Enrico Marocchini

CONTATTI
INDIRIZZO: via del Boschetto 49
CAP: 00184
CITTA': ROMA
PROVINCIA: RM
PAESE: Italia
Roma, 1954
Ruoli legati alle composizioni presenti in Banca Dati:
Compositore, Direttore
Biografia
ultimo aggiornamento: 01-09-2009

Ha studiato pianoforte con Emma Contestabile, si è diplomato in composizione con Domenico Guaccero, presso il Conservatorio di S. Cecilia di Roma, in direzione d’orchestra con Daniele Paris e in scultura con Emilio Greco, presso l’Accademia di Belle Arti di Roma.
Attualmente è docente di Composizione sperimentale presso il Conservatorio L. Perosi di Campobasso.

Titoli artistici e professionali
Per il XIII Festival di Nuova Consonanza, svoltosi a Roma (8-15.XI.1976) presso la Galleria Nazionale d’Arte Moderna, ha partecipato come autore ed esecutore con le Sonate n. 3 e 4 per pianoforte.

È autore della musica per il balletto Stelle di carta, op. 15, presentato il 15.IX.1983 per il settore danza al I Festival Internazionale dell’Umorismo nell’arte di Tolentino, con le coreografie di Alberto Testa e l’esecuzione del Gruppo Stabile dell’Opera dell’Accademia di Danza di Roma, diretto da Giuliana Penzi. La stessa composizione è stata utilizzata per la realizzazione di un video-arte, con elaborazioni elettroniche della Computer Graphics Europa SBP, presentato in varie rassegne (1984, Roma, Civis, Parigi, Grand Palais, Le visage electronique; 1986, Rassegna Internazionale Elektronpoiesis, Frosinone).

Ha partecipato alla I settimana di musica contemporanea a Villa Monelli (Roma, 9-15.IX.1984), con la composizione Ottetto di fiati, n. 1 op. 17. È autore del brano sinfonico Salmo d’Autunno, op. 14, eseguito il 27.X.1984 dall’Orchestra Sinfonica della Rai di Roma diretta da Vittorio Parisi, all’Auditorium del Foro Italico, nel concerto straordinario della Rai realizzato in occasione degli anniversari della Resistenza e della Deportazione 1943-45. La stessa composizione è stata registrata il 30-X.1986 ancora all’Auditorium del Foro Italico con la direzione di Massimo Pradella e trasmessa nel 1987 da Radiodue nell’ambito della Stagione sinfonica dell’Orchestra di Roma della Rai. Per il XXI Festival di Nuova Consonanza (Roma, Auditorium della Rai del Foro Italico, 29.XI.-21.XII.1984), ha partecipato con la composizione Requiem per un angelo, op. 18, per 14 strumenti, eseguito dal Gruppo Strumentale di Nuova Consonanza di Milano diretto da Vittorio Parisi. La stessa composizione è stata trasmessa da RadioDue e da RadioTre nel corso di alcune rassegne di musica contemporanea.

Ha partecipato al XXII Festival di Nuova Consonanza (Roma, Auditorium della Rai del Foro Italico, 18 XI.-18.XII.1985), con il balletto Stelle di carta, con le coreografie di Patrizia Cerroni eseguite dalla compagnia dei Danzatori Scalzi-Le Noveau Ballet de Cour.

Come autore ed esecutore ha presentato al Festival Domenico Guaccero il brano pianistico Ricercare ed una relazione introduttiva alla composizione di D. Guaccero La casa dell’armonia. Lo stesso brano pianistico, insieme all’Ottetto di fiati n. 1, diretto dall’autore, è stato eseguito nel corso della Rassegna di giovani compositori (Roma, Palazzo Rivaldi, 25.V.1987). Nella stagione dei concerti dell’A.GI.MUS. di Montepulciano ha diretto il Gruppo Strumentale d’Archi dell’Orchestra Sinfonica di Roma della Rai con Musiche di Mozart, Bach, Romberg e Respighi, con la partecipazione del violinista Ilie Mihai e del violoncellista Massimo Macrì (Montepulciano, Teatro Poliziano, 18.X.1987).

