Ensemble Dissonanzen

CONTATTI
INDIRIZZO: Riviera di Chiaia 264
CAP: 80121
CITTA': NAPOLI
PROVINCIA: NA
PAESE: Italia
categorie: Formazioni di musica contemporanea
Organigramma
Tommaso Rossi - Presidente
Attività collegate
Biografia
ultimo aggiornamento: 11-01-2016
DISSONANZEN: UN FESTIVAL, UN ENSEMBLE MUSICALE . Dissonanzen nasce nel 1993, su iniziativa di Marco Vitali e Massimo Bonfantini, per colmare una storica lacuna delle stagioni concertistiche napoletane, ovvero sviluppare un discorso di diffusione sui linguaggi musicali contemporanei.
Inizialmente rivolatasi all’esperienza delle avanguardie storiche (realizzando in prima esecuzione napoletana fondamentali opere del secondo ‘900 come Le Marteau sains Maitre di Pierre Boulez e Autotono di Sylvano Bussotti), Dissonanzen ha cominciato a sviluppare un percorso di produzione di progetti inediti attraverso l’attività dell’Ensemble Dissonanzen, tenendo ben presenti due diverse direttrici: il repertorio scritto e l’improvvisazione. Presieduto dal 2000 ad oggi da Tommaso Rossi, e diretto da Claudio Lugo dal 2000 al 2006, Dissonanzen è oggi un felice collettivo artistico che opera nel campo del repertorio musicale contemporaneo, dell'improvvisazione, dell'elettronica, del teatro e della multimedialità, cercando continuamente relazioni, sconfinamenti, corto-circuiti tra le diverse musiche e le altre arti. Come ente organizzatore Dissonanzen ha realizzato circa venti rassegne concertistiche, per un totale di circa 200 eventi: (1993, 1994, 1997, 1998, 1999, 2000 “La macchina del tempo”, 2001/02, 2002/03, 2003/04, 2004/05, 2006, 2007-I Settimana di musica contemporanea, 2008-II Settimana di Musica contemporanea, 2009-III Settimana di Musica contemporanea, 2010-Dissonanzen alla Basilica della Pietrasanta), Musiche alla Casina Pompeiana-2011, ‘Namusica festival 2012, Namusica Festival 2013 (questi ultimi in collaborazione con la rete ‘Namusica) e due rassegne di cinema sonorizzato (Il cinema suona!), in collaborazione con l’Ente Ville Vesuviane.
Dal 2014 è in atto una collaborazione con il Riot Studio di Napoli, dove Dissonanzen ha realizzato il progetto Dialettiche del Suono, giunto alla terza edizione.
L’Associazione Dissonanzen da sempre sviluppa rapporti di collaborazioni con le principali università partenopee (Federico II e l’Orientale), con i principali Istituti di cultura stranieri (Goethe Institut e Istituto Grenoble), con importanti centri culturali cittadini (Fondazione Morra).
Dal 2006 è in atto una collaborazione con il Conservatorio “San Pietro a Majella”, e in particolare con le classi di musica elettronica e composizione, mentre nel 2009 si è sviluppata una collaborazione con l’ISMEZ (Istituto nazionale per lo sviluppo musicale nel mezzogiorno) e con il Conservatorio “S. Giacomantonio” di Cosenza.
Del 2014 è il concerto e il seminario tenuto da Evan Parker con l’Ensemble Dissonanzen al Conservatorio “San Pietro a Majella”.
Dissonanzen è tra i fondatori di R.It.M.O (Rete italiana musicisti organizzati) organismo che unisce tutti i principali operatori nel settore delle musiche di sperimentazione, che ha realizzato nel 2008 il Libro Bianco sulla diffusione della musica contemporanea in Italia.
E' tra i fondatori della Rete ‘Namusica, organizzazione che mette in rete le esperienze di 9 organismi di produzione e promozione italiani e che ha al suo attivo già 5 rassegne concertistiche e il 'Namusica Festival, che si avvale del sostegno di Tassoni.
Nel corso degli anni, all’interno dell’attività dell’Associazione, si è sviluppato sempre di più il lavoro dell’ENSEMBLE DISSONANZEN, un organico cameristico nato all’interno dell’attività di produzione musicale dell’Associazione.
Dal 2002 l’Ensemble ha suonato per Fondazione Premio Napoli (Teatro Mercadante), Centro di Musica Antica ’Pietà de’Turchini’ (Maggio dei Monumenti-Teatrino di Corte di Palazzo Reale), Amici della Musica di Trapani e di Modena, Musica Insieme di Bologna, Natura Déi Teatri e Festival Traiettorie di Parma, Civita Festival, Festival Musica e Filosofia di Maratea, Festival Time Zones di Bari, Festival Internazionale di Ravello, Ravenna Festival, Giovine Orchestra Genovese, Signal Festival, Festival di Salisburgo, Cantiere Internazionale d’Arte di Montepulciano, Festival Est-Ovest di Torino collaborando con musicisti quali Michel Godard, Cristina Zavalloni, Enrico Baiano, Markus Stockhausen, Jim Pugliese, Stefano Scodanibbio, Alvin Curran, Marco Angius, Giorgio Battistelli, Marc Ribot, Adam Rudolph, Evan Parker, David Ryan, Gianni Trovalusci.
L’Associazione Dissonanzen, durante oltre venti anni di attività, ha avuto il sostegno dei seguenti enti pubblici e privati.
Ministero dei Beni Culturali – Fondo Unico dello Spettacolo (dal 1998 al 2005 e dal 2008 al 2009)
Regione Campania (Legge 48/1985 e Legge 6/2007 dal 2000 ad oggi)
Provincia di Napoli (dal 2004 al 2008)
Comune di Napoli (dal 1998 ad oggi)
Istituto Banco di Napoli (dal 2005 ad oggi)
Banca Popolare di Ancona (dal 2004 al 2009) Cedral Tassoni (dal 2012 al 2013)
Fonte diretta
Discografia

