio-France e Conservatoire National Superieur de Paris, (...et coetera per 10 esecutori), Concorso Zafred di Roma (Keir per orchestra), SIMC e Presteigne International Festival del Galles (dove nel 1992 rappresenta l'Italia con la commissione del brano Ti i per violino e arpa), ICONS di Torino (For four per quartetto d'archi), Nuove Sincronie di Milano (Amariamori per flauto in sol), Franco Evangelisti di Roma (nuovamente For four), ecc. Regolarmente eseguito in Italia e all’estero con recensioni su testate nazionali e internazionali, nel febbraio 1997 è invitato, insieme a Giacomo Manzoni, quale compositore ospite al Festival of Italian Contemporary Music di Vancouver, dove è rappresentato il suo dramma spirituale in un atto e tre quadri Mal'akhim e dove tiene workshop e seminari presso la Simon Fraser University, la University of British Columbia e la Vancouver Academy of Music. Concerti con sue musiche e masterclass sono stati organizzati da Istituzioni quali: University of New Mexico (Albuquerque – Composers' Symposium 2008), Algeri – Auditorium de la Radio Algeriénne, Almaty – Conservatorio, Ankara – International Music Festival 2014 e Bilkent University, Antigua del Guatemala – Casa Santo Domingo, Arequipa – Universidad Catolica San Paolo, Baku – Mugham Center e Uzeyr Acibeyov International Music Festival, Baltimora – University of Maryland in Baltimore County, Bangkok – Arts and Culture Centre, Basilea – Musik-Akademie, Belgrado – ArtLink Festival, Berlino – Musik-Biennale e BKA Theater per Unerhörte Musik, Berkeley – Università della California, Bologna – Teatro Comunale, Accademia Filarmonica, Centro La Soffitta, MICO, Bowling Green State University, Breslavia – MUSMA Festival, Brno – Accademia Janacek, Bruxelles – IIC e Klara Festival, Budapest – Budapest Spring Festival, Buenos Aires – Teatro Colon, Centro Cultural San Martin e Museo Fernandez Blanco, Canberra – Wesley Uniting Music Centre, Canton – XingHai Concert Hall, Caracas – Teatro Humboldt e Teatro de la Corporacion Andina de Fomento, Città del Guatemala – Teatro Naciónal, Colonia – Neue Musik Köln e IIC - Festival all'Italiana, Cracovia – Florianka Saal e Main Concert Hall dell'Accademia di Musica, Cuernavaca – Centro Cultural Teopanzolco, Darmstadt – Ferienkurse für Neue Musik e Orangerie, Dresda – Jazz Tonne Club, Filadelfia – Ethical Society, Firenze – GAMO, Graz – Università, Haverford e Bryan Mawr College, Helsinki – Accademia Sibelius, Hong Kong – Academy for Performing Arts e Y Theatre, Houston – Four Oaks Auditorium, Kiev – Università Nazionale Taras Shevchenko, Jakarta – Gedung Kesenian Theatre, Arts Academy e Pelita Harapan University, Kuala Lumpur – Anjung Seri Budiban in UiTM, Lille – Festival Transphotographic, Lima – Teatro Pirandello, Londra – Festival Roussel, Madrid – Centro Cultural Buena Vista, Londra – St. Gile Cripplegate in Barbican Centre, Los Angeles – IIC e REDCAT, Malta – La Valletta Hall, Marsiglia – Theatre National, Melbourne – Xavier College, Chapel off Chapel e Federation Hall, Milano – Milano Classica e I Pomeriggi Musicali al Teatro Dal Verme, Monaco di Baviera – Gasteig e IIC, Mosca – Conservatorio Ciaikovskij e Museo Glinka, Napoli – Festival Millemondi, New Jersey – Rutgers State University, New York – IIC, Mannes College e Modern Works, Oslo – Cinemateket, Palermo – Festival 101 Scelsi e Curva Minore, Parigi – Conservatoire National Superieur e Radio-France, Pechino – Conservatorio Centrale e Beijing Modern Music Festival, Perth - Modern School, Portland - State University (Oregon), Presteigne - International Music Festival in Wales, Riga – Teatro dell'Università della Lettonia, Rio de Janeiro – Escola de Musica - Conservatorium, Roma – Accademia Santa Cecilia, Festival Nuovi Spazi Musicali, Musica d'oggi e Nuova Consonanza, Rosario – Festival Nuevas Partituras, San Francisco – Berkeley University of California, Stanford University, San Francisco State University, IIC, San Paolo – Circolo Italiano e Teatri di Sao Bento e Sao Pedro, San Pietroburgo – Composers' Union, Villaggio degli Zar e Conservatorio, Seoul – Joong Ang University, Shenyang – Liaoning Grang Theater e Conservatorio, Singapore – Jubilee Hall, Nanyang Academy of Fine Arts e The Arts House, Sydney – New England University e Conservatorio, St. Mary's College of Maryland, Stanford