Biancamaria Furgeri

CONTATTI
INDIRIZZO: via Miani 28
CAP: 45100
CITTA': Rovigo
PROVINCIA: RO
PAESE: Italia
TELEFONO: +39 0425 25298
FAX: +39 0425 423253
Rovigo, 1935
Ruoli legati alle composizioni presenti in Banca Dati:
Compositore
Biografia
ultimo aggiornamento: 01-07-2020
Ha compiuto gli studi a Padova, Venezia e Milano. E’ stata allieva di Giuseppe Piccioli, per il pianoforte, di Wolfango Dalla Vecchia per l’organo e per la composizione, di Bruno Coltro per armonia, contrappunto e fuga, musica corale e direzione di coro, di Giorgio Federico Ghedini e Bruno Bettinelli, ancora per la composizione. Ha iniziato la carriera didattica a Ferrara e Padova; dal 1969 fino al 1997 è stata titolare della cattedra di armonia e contrappunto al conservatorio di Bologna. E’stata direttrice del conservatorio di Rovigo. Ha iniziato a comporre musica fin dai primissimi anni giovanili, ai quali appartiene una prima raccolta di composizioni corali, poi pubblicata dalla Casa Editrice Bongiovanni, di Bologna. L’attività compositiva più sistematica data dagli anni sessanta. A questo periodo risalgono i primi riconoscimenti in concorsi italiani e stranieri ( Magadino, Svizzera,1963, con “Sonata” per organo; Treviso, Italia, 1965, con Suite per Gioconda ). Nel decennio successivo prevale l’attività nel campo della composizione a scopi didattici. Sono frutto di questo periodo le tre pubblicazioni della serie “Piccoli Musici”, concepite come applicazione alla realtà italiana del metodo dello Schulwerk di Carl Orff. Del 1981 è ancora un facile lavoro per organo, dedicato al figlio ( Musica per divertimento di un organista in erba ). Nel quadro della sua attività didattica collabora per un decennio, come docente , ai corsi di aggiornamento e perfezionamento del Centro Didattico Nazionale per l’Istruzione Artistica. Dal 1973 in poi riprende a scrivere opere corali, poi lavori strumentali da camera ed anche orchestrali ( Antifonie e Moods ). Ottiene numerosi premi ed altri riconoscimenti in concorsi nazionali ed internazionali: Varese,( I° Premio al Concorso Nazionale di musica sacra 1973 con una Messa per solo, coro e organo-); Mannheim,( I° premio all’ottavo Concorso internazionale G.E.D.O.K.1985, con il quartetto “Tre Episodi”- ); Zurigo, ( I° Premio al Concorso internazionale per compositrici 1987- con “Levia”, per orchestra d’archi ); numerose segnalazioni ad Arezzo( Concorsi internazionali di composizione per coro 1974-75-84-85-92); Poznan ( Concorso Internazionale E. Wieniawski 1985 e “90, rispettivamente con “Duplum” per v.no e pf e con “Erzaehlung”( finalista)– , per v.no e archi ); Trieste ( premio nazionale “Cantar Trieste”: I° premio sia nel 2001 con “Il mare canta”, sia nel 2006 con “I mattini”). Nel 2002 è stata invitata dalla Fondazione “Donne in Musica di Roma a scrivere un brano corale, “ROSA RORANS” per le celebrazioni in onore di S.Brigida di Svezia, brano che fu poi eseguito in San Pietro per la cerimonia conclusiva delle stesse, alla presenza di Giovanni Paolo II. A Fermo è risultata vincitrice del concorso internazionale di Composizione sacra 2006, con “DITTICO SACRO” per coro misto a cappella. Sempre nel 2006 ha ottenuto a Venezia il premio INNER WHEEL per la donna – sezione musica. Nell’ autunno 2007 ha ricevuto la commissione di una Messa in latino, per coro misto e organo, oboe e quartetto di ottoni ad libitum dal Comitato per le celebrazioni lauretane, in programma per il marzo 2008. . Nel 2010 è stata invitata con altri sette compositori, ad illustrare gli affreschi giotteschi della cappella degli Scrovegni a Padova. La prima esecuzione del suo lavoro collegato a tale progetto: (“L’Amata”- scene dalla vita di Maria “, per flauto, clarinetto, violino, chitarra e pianoforte) è avvenuta a Padova il 25 marzo 2010, nella cappella degli Scrovegni. Nel 2011 è stata invitata a scrivere “El viento dijo” per pianoforte a 4 mani, nell’ ambito di un programma regionale musicale voluto dalla Regione Veneto. 