Dall’ottobre 1987 è entrato a far parte dell’Associazione musicale Nuova Consonanza.

In occasione del Concerto per il Centenario di Giorgio De Chirico svoltosi alla Sala Casella sotto il patrocinio dell’Accademia Filarmonica Romana ha partecipato come autore e direttore con il brano Metamorfosi eseguito dall’Orchestra da Camera Goffredo Petrassi (1.VII.1988) lo stesso concerto è stato replicato al Teatro dellOpera di Roma (1.X.1988).

Nella stagione dei concerti dell’A.GI.MUS. di Montepulciano ha diretto l’Orchestra da Camera Goffredo Petrassi, con musiche di W. A. Mozart, A. Gentile, A. Dvorak e il brano Ottetto di fiati n. 2, dell’autore (Teatro Poliziano, 29-30.III.1989). La composizione strumentale Studio per 19 esecutori viene trasmessa da Radiodue nel’ambito del programma Autori Contemporanei (1.IV.1989). Nella rassegna della Nuova Musica Italiana (Rai, via Asiago, Roma, 30.XI.1989) ha diretto l’Ottetto Italiano di Fiati con Musiche di  Bortolotti, Paccagnini, Pedini, Tedde, Scarlato, Montis e il brano Ottetto di fiati n. 2 dell’autore.

Ha partecipato al XXVII Festival di Nuova Consonanza (Roma, Auditorium della Rai del Foro Italico, 22.II-12.III.1990) in qualità sia di direttore che di autore del brano Evocazioni, trasmesso poi da Radiotre il 23.X.1990. Nell’ambito del festival Roma-Europa ’90 svoltosi all’Accademia d’Ungheria ha presentato il  Quartetto per sax n. 1 eseguito dal quartetto Aquilano e trasmesso da RadioTre il 16.IX.1990; il brano è stato poi riproposto dallo stesso quartetto al Teatro di S. Biagio di Montepulciano il 4.IX.90. È chiamato a far parte della giuria del premio Il Virtuoso all’interno del progetto Roma Barocca – Platea Estate (12-14.VI.1990). Il brano sinfonico Salmo d’Autunno viene trasmesso da RadioTre (19.V.1990) e da RadioUno (31.VIII.1990); così la musica del balletto Stelle di Carta (Radiodue 30.VI.1990). È presente nell’ambito del XIII Festival di Musica Verticale (Galleria Nazionale d’Arte Moderna di Roma, 1990) con il video-arte del pittore Albert Friscia, prodotto dalla S.B.P. Computer Graphics, per il quale ha composto il brano Incanto. Il brano pianistico Ricercare viene eseguito il 28-IX.1990 da Lucia Rosei all’Auditorium della Discoteca di Stato di Roma nella rassegna dei concerti dell’A.R.A.M. e riproposto il 15.IX.1991 al Festival di pianisti presso il Teatro di San Biagio a Montepulciano.

Nel 1991 è stato selezionato tra i sei finalisti del concorso Valentino Caracciolo nell’ambito del quale ha presentato il Concerto per orchestra op. 26 eseguito al Teatro Comunale di L’Aquila il 9.X.1991 dall’Orchestra Sinfonica Abruzzese diretta da Erasmo Gaudiomonte. Nella rassegna Video d’autore realizzata al Teatro Vascello di Roma dal 9 al 28 aprile ’91 vengono presentati i video Stelle di Carta, con musiche tratte dal balletto e Incanto. Per la rassegna Nuovi Spazi Musicali nell’ambito del Festival Roma-Europa ’91 presso l’Accademia dell’Ungheria il 20 giugno ha presentato, con un profilo critico degli autori, il programma comprendente opere di Ligeti, Selmeczi, Gentile, Cattaneo, Fellegara e Bo.