CD
Tommaso Rossi flauto e Recorder, Ciro Longobardi, piano, Lucia Bova, harp, Daniele Colombo, violin, Francesco Solombrino, violin, Ensemble Dissonanzen
musiche di Alessandra Bellino
Stradivarius, Cologno Monzese, 2016
Numero di catalogo discografico STR 37060

Descrizione:
Bravade! ovvero delle Metamorfosi di Alessandra Bellino
Il progetto nasce dalla proposta di Tommaso Rossi di dar seguito ad un filone mitologico destinato al flauto dolce contralto, iniziato con la composizione “Tre Micro-meliche di Apollo e Marsia” che scrissi per lui e Daniele Colombo in occasione del Festival Dissonanzen+Suona Francese 2008, al fine di indagare le possibilità timbriche e tecniche di que... continua a leggere

ETICHETTA STRADIVARIUS - SIAE Classici di Oggi
1 - Alessandra Bellino (1970), Amarilli mia bella (2014) per flauto in DO e pianoforte 5’08”
2 - Jacob Van Eyck (1590-1657), Amarilli mia bella per flauto dolce 4’40”
3 - Alessandra Bellino, Tre micro-meliche di Apollo e Marsia (2008) per flauto dolce contralto e violino 5’39”
4 - Alessandra Bellino, La Voce di Orfeo (2011) per flauto dolce contralto ed arpa 7’51”
5 - Jacob Van Eyck, Fantasia & Echo per flauto dolce 2’31”
6 - 8 - Alessandra Bellino, Lasso vo io… - 3 Frammenti (2014) per flauto dolce contralto preparato, amplificato e riverberato 12’23”
9 - Jacob Van Eyck, Bravade per flauto dolce 2’37”
10 - Alessandra Bellino, Bravade (2016) per flauto in do amplificato e riverberato 4’49”
11 - Jacob Van Eyck, Derde Doen Daphne d’over per flauto dolce 7’38”
12 - Alessandra Bellino, Daphne (2014) per flauti (in do e in sol), violino, arpa e pianoforte 5’53”