1a esecuzione Feltre, maggio 2011 ( duo pianistico Cellini – Meneghel ). Dello stesso anno è anche “Le parole del vento” per pianoforte. Nel 2013 ha ottenuto a Roma il terzo premio nel I concorso internazionale di composizione corale, intitolato a Papa Benedetto XVI, con un’ Ave Maria scritta sulla scala “enigmatica” e, ancora nel 2013 ha scritto “Comme l’ aile des alcyons” per voce e pianoforte ì, brano con cui , su commissione dei promotori della manifestazione, ha partecipato a “RISUONANZE” 2013. Nello stesso anno, con altri compositori, è stata invitata dal Teatro “La Fenice” di Venezia , a scrivere un brano per commemorare i quarant’ anni dalla scomparsa di Bruno Maderna. Il pezzo scritto per l’ occasione è “ALI”,per flauto e violino, la cui prima esecuzione avvenne nelle Sale Apollinee della Fenice il 6/ luglio/ 2013. Nel 2014 è stata invitata dalla “Fondazione Donne in musica”, con altre nove compositrici (italiane e argentine), a collaborare alla composizione di una Messa da dedicare all’ attuale papa: i brani da lei composti per l’occasione sono “l’Introitus ( “Esto mihi in Deum protectorem”)per coro femminile a cappella, e l’Agnus Dei, per coro misto e organo. La Messa ha avuto la prima esecuzione in San Pietro il 9 Maggio 2015. Altre composizioni degli ultimi anni: PRELUDIO A UN CANTICO, per arpa ( 2016 )richiesto da Isolde Weiermueller – Backes. Casa editrice Certosa Verlag - Koernborn (Deutschland ). VOLI per arpa; lavoro scelto dal G.E.D.O.K. di Freiburg per la realizzazione di un ciclo di musiche contemporanee (promosso dalla stessa organizzazione); prima esecuzione 15 novembre 2017 (arpista Marina Paccagnella).Ed. Certosa Verlag - Koernborn (De ). Nel 2017 – 18 è stata invitata dalla produzione “Come un fior di loto” a partecipare ad un progetto poetico-musicale intitolato “Donne di Fiori”, con un pezzo per flauto e pianoforte. È così nato “…In ipsis floribus…”, suggeritole da un’immagine, presa dal “De rerum natura”. di Lucrezio. La prima esecuzione del brano ha avuto luogo a Bergamo, nella villa di famiglia di Torquato Tasso, nel marzo 2018 (altre esecuzioni, con l’aggiunta di immagini visive, a Milano e Rovigo, nel 2019). Molte sue opere sono da lungo tempo inserite in repertorio da numerosi solisti e “ensemble” e sono state registrate e trasmesse da vari enti radiofonici ( RAI, Deutscher Rundfunk, Oesterreicher Rundfunk, Radio Svizzera Italiana, Polish Radio, Radio Oasi ecc.) Ha partecipato con l’ esecuzione di sue musiche a convegni e rassegne dedicati alle donne compositrici. Tra i lavori che considera più significativi ne ricorda qui alcuni ( anche già citati ), la cui composizione riguarda un lungo arco di tempo: JUVENILIA, per pianoforte a 4 mani ( prima esecuz. Rovereto1980, esecutori: Duo Benati- Luppi) DUPLUM, per violino e pianoforte (citato) (prima esecuzione: Bologna 1983 , Duo Porta- Nicotri), segnalato al Concorso Wieniawski di Poznan nel1985 ) CONSONANZE ,per nove strumenti: flauto, clarinetto , corno, quattro archi, chitarra e clavicembalo. ( Prima esecuzione: Bologna 9 maggio1983; esecutori:Ensemble di Musica Contemporanea di Bologna; direttore Pier Paolo Scattolin. TRE EPISODI, per quartetto d’ archi: ( citato: I Premio all’ ottavo concorso G:E:D.O.K. nel 1985 ); prima esecuzione: Mannheim 1985; esecutori: Quartetto ERATO di Basilea ) LEVIA, per orchestra d’ archi ( citato: I° Premio al primo concorso per compositrici: Zurigo) , prima esecuzione: Zurigo 1987, esecutori: Orch. “La Gioia International” Direttore O. Geczy ILCANTO SOGNATO, per flauto solo; prima esecuzione a Milano 1989: esecutrice: Anna Maria Morini), commissionato da ENDAS LOMBARDIA. ERZAEHLUNG per violino