Marco Ligabue

CONTATTI
INDIRIZZO: via Vamba 25
CAP: 50135
CITTA': FIRENZE
PROVINCIA: FI
PAESE: Italia
TELEFONO: +39 055 607120
CELLULARE: +39 340 5551529
categorie: Compositori / Musicologi, critici, giornalisti
Descrizione
Docente di Musica elettronica e di Musica e Nuove Tecnologie presso il Conservatorio "Luigi Cherubini" di Firenze
Biografia
ultimo aggiornamento: 18-05-2021
Marco Ligabue è docente di ruolo di Musica Elettronica e Musica e Nuove Tecnologie presso il Conservatorio di Musica 'Luigi Cherubini' di Firenze. È coordinatore del MartLab, laboratorio da lui fondato nel 2003 presso lo stesso Conservatorio, che ha tra le sue principali attività la ricerca nel campo delle tecnologie sonore digitali, il live-electronics, la produzione musicale, le attività il recupero e restauro dei documenti sonori. I suoi principali interessi sono la composizione (strumentale, elettroacustica e mista), la realizzazione, l'esecuzione e la performance di live-electronics, il sound design, il teatro musicale, la ricerca, l'analisi della musica elettroacustica e la semiotica musicale. Ha al suo attivo pubblicazioni, edite da Mouton de Gruyter, MIT Press, Swets & Zeitlinger, Harwood Academic Publisher, Indiana University Press, Clueb, Cambridge University Press, ERI / RAI, Publications de la Sorbonne, Suvini Zerboni e molti altri. È direttore scientifico della rivista Musica / Tecnologia (comitato scientifico: Pascal Decroupet (Université Nice Sophia Antipolis), François Delalande (GRM Paris), Giovanni De Poli (Università di Padova), Agostino Di Scipio (Conservatorio de l'Aquila), Angelo Orcalli (Università di Udine), Curtis Roads (University of California, Santa Barbara), Davide Rocchesso (Università IUAV di Venezia), Dennis Smalley (City University London, Professor Emeritus), Marco Stroppa (Conservatoire National Supérieur de Musique de Paris e Staatliche Hochschule für Musik und Darstellende Kunst Stuttgart), Ivan Fedele (Accademia Nazionale di S. Cecilia, Roma), Veniero Rizzardi (Università di Venezia - Ca' Foscari), Alvise Vidolin (Università di Padova, già Conservatorio di Venezia), Marc Leman (University of Ghent), Antonio Camurri (DIBRIS – Università di Genova)) pubblicata dalla FUP (Firenze University Press) dell'Università di Firenze. Ha progettato, organizzato e realizzato più corsi di formazione professionale su bandi POR. Ha realizzato e tenuto concerti di Live-electronics per molteplici compositori a livello nazionale e internazionale. Ha organizzato per il Conservatorio di Firenze concerti con compositori ed esecutori di livello internazionale per le rassegne di Fabbrica Europa a Firenze (Tristan Murail, Lara Morciano, José Miguel Fernandez, esecutori dell’Ensemble Modern e dell’Ensemble Intercontemporain, tra gli altri), oltre a curare l’organizzazione di corsi di formazione per gli studenti del Conservatorio (Tristan Murail, Krzysztof Penderecki, Helmut Lachenmann). Ha tenuto corsi di Informatica musicale per l’Università di Firenze e per l’Accademia di S. Cecilia di Roma. Da più di un decennio insegna anche Sound design per l’Accademia di belle arti di Firenze. Incisioni di suoi pezzi sono pubblicate da varie etichette. Ha ricevuto premi e riconoscimenti e sue composizioni sono presenti in concerti e trasmissioni radiofoniche in contesto internazionale. Si è diplomato in Composizione al Conservatorio di Firenze con Rosario Mirigliano (Classi di Composizione sperimentale di Rosario Mirigliano e Salvatore Sciarrino). Nello stesso Conservatorio si è diplomato in Musica elettronica con Albert Mayr e in Informatica musicale, corso sperimentale istituito da Pietro Grossi e tenuto dal Conservatorio fiorentino congiuntamente con l’Isituto CNUCE del CNR (oggi ISTI – Istituto di Scienza e Tecnologia dell’Informazione). Dal 1980 è stato continuativamente associato di ricerca dell’Unità di Musicologia Computazionale del CNUCE coordinata dal Dott. Francesco Carreras, primo ricercatore matematico del CNUCE/CNR. Nel 1992/3 ha collaborato con il centro Tempo Reale di Firenze a un progetto coordinato da Luciano Berio. Ha frequentato i corsi estivi dell’Accademia Chigiana di Siena (Franco donatoni, Salvatore Sciarrino, Mauricio Kagel) e di Achantes a Avignone e a Metz (Pierre Boulez, Brian Ferneyhough, Quartetto Arditti, Betsy Jolas, François-Bernard Mâche, Georges Aperghis, tra gli altri) Si è successivamente specializzato in Composizione a Strasburgo con Ivan Fedele, con tutor annuali sia per la composizione, sia per le tecniche strumentali (negli anni di specializzazione, i compositori: Philipppe Manoury, Yan Maresz, Kaija Saariaho; e gli strumentisti: Mario Caroli, Jean Marc Foltz, Ensemble Accroche note, Cristophe Desjardins, Claude Delangle, Anssi Karttunen). Georges Aperghis lo ha selezionato per il suo corso di Teatro musicale, curando anche la regia di un suo lavoro di teatro musicale. Nel 2006 ha ricevuto dalla Sacem, società francese degli autori ed editori, un premio per la sua musica. È inserito nel database dei compositori contemporanei dell'IRCAM di Parigi con sue composizioni e suoi contributi scientifici.