University, Rosario – Festival Nuevas Partituras, Stoccarda – Haus der Musik e Rathaus Grosser Sitsungssaal,, Stoccolma – Festival Memorie Sonore e Auditorium di Gio Ponti, Strasburgo – Festival de Musique Contemporaine de l'Istituto Italiano di Cultura, Tallinn – Kadriorg Palace, Tashkent – III e IV Festival Internazionale di Musica contemporanea al Teatro Ilkhom, Torino – Settembre Musica e Festival MiTo, Toronto – SoundaXis Festival e Bata Shoe Museum, Turku – Mueseo Sibeliuso e TUAS University, Ulaan Baatar – Teatro dell'Opera, Vancouver – University of British Columbia, Vancouver Music Academy e Pyatt Hall della Vancouver Symphony Orchestra, Varsavia – Music Gardens Festival e IIC, Venezia – Ateneo Veneto e Teatro La Fenice, Vienna – Klangforum e Creatives Zentrum, Vilnius – Teatro dell'Università, Washington – Levine School of Music, Waterloo – NUMUS Concerts e Wilfried Laurier University, Yangon – Meliá Great Convention Hall, ecc. Nel dicembre '98 “Mal'akhim” è ripreso in prima italiana con l'allestimento del Teatro Regio di Torino e l'idea di regia di Sylvano Bussotti e radiodiffuso integralmente dalla RAI, e ancora nel 2000 in occasione delle Manifestazioni per l’Ostensione della Sindone. Nel febbraio '99 il suo spettacolo per bambini 7x7+7 è programmato dall'Accademia Nazionale Santa Cecilia di Roma e, nell'aprile dello stesso anno, dal Teatro Ilkhom di Tashkent in lingua russa. Nello stesso anno compone le Musiche dell’aurora, raccolte in due cd per la sonorizzazione dell'VIII Biennale Internazionale di Fotografia (Torino, Palazzo Bricherasio, 1999), prima testimonianza compiuta di “foto-musica con foto-suoni”©, cui seguono le Arie condizionate su testi di Sandro Cappelletto per la IX Biennale Internazionale di Fotografia (2001) e ancora, sempre su testi di Cappelletto, “Sine nomine” per la commemorazione della Shoa’ al Teatro Carlo Felice di Genova (2002) e Treni persi per la sonorizzazione del Museo Ferroviario Feralp di Bussoleno (2003). Sono del 2004 le foto-musiche per la sonorizzazione del Museo “Il ferro e la diorite” di Traversella (Mina miniera mia) e del 2005 le musiche per la Reggia di Venaria Reale (Musiche della Reggia di Venaria Reale). Le sue composizioni sono edite da Curci, Edipan, Agenda, BAM Beyond Any Music, Rugginenti, Sconfinarte. Incisioni per Radio-France, RAI, RTSI, Radio Nazionale Uzbeca, Radio Vaticana e per le etichette Curci, Datum-Stradivarius, DDT, Edipan, Happy New Ears, Nuova Era, Rainbow, Rivoalto, Steirischer Tonküstler Bund e, soprattutto, Stradivarius. Le Edizioni Curci hanno pubblicato il suo testo ad uso dei Conservatori e delle Università Armonia tonale e, nel 2011, I suoni delle cose - Poetica del foto-suono tra Filosofia, E(ste)tica e Musica presentato al Festival MiTo di Torino e Milano, al DMS di Bologna, al Teatro La Fenice di Venezia, al Conservatorio Santa Cecilia di Roma e agli Istituti Italiani di Cultura di Belgrado, New York, Los Angeles e Varsavia. Dal 1980 è docente di Conservatorio, dal 2015 titolare della cattedra di Composizione al Conservatorio di Milano. Come pianista collabora in modo stabile con il soprano Tiziana Scandaletti, con cui nel 1997 ha formato il Duo Alterno, dedicatario di oltre settanta nuovi lavori e particolarmente attivo su scala nazionale e internazionale (tournée in Algeria, Argentina, Australia, Austria, Azerbaijan, Belgio, Brasile, Canada, Cina, Corea, Danimarca, Etiopia, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Guatemala, Hong Kong, India, Indonesia, Kazakhstan, Malesia, Malta, Messico, Mongolia, Myanmar, Norvegia, Olanda, Perù, Regno Unito, Repubblica Ceca, Russia, Singapore, Svezia, Svizzera, Tailandia, Ucraina, USA, Uzbekistan, Venezuela...) e curato per la Curci la prima incisione di “Du Dunkelheit” di Giacomo Manzoni e, per l’etichetta Nuova Era, di quattro CD dedicati a Giorgio Federico Ghedini, Alfredo Casella e Franco Alfano). Per l'etichetta Stradivarius, La voce contemporanea in Italia - Vol. 1, Vol. 2, Vol. 3, Vol. 4, Vol. 5, Vol. 6 e La voce crepuscolare - Notturni e serenate del '900. Per Urania Records, Tosti 1916. The last Songs on original Erard piano 1904. È fondatore e dal 1986 direttore artistico dell’Associazione musicale Rive-Gauche Concerti, attiva a Torino per la promozione e diffusione della musica del Novecento e contemporanea.

Per gentile concessione: dal sito del compositore





clarinetto

A la vie (2014)
per pianoforte preparato (uno o due esecutori), video-proiezioni e foto-suoni
pianoforte, video
Durata: 15' 00''
Su due opere pittoriche di Kazimir Malevic (L’aviatore, 1914) e Umberto Boccioni (Dinamismo di una testa d’uomo, 1914) con foto-suoni di lettere di guerra e poesie d’amore di Rainer Maria Rilke

Alterno (1986)
Per orchestra d'archi
orchestra d'archi (8 violini, 3 viole, 2 violoncelli, contrabbasso)
Durata: 4' 00''

flauto

An Mozart (2008)
Pezzo modulare con o senza foto-suoni, con o senza voce e pianoforte
voce ad libitum, pianoforte ad libitum, 2 violini, viola, violoncello, CD ad libitum
Durata: 11' 00''

Bis (1986)
glockenspiel, marimba, 6 tom tom, vibrafono,
Durata: 4' 00''

soprano, pianoforte

Con fuoco (1995)
violoncello
Durata: 7' 00''

Deh… oh… (2013)
per voce e sei esecutori (tratto da Deh pietoso oh addolorata, 1838)
voce, flauto, clarinetto, percussioni, pianoforte, violino, violoncello

pianoforte
Durata: 2' 04''

per voci su nastro, pianoforte, proiezioni fotografiche e foto-suoni. Su un saltarello di Vincenzo Galilei
pianoforte, videoproiettore, nastro magnetico
Durata: 6' 00''

per pianoforte e foto-suoni
pianoforte
Durata: 10' 00''

Gioco-treni (2003)
per foto-suoni campionati. "Foto-musica con foto-suoni"© per il Museo Ferroviario Feralp di Bussoleno
nastro magnetico
Durata: 22' 00''
I. Sinfonia, II. Recitativo del ferroviere, III. Aria e danze del freno, IV. Ricercare antico con fischi e trombe, V. Cori battenti dei pendolari, VI. Sinfonia II

per flauto, violoncello, pianoforte e foto-suoni
flauto, violoncello, pianoforte, nastro magnetico
Durata: 7' 00''

Jiang Su Jen (2008)
pianoforte
Durata: 6' 00''


Per voce femminile, mani e "foto-suoni"
voce femminile
Durata: 12' 00''

flauto, clarinetto, contrabbasso, CD

per pianoforte a 4 mani e foto-suoni. Sull'epitaffio "Fiddler Jones" di Edgar Lee Masters
pianoforte, nastro magnetico, voce recitante ad libitum
Durata: 5' 00''

per 4 campane tubolari, vibrafono, pianoforte, foto-suoni
4 campane tubolari, vibrafono, pianoforte, nastro magnetico
Durata: 3' 00''

soprano, pianoforte

Romanesco (2009)
Un viaggio romano per pianoforte preparato e foto-suoni
pianoforte, nastro magnetico
Durata: 6' 00''

Treni persi (2003)
per voce viaggiante, voce che ha viaggiato, archi, percussioni e foto-suoni. "Foto-musica con foto-suoni"© per il Museo Ferroviario Feralp di Bussoleno
contrabbassi , nastro magnetico , soprano , viole , violini , violoncelli
Durata: 26' 00''

per orchestra d'archi, con voce recitante e foto-suoni ad libitum (da Gioacchino Rossini). "Foto-musica con foto-suoni"© per il Museo Ferroviario Feralp di Bussoleno
voce recitante , contrabbassi , nastro magnetico , viole , violini , violoncelli
Durata: 15' 00''