È eletto per il triennio 1992-1995 nel Consiglio direttivo di Nuova Consonanza, all’interno del quale collabora alle attività di direzione e di programmazione dei concerti e di tutte le iniziative culturali promosse dall’Associazione.

Nel luglio ’92 al British Council, nell’ambito della rassegna Nuovi Spazi Musicali del Festival Roma Europa, presenta l’incontro-concerto con i compositori Bavesi, Pelegatti, Petit. Partecipa alla trasmissione di Radiotre Scatola sonora con un’intervista e la presentazione dell’ Ottetto di fiati n. 2  diretto dall’autore (1.VI.1992). Nell’ambito della Rassegna della Nuova Musica Italiana presso la sala Rai di via Asiago, viene eseguito dal duo B. Battisti D’Amario e P. Di Cioccio il brano Ricercare per oboe e chitarra (19.X.1992). Per il  XXIX Festival di Nuova Consonanza partecipa con Aldo Clementi, Francesco Pennisi e Goffredo Petrassi al seminario-incontro dedicato a Daniele Paris; presenta uno dei seminari-concerto della rassegna con la relazione Antonio De Blasio e la sua estetica musicale.

Nel concerto dedicato a Michico Hirayama presso l’Istituto Giapponese di Cultura (17.VI.1993), viene presentato il Preludio per violino e pianoforte, op. 31, eseguito da massimo Coen e Guglielmo Pernaselci. Partecipa al concerto di musica contemporanea organizzato dall’Associazione Amici di Carlo Belli a Villa Zingone il 12-07-93, con la Sonata n. 6 per pianoforte, eseguita da Lucia Rosei (registrata da RadioUno il 4-10-93). Nell’ambito del Festival di Roma- Europa ’93, per l’Associazione Nuovi Spazi Musicali, ha diretto in prima esecuzione assoluta il Melologo Comico, con musiche di Bonifacio, Castellano, Cifariello Ciardi, Sbordoni, Sebastiani e Solbiati, su testi di Stefano Benni interpretati da Anna Nogara e Roberto Herlitzka e la partecipazione del gruppo strumentale Telejon. (Roma, Teatro Vascello, 22-23.VII.1993. Lo spettacolo verrà replicato a Milano all’interno del Festival Suoni e Visioni 1995, in collaborazione con i Pomeriggi musicali. (Milano, Teatro Portaromana, 10.IV.1995). Per il XXX Festival di Nuova Consonanza al Goethe Institut di Roma, ha diretto il gruppo strumentale Telejon, con musiche di Muratori, Niro, Rendine e l’Ottetto di fiati n. 3 dell’autore (16.XII.93).

Partecipa all’International Festival of Sacred Contemporary Music, I edizione americana degli Incontri di musica sacra contemporanea di Roma, con il brano Jerusalem Eastern Moon, per soprano, arpa e flauto, su testo di Georges de Canino, eseguito il 13.II.1994 nella St. James Cathedral of Chicago. In occasione del 50° Anniversario della Liberazione e dello Sbarco a Bari della Brigata Ebraica Palestinese, è stata eseguita dall’Orchestra Sinfonica della Provincia di Bari diretta da E. Batiz, la composizione David op.21 per grande orchestra in prima esecuzione assoluta (29-30.VI.1994). A Darmstadt, in occasione dei concerti del 37° Ferienkurse fur Neue Musik, è stato eseguito dal pianista Giuseppe Scotese lo Studio per pianoforte op. 30 (29.VII.1994). Partecipa alla XV edizione del Festival di Nuovi Spazi Musicali con la composizione per organo Ave Ancilla Domini, eseguita da Massimiliano Muzzi il 14.X.1994 nella Chiesa romana di S. Marcello al Corso. Nell’ambito del XXXI Festival di Nuova Consonanza all’Acquario Romano ha presentato il melologo Io Majakovskij, su testi del poeta a cura di Bruno Grieco e Georges de Canino, interpretati da Roberto Herlitzka. Il melologo al quale ha partecipato sia come direttore che come autore, insieme ai compositori M. Borlotti, A. Gentile, M. Lupone e L. Macchi, è stato eseguito dal gruppo Telejon. Ancora all’Acquario Romano per il Progetto Musica ‘94, in occasione del concerto per il 70° compleanno di Massimo Pradella è stata eseguita da Lucia Rosei la Sonata per pianoforte n. 6. La stessa composizione verrà eseguita a Londra, presso l’Istituto Italiano di Cultura (30.III.1995).