e orchestra d’archi ( registrato a Poznan nel 1990 da: Amadeus Chamber Orchestra; violino solista J.Zotnierczyk – Direttore Agniezka Duczmal ). CANTICO A MATHILDA, per soprano, mezzosoprano e orchestra.Prima esecuzione: San Benedetto Po 1991; esecutori. Soprano M.P.Piscitelli, mezzosoprano K.Litting, orchestra da camera di Mantova -Dirett. Nicoletta Conti), commissionato dal COMITATO organizzatore del PREMIO “MATILDE DI CANOSSA”. . IMMAGINI FLUTTUANTI , per flauto, viola e arpa ( Ia esecuz. Este 1992: esecutori. Armos Ensemble ), commissionato dal TRIO DEBUSSY di Monaco di Baviera. FARBEN, per flauto, violino e pianoforte (prima esecuzione Modena 1993: flauto A.M.Morini, violino E.Porta; pianoforte V. Cantoni ). SETTE LIRICHE, per soprano, flauto, violino, violoncello, Ia versione; prima esecuzione. Castelfranco Veneto 1994 ; esecutori:Barbara Vignudelli, flauto: Thuridur Jonsdottir, violino: V.Corvino, violoncello :E: Ferri. In seconda versione ( 2003 ) ha avuto la sua prima esecuzione nell’ Auditorium del Conservatorio “Venezze” di Rovigo. Esecutori: soprano: Paola Matarrese; flauto: Daniele Ruggeri; violino: Marco Rogliano; Violoncello: Luca Paccagnella. VOCI DELL’ES, per trio d’ archi e arpa ( prima esecuzione: Este 1995: Armos Ensemble ). “ADDUXIT IN TENEBRAS” e “EXPEXCTABO EUM” , per coro misto, archi e timpani. Prima esecuzione: Rovigo- 9 febbraio 2014 ( coro e orchestra Melos – Direttore: M.Roberto Spremulli”) . Altri lavori, commissionati da solisti e vari enti, che meritano un posto particolare nella produzione generale di Biancamaria Furgeri, sono: . ( TRASPARENZE, per chitarra; commissionato da RENZO BONAGURI: (prima esecuzione: 26 Agosto 1991 Oslo. Esecutore R.Bonaguri. ( Ente promotore: The italian Istitute of culture, ). DI VOCI D’ ORO, ancora per chitarra richiesto ancora da RENZO BONAGURI (Varie esecuzioni, ma non ho i dati della prima). PARABOLA, per soprano, baritono, voce recitante e organo; ( prima esecuzione: Castelfranco Ven.1990). su commissione del TEATRO DELLO SPECCHIO, di Castelfranco Veneto. INTARSI, per orchestra d’archi – richiesta dall’ ORCHESTRA DA CAMERA a A.PEDROLLO: prima esecuzione: Vicenza 1990, direttore M.Zuccarini) In una seconda versione il pezzo ha avuto il suo battesimo a Milano, con l’ ORCHESTRA di MILANO CLASSICA, concertatore e direttore Enzo Porta, il 13 Aprile 1997 . MADRIGALE, per soprano e orchestra; prima esecuzione: Bologna 1994: Interpreti: Barbara Vignudelli, Orchestra “Band is woman” diretta da Nicoletta Conti). Scritto su commissione del “TEATRO DEL GUERRIERO”. “PICCOLA CANTATA ”per 12 esecutori, su testi di R.M.Rilke, ( prima esecuzione: Bologna 1999 : interpreti M.Rasori, soprano; G.Caltagirone tenore, M.Leoni, baritono, Strumentisti del teatro Comunale di Bologna, Direttore: P.Veneri ), scritta su commissione del COMPLESSO KLANGFARBENMELODIE ,del TEATRO COMUNALE DI BOLOGNA MAGDALENA FLOS SANCTITATIS, per organo –I esecuzione: Roma 2000, organista A.Barbarossa),Commissionato da “DONNE IN MUSICA” di ROMA. “QUASI UNA RAPSODIA” per pianoforte; prima esecuzione a Milano: pianista Esther Flueckiger: Commissionato da SUONO DONNE di MILANO: (contenuto nel CD: Biancamaria Furgeri Piano Works - Ed. EurArte- Varenna. ) “OTTO PICCOLI PEZZI PER ILARIA”: versione commissionata per il concorso “PICCOLE MANI, di PERUGIA DEL 2003. ( Contenuto nel CD: Biancamaria Furgeri Piano Works - id.c.s.: Ediz.Eurarte). “OTTO SCHIZZI MUSICALI PER FEDERICO” (contenuto nel CD B:M.Furgeri Piano Works edizioni EurArte ). Questi due lavori fanno parte della mia copiosa attività musicale didattica che comprende anche brani per violino, per flauto e per chitarra inseriti in antologie pubblicate da Ricordi e Suvini-Zerboni. “DEDICATO A UN SOGNO”, per trio d’archi; prima esecuzione: Rovigo 2004. Esecutori : Trio DELLARCO:Commissionato