XXXIV (2004)
per flauto, violini e foto-suoni
flauto, violino
Durata: 7' 00''


Discografia catalogata

CD
di Ada Gentile
RaiTrade, , 2009


Descrizione:

Nuovo CD Raitrade per Ada Gentile: è stato presentato lo scorso 5 ottobre all'Accademia di Ungheria, Roma: hanno partecipato il giornalista Marco Di Battista (della Radio Vaticana), Ennio Morricone, Ugo Gregoretti ed Alessandro Quasimodo, figlio del Premio Nobel per la Letteratura.

Nel CD sono raccolte 6 delle opere più recenti scritte da Ada Gentile nel periodo dal 2002 al 2009, tra quali spiccano Ho scritt... continua a leggere







CD
Duo Alterno
Stradivarius, Cologno Monzese, 2007
Numero di catalogo discografico STR 33769


CD
Duo Alterno
Stradivarius, Cologno Monzese, 2009
Numero di catalogo discografico STR 33833

Descrizione:

Prodotto da Rive-Gauche Concerti con il sostegno della Regione Piemonte e Fondazione CRTC, si avvale della partecipazione del Penderecki String Quartet e delle note di Quirino Principe.

Musiche di S. Bussotti, M. Bortolotti, M. Abbado, F. Donatoni, C. Berberian, G. Bosco, R. Piacentini

 

 




CD
Duo Alterno
Stradivarius, Cologno Monzese, 2011
Numero di catalogo discografico STR 33895

Descrizione:
Il Duo Alterno continua la propria ricerca intorno alla vocalità contemporanea in Italia coinvolgendo in questo quinto disco sei compositori: Lorenzo Ferrero, Giorgio Battistelli, Fabio Vacchi, Pieralberto Cattaneo, Victor Andrini e Riccardo Piacentini.
Il leit motiv della quinta raccolta sono i “Canti d’amore”, una prospettiva irrinunciabile anche della musica contemporanea più colta e impegnata. Come ... continua a leggere



CD
Stradivarius, Cologno Monzese, 2014
STR 33976

Descrizione:
Note illustrative, a cura di Andrea Bedetti

Troppo spesso lo dimentichiamo, e ciò è un peccato, ma “Su ciò, di cui non si può parlare, si deve tacere”, il settimo punto con il quale Wittgenstein conclude il suo Tractatus logico-philosophicus, rappresenta ancora (fortunatamente!) il propileo (o ammonimento?) su cui deve poggiare il senso proprio delle cose. E se il filosofo austriaco, così concludendo... continua a leggere





CD
Musiche di Roberto Andreoni, Luis Bacalov, Silvia Bianchera, Giuseppe Giuliano, Virginia Guastella, Angela Carla Magnan, Riccardo Panfili, Riccardo Piacentini, Roberta Silvestrini, Rossella Spinosa, Roberta Vacca
Centro Musica Contemporanea, Milano, RaiTrade, Roma,


Descrizione:
CD con la voce recitante di Ottavia Piccolo e il pianoforte di Alessandro Calcagnile e Rossella Spinosa Il progetto SPOON RIVER è una coproduzione del Centro Musica Contemporanea di Milano e dell’editore Rai Trade. Il progetto coinvolge una serie di autori che hanno composto per il NEW Music And Drama Ensemble brani liberamente ispirati a singoli epitaffi tratti dall’Antologia di Spoon River di Edgar Lee Masters. ... continua a leggere
Collana XXI° Secolo






Rive Gauche Concerti, Torino, 2003
Numero di catalogo discografico RG 00012




Bibliografia catalogata

Campi Sonori

EC11442, Curci, Milano,

Opera oggetto della pubblicazione: Madrileno (Riccardo Piacentini)
I suoni delle cose
di Riccardo Piacentini

libro + dvd, ISBN 9788863951134, Edizioni Curci srl, MILANO, 2011

37,00 €

Descrizione:
Da oltre un decennio il compositore Riccardo Piacentini viaggia ininterrottamente per i cinque continenti raccogliendo "foto-suoni", ossia registrando i suoni dei più diversi contesti (dal mercato popolare di Tashkent alle strade e metropolitane di mezzo mondo), per poi utilizzarli nelle sue musiche e per farne oggetto
di riflessione attraverso uno scandagliamento sistematico, e al tempo stesso creativo, d... continua a leggere