È rieletto per il triennio 1995-97 nel Consiglio Direttivo di Nuova Consonanza.

Nel concerto della pianista Maria Grazia Zagame all’Auditorium Marianum di Perugia, il 18.III.1995, viene eseguito lo Studio per pianoforte op .30. Partecipa con G. Petrassi, F. Pennisi, M. Bertolotti, A. Gentile, D. Tortora e G. Simonacci alla giornata di commemorazione che la Società Dante Alighieri di Frosinone dedica il 4 maggio 1995 a Daniele Paris. Nella Sala Consiliare di San Benedetto del Tronto il Caravan Trio esegue Variazioni…il soffio del mito, per sax soprano, clarinetto, basso e pianoforte. La composizione verrà eseguita anche a Torino (Teatro Macario, 13.XI.1995) e a Genova (Oratorio di S. Filippo, 14.XI.1995) nel Rive Gauche Festival: il giocattolo. Partecipa al concerto organizzato in occasione della giornata di commemorazione dedicata ai Cinquant’anni dallo sterminio, ‘Shoah’: Ebrei e Cristiani credenti nell’unico Dio (Firenze, Chiesa di S. Ambrogio), con la composizione Gerusalemme luna d’Oriente, per soprano, arpa e flauto. Nel concerto organizzato da Nuova Consonanza e dall’Accademia Tedesca di Villa Massimo a Roma, dedicato a Michail Marschall von Bieberstein, viene eseguito da Lucia Rosei lo Studio per pianoforte op. 30 (29.X.1995). A Palazzo delle Esposizioni di Roma il 1° dicembre ’95, all’interno della manifestazione Pier Paolo Pasolini: un poeta d’opposizione, ha realizzato e diretto per Nuova Consonanza il melologo …Le azioni della vita…, su testi poetici di Pasolini, di cui ha curato la scelta, con la partecipazione di Roberto Herlitzka e del Logos Ensemble che ha eseguito musiche appositamente composte da I. Ravinale, D. Lombardi, G. Coral, R. Piacentini, V. Fellegara, M. D’Amico. Il concerto è stato replicato il 2 dicembre per il festival di Nuova Consonanza, all’Air Terminal, nell’ambito del Progetto Musica ‘95.

Ha diretto l’Orchestra Sinfonica del Teatro dell’Opera di Còrdoba (Argentina) con un programma comprendente: J. Stravinskij Suites I e II, A. Copland, Concerto per clarinetto e orchestra, e il suo brano sinfonico David (31.VIII.1996). Al Castello Orsini di Avezzano ha diretto l’Orchestra della Marsica eseguendo musiche di Respighi, Mozart e arie di Vivaldi, Spontini, Bellini e Paisiello (soprano Donata Lombardi, violinista Stefano Minore; 15.IX.1996). Per il XXXIII Festival di Nuova Consonanza all’Acquario Romano (nov.1996), ha ideato e diretto il melologo Il viaggio tratto dal Diario Indiano di A.Ginsberg di cui ha curato i testi musicati da I. Vandor, G. Manzoni, E. Morricone, cui hanno partecipato Paolo Calabresi, quale voce recitante e la Nuova Orchestra Alessandro Scarlatti di Napoli. Lo stesso melologo è stato poi replicato con l’Orchestra dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese al Teatro S. Filippo di L’Aquila (15-16.II.1997). Per il XVII Festival di Nuovi Spazi Musicali all’Acquario Romano viene eseguita dalla Banda della Polizia di Stato diretta da M. Billy la composizione In Lampi di tempo (7.XI.1996).