da: SOCIETA’ MUSICALE “F. VENEZZE” ( nell’ 80° anniversario di fondazione: , Ia esec. .Rovigo 2004 . PROLOGO ED EPILOGO A UNA LETTURA DANTESCA, per coro, strumenti a fiato, pianoforte e percussioni. Prima esecuzione: Rovigo 2004; Maestro del coro M.Giorgio.Mazzucato; direttore M. Luca Paccagnella ( richiesto dal Conservatorio di Rovigo ). Tra le successive commissioni ricevute si ricordano quelle di: S.A.I. UNIVERSITARIA di Parma 2012 ( per “TRE QUADRI MUSCALI PER CLAUDIA”, per organo – Ia esecuzione. Parma 2013); Organista Claudia Termini. Contenuto nel CD “Organi e organisti del Polesine ( organista G.Feltrin ) promosso nel 2018 dalla Banca del Monte di Rovigo. Nel 2014 ha ricevuto l’ambito riconoscimento del “Battistino”, riservato ai musicisti del Conservatorio di Bologna particolarmente attivi e segnalatisi sia artisticamente che didatticamente. L’Accademia dei Concordi di Rovigo, l'Accademia Filarmonica di Bologna ,i conservatori di Bologna, Rovigo, Novara ed altri Enti le hanno dedicato concerti monografici . Ha inciso CD per “Il Teatro del Guerriero-( Bologna ), EurArte ( Varenna ), che ha curato l’ incisione di un CD di sue musiche pianistiche e pubblicato un volume di sue musiche corali, M.A.P. –Musicisti Associati ( Milano ), AB Editore –( Milano ) – Edition Choris Mundi: Zwickau- Deutschland.; Certosa Verlag - Koerborn – Deutschland. Inoltre è da segnalare un altro CD monografico, uscito nel 2015 ad opera della BANCA DEL MONTE di ROVIGO e contenente buona parte dei suoi lavori per coro misto ( a cappella , con organo, e con orchestra ). Nel corso degli anni ha anche dedicato una parte della sua attività compositiva alla musica liturgica, nel cui ambito ha scritto e fatto eseguire molti lavori. Una sua monografia, a cura di Renzo Cresti, è uscita nel 1996 per i tipi di Miano Editore, Milano. Alcune note stilistiche: la scrittura, nelle prime opere pianistiche e da camera, è ancora legata a modelli strawinskiani e hindemitiani. Successivamente si avvicina alla atonalità e serialità. Nelle composizioni atonali , tuttavia, non ha mai aderito all’ avanguardia più radicale: il suo linguaggio preferisce non rinunciare alle ragioni dell’ espressione e della comunicabilità. Infatti, in lavori come Duplum o Erzaehlung, si ripresentano zone armoniche larvatamente tonali e momenti di forte tensione lirica; in altri, come in “Tre Episodi”, per quartetto d’ archi, l’irta scrittura dissonante si stempera alla fine in una lunga oasi di cantabilità sfumata, Moderati influssi ligetiani si riscontrano di quando in quando in alcune opere, come per esempio in “Levia”, ma sono da intendersi come semplice dato culturale, filtrato attraverso una libera rielaborazione personale. Un particolare nuovo modo di scrittura, proprio di alcuni lavori da camera degli anni novanta, è caratterizzato da linee strumentali frastagliate, da gesti sonori frammentati e sovrapposti, da temi brevissimi e sovraccarichi di ornamentazioni, quasi un Liberty musicale ( Farben, Immagini fluttuanti, ecc.). Alcuni lavori di questo periodo si distinguono anche per la particolare ricerca timbrica e l impiego di nuove tecniche strumentali (in particolare “Il canto sognato” e anche, in certa misura, “Voci dell’ Es” ). In altri lavori invece, ( come Quasi una rapsodia, Magdalena flos sanctitatis , Piccola cantata, ecc.) viene invece abbandonata la scrittura “ornata” dei precedenti e il pensiero musicale ricupera una maggiore linearità. Nelle ultime opere corali Biancamaria Furgeri ritorna ad una scrittura prevalentemente diatonica. Vi si trovano spesso, strettamente connesse, armonie appartenenti a centri tonali lontani tra loro, ma liberamente intrecciate, vengono collegati o sovrapposti il parlato al canto e testi anche in lingue diverse, ma collegati da un filo ideale.
Fonte diretta




