Maurizio Azzan

Ruoli legati alle composizioni presenti in Banca Dati:
Compositore
Biografia
ultimo aggiornamento: 31-08-2017
Ha studiato composizione al Conservatorio “G. Verdi” di Milano (con Alessandro Solbiati), al Conservatoire National Supérieur de Musique di Parigi con (Frédéric Durieux, Yan Maresz e Luis Naon) e con Salvatore Sciarrino, terminando poi il suo percorso di formazione all’IRCAM di Parigi. Presso l’Università degli Studi di Torino, ha inoltre conseguito la laurea in Lettere Antiche e la laurea magistrale in Filologia e Letterature dell’Antichità. Il suo interesse per le arti visive e performative, così come per la letteratura antica e contemporanea, ha profondamente influenzato la sua concezione di musica come network dinamico di spazi e tempi, da esplorare attraverso un’esperienza d’ascolto in cui l’instabilità è la principale condizione esistenziale. Suoi lavori sono stati eseguiti in festival e stagioni di concerti come l’Huddersfield Contemporary Music Festival, MITO SettembreMusica, Milano Musica, ManiFeste, Impuls Graz, Mozarteum Salzburg, Darmstädter Ferienkurse, Time of Music Vitasaari, Budapest Music Center, Dampfzentrale Bern, Gare du Nord Basel, Biennial Festival of the European Recorder Players Society, Open Recorder Days Amsterdam, il Teatro La Fenice di Venezia. Fra i gruppi e i solisti con cui ha collaborato vi sono l’Ensemble Intercontemporain, il Divertimento Ensemble, il Nieuw Ensemble Amsterdam, Mdi Ensemble, Schallfeld Ensemble, Proton Bern, Ensemble Franctales, Ex Novo, IEMA, Ensemble L’arsenale, Sentieri Selvaggi, Anna D'Errico, Antonio Politano, Ruben Mattia Santorsa, Ghenadie Rotari, Susanne Fröhlich, Marie Ythier e Andrea Monarda. Vincitore del Premio Nazionale delle Arti del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, nell’anno 2017-18 è artista in residenza alla cité Internationale des Arts di Parigi. I suoi lavori sono pubblicati dalle Edizioni Suvini Zerboni-Sugarmusic S.p.A. di Milano.

Fonte diretta




Astratto I (2009)
chitarra
Durata: 7' 00''

Amma (2010)
2 chitarre
Durata: 5' 30''

violino, clarinetto, violoncello

Cinque variazioni improvvisative su un tema di dodici note per baritono e pianoforte I. La vie antérieure. Adagio immoto II. Tristesses de la lune. Stesso tempo III. Je t’adore. Adagio – Quasi cadenza IV. Le Revenant. Misterioso V. L’aube spiritelle. Adagio immoto
baritono, pianoforrte
Durata: 13' 00''

ensemble

Hyperboles (2010-2011)
flauto, clavicembalo

flauto, clavicembalo
Durata: 1' 00''

violino, violoncello, pianoforte

Notturno (2010)
Dedicato a Claudia Sasso
soprano
Durata: 5' 20''

Oneiron (2008)
Tre pezzi per pianoforte
pianoforte
Durata: 9' 00''

violino, violoncello, pianoforte


Discografia catalogata

con il Duo Dubois
musiche di Maura Capuzzo, Andrea Nicolini, Andrea Talmelli, Alessandro Milia, Maria Teresa Treccozzi, Maurizio Azzan
EMA Vinci Records, Fibbiana, 2019
Numero di catalogo discografico 70171

Descrizione:
Presentazione di Mara Lacchè
Dove manca la parola comincia la musica, affermava Vladimir Jankélévitch, che nel celebre saggio La Musique et l’Ineffable (Paris, Seuil, 1983, p. 93) metteva in evidenza il potere evocatore dell’arte dei suoni, la sua capacità di dire in “geroglifici sonori” ciò che il logos esprime con le parole e, al tempo stesso, il carattere effimero di un’esistenza che si ... continua a leggere

Elenco brani
1) SCURA ED INCERTA LA LUNGA LEGGEREZZA DEL MARE [10:36] Maura Capuzzo (2018)
2) IL BOSCO DEL FATONERO [09:27] Andrea Nicoli (2018)
3) ABSTRACT LANDSCAPE [03:57] Andrea Talmelli (2018)
4) GIORNI RITORNI DIVAGO RICORDO [11:40] Alessandro Milia (2019)
5) ORAZION PICCIOLA [08:21] Maria Teresa Treccozzi (2019)
6) TUTTE LE ESTENSIONI DELL’AURA [10:31] Maurizio Azzan (2019)