Nell’ambito degli Incontri Internazionali di Musica Contemporanea (Cattedrale di Jesi, 25.07.1997), viene eseguito dall’Orchestra G. B. Pergolesi, il Notturno per soli archi. Per il XXXIV Festival di Nuova Consonanza ha diretto il melologo da lui ideato Plurale come l’universo, su testi di F. Pessoa interpretati da Paolo Calabresi, con musiche di A. Solbiati, N. Sani, M. Cardi e G. Manca eseguite dalla Nuova Orchestra Alessandro Scarlatti di Napoli (25.X.1997). Il melologo è stato poi replicato a L’Aquila con l’esecuzione dell’Orchestra dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese e Paolo Fracassi quale voce recitante (20-21.III.1998). Per il XVIII Festival di Nuovi Spazi Musicali all’Istituto Polacco di Cultura di Roma, viene presentato da Erasmo Valente un CD monografico di composizione per pianoforte eseguite da Lucia Rosei (18.XI.1997).

È rieletto per il triennio 1998-2000 nel Consiglio Direttivo di Nuova Consonanza.

Nell’ambito del Progetto Musica ‘98, viene presentato da Erasmo Valente nella Sala dei Medaglioni del Conservatorio di S. Cecilia il secondo CD monografico con musiche da camera e sinfoniche (18.XI.1998). Per il Festival I Concerti del Parco ha diretto il melologo Concerto Apocalittico per grilli, margherite, blatta e orchestra su testi di Stefano Benni e musiche di E. Morricone e L. Francesconi eseguite dal gruppo Musica d’Oggi e dal Kammerton Vocal Ensemble, con Antonio Albanese quale voce recitante (Teatro Magellano di Ostia 25-26.XI.1999). Lo stesso melologo viene poi replicato al Teatro Greco di Taormina nell’ambito del Festival del Cinema come evento di Taormina Arte (27.VII.1999) e al Teatro Gustavo Modena di Genova (8-9.XI.1999).

Ha diretto l’Orchestra Sinfonica Abruzzese nel ciclo di concerti tenuti a L’Aquila e in Abruzzo dall’11 al 18-XI-2000, con il melologo Il viaggio della vita su testi di Pier Paolo Pasolini,  scelti da Enzo Siciliano e musiche in prima esecuzione assoluta di: A. Nicoli, A. Gentile, L. Macchi, G. Guaccero, E. Marocchini e M. Cardi (voce recitante C. Orsini).

Il 21.VII.2001 ha diretto il gruppo strumentale Musica D’Oggi alla Sala Casella con musiche di C. Pedini e E. Marocchini (Un cielo di silenzio).

Nel 2002 viene pubblicato nel CD di Sandro Verzari e Luciana Alfiero Nel Contemporaneo, ed. Beat Records, il Concerto per tromba n. 1, per tromba e pianoforte. A Roma, nell’ambito della stagione sinfonica dell’Istituzione Universitaria dei Concerti, ha diretto l’Orchestra Sinfonica Abruzzese nell’Aula Magna dell’Università La Sapienza, il 17.III.2002, nel melologo Il viaggio della vita, con la voce recitante di Michele Placido. Nell’ambito dei concerti del Conservatorio di Musica di S. Cecilia di Roma, ha diretto il 24.IV.2002 I Cameristi del Conservatorio con musiche in prima esecuzione di: V. De Filippo, F. Iacobucci, S. Patricelli e P.P. Calcidi.

Ha partecipato il 19.IV.2003 al concerto Compositori romani … per Ennio con il brano  Tutto è fremito di sole, eseguito dal gruppo strumentale Musica d’Oggi all’Università di Roma Tor Vergata. Il 28.XI.2003, nell’ambito del festival I Concerti nel Parco, viene eseguita dal Trio Nahars la composizione …a notte cresce altra luce, nella Sala Baldini di Roma. Lo stesso brano viene replicato il 14.IV.2004 a Terni, nella Stagione dell’Associazione Filarmonica Umbra. A Roma, il 21.V.2004, nell’ambito del Festival Domani Musica, viene eseguita la composizione Sussurro d’onda. Negli Incontri di Musica Sacra Contemporanea viene eseguita la composizione per soprano e orchestra d’archi Ha sete di te l’anima mia, con l’Orchestra d’Archi della Provincia di Taranto diretta da Paolo Lepore e il soprano Tiffany Wilson. (20-24.V.2004  Bari, Taranto, Martinafranca e Roma). Ha diretto l’Orchestra Sinfonica Abruzzese a L’Aquila, al Teatro S. Filippo, il 21-22.XI.2004, nel melologo D’Annunzio segreto, su testi di Gabriele D’Annunzio a cura di Mario Moretti e musiche di M. D’Amico, L. Macchi, A. Morricone, S. Taglietti e Francesco Paolo Tosti. Voci recitanti Gigi Angelillo, Bartolomeo Giusti, Lorenzo Rossi Espagnet, mezzo soprano Federica Carnevale.

Il 16.V.2005 alla Biblioteca Casanatense viene eseguito Un cristallo traspare. Il 23.V.2005 a L’Aquila, al Teatro S. Filippo e il 24.V.2005 a Roma, alla Basilica di S. Marco, ha diretto l’Orchestra Sinfonica Abruzzese con musiche in prima esecuzione assoluta di A. Gentile, M. Kutnowsky, D. Knehans, B. Saylor e E. Unterhofer, con la partecipazione del mezzo soprano Constance Beavon. Il 1.VI.2005 viene eseguito dal Trio Nahars il brano …a notte cresce altra luce, all’I.S.S. di Roma.


Il 23.III.2006, ha diretto alla Sala Accademica del Conservatorio, l’Orchestra del Conservatorio di S. Cecilia, con musiche di F. Iacobucci, D. Simonacci e C. Serino. Sempre a Roma, dal 26 aprile al 24 maggio 2006, nell’ambito della mostra Salone di maggio. Roma: luoghi e colori, al complesso del Vittoriano, nella sezione musica, viene creata un’istallazione con registrazioni dei Canti della campagna romana di Goffredo Petrassi e di un’aria su testi di Giordano Bruno e Mario Moretti, con musica di E. Marocchini, con l’esecuzione del mezzo soprano Emanuela Deffai e del pianista Fausto Di Cesare.

Nel 2006 entra a far parte del Consiglio Direttivo di Nuova Consonanza.

Enrico Marocchini





clarinetto, pianoforte

tromba, pianoforte

flauto , pianoforte , soprano

sassofono baritono

orchestra


Discografia catalogata

CD
con Francesco Dillon, Akané Ogawa, Giuseppe Bruno, Enrico Marocchini, Franz Anton Krager, Mario Ancillotti, Andrea Nicoli
CD ARS 141-025

Descrizione:
Le composizioni raccolte in questo compact-disc si riferiscono a un periodo di tempo ristretto che va dal 2000 al 2007 e sono assai esemplificative della scrittura di Andrea Nicoli, il quale ha attraversato vari momenti, una prima fase legata all’insegnamento di Piero Luigi Zangelmi (al quale è dedicato "Verso tracce di blu"), una seconda, che comprende la prima metà degli anni Novanta, periodo in cui Nicoli... continua a leggere
Elenco brani
1. Profilo inespresso
2. A Jago, postludio
3. Verso tracce di blu
4. Voce di passaggio
5. Le chant du feu



CD
Musiche di Rossella Spinosa, Enrico Marocchini, Marcela Pavia, Cesare Saldicco, Girolamo Deraco, Giuseppe Colardo, Alberto Cara
Centro Musica Contemporanea, Milano, 2012


Descrizione:

Collana Archivi del XXI° Secolo.
Registrato presso l’Auditorium Asteria di Milano l’11 settembre 2010 da Umberto Ferrarazzo. Editing, mix e mastering a cura di Andrea Pestarino presso “Infern8 studio” di Borghetto Borbera (AL).