flauto, trio d'archi

Per femminile a 4 voci
coro femminile

Per coro misto a 7 voci. Su testi tratti da F. Petrarca, dal Vangelo di Matteo e dal Liber Psalmorum
per coro misto

coro misto a 4 voci

flauto, clarinetto, arpa

voce recitante flauto, violino, violoncello

soprano, flauto, pianoforte, trio d'archi

coro misto a 7 voci. Su testi presi dalla Vulgata e dalla Bibbia di Gerusalemme
coro misto

Alba (1991)
voce, orchestra
Durata: 3' 00''

coro misto a 4 voci

Antifonie (1975)
pianoforte, orchestra

Ne esistono due versioni, I versione per coro femminile a 4 voci, II versione per 4 voci soliste (2 controtenori, tenore, basso)
coro femminile

Ballo padano (2007)
coro femminile a 4 voci, flauto dolce soprano, piatto sospeso, tamburo basco, triangolo, chitarra, violoncello
Durata: 4' 30''

Seconda versione di Sette Liriche
soprano, flauto, violino, violoncello

Cantico (1983)
(dal Cantico dei Cantici)
soprano, flauto, arpa

Cantico (1993)
(seconda versione)
soprano, pianoforte

soprano, mezzosoprano, orchestra d'archi

flauto, chitarra
Durata: 6' 00''

Su testi dalla Vulgata e da Li Po, poeta cinese del VII° secolo
coro misto a 4 voci

coro misto a 5 voci, flauto dolce soprano, percussioni, mandolino, violoncello
Durata: 7' 30''
Elaborazione di un canto popolare antico

Con ali lievi (2003)
raccolta di brani per coro a voci pari, misto e per complesso vocale

pianoforte

Consonanze (1975)
9 strumenti

trio d'archi
Commissionato dalla Società "Venezze" per il 180° anno della fondazione

Discanto (1974)
coro misto a 8 voci

Dittico sacro (2006)
I. Diligam te II. Lucernam meam
coro misto a 4 voci
Durata: 14' 00''

Duplum (1981)
pianoforte, violino

Per coro femminile a 4 voci. Dal Cantico dei Cantici
coro femminile

pianoforte a quattro mani

Erzaehlung (1990)
violino, orchestra d'archi

Farben (1990)
flauto, pianoforte, violino

Fluegel (1990)
flauto, pianoforte

coro misto a 4 voci, orchestra d'archi

I Matini (2007)
coro femminile a 4 voci
Durata: 6' 30''

flauto

flauto, arpa, viola

coro misto a 4 voci , organo

Intarsi (1989-1997)
Nuova versione 1997
orchestra d'archi

Invito (2002)
coro misto a 4 voci

Iuvenilia (1980)
pianoforte a quattro mani

Juvenilia (1981)
pianoforte a quattro mani

L'AMATA (2010)
Scene dalla vita di Maria
flauto, clarinetto, clarinetto basso, violino, chitarra, pianoforte

pianoforte a due mani

Levia (1987)
(come rete invisibile il ricordo)
orchestra d'archi

2 controtenore, tenore, basso

Per coro misto a 12 voci
coro misto

Madrigale (1994)
soprano, orchestra

organo

Messa (1973)
coro misto a 4 voci, organo

Per coro misto, oboe, quartetto di ottoni e organo
coro misto, oboe, 4 ottoni, organo

Moods (1983)
orchestra

Opposizione (1986)
2 organi

Opposizioni (1986)
2 organi

pianoforte o pianoforte a quattro mani
Ne altra versione del 2003

(a due e quattro mani)
pianoforte

Parabola (1990)
soprano, basso, voce recitante, organo

mezzosoprano, organo

(da Donizone)
soprano, basso, organo

coro misto a 4 voci, orchestra d’archi
Durata: 20' 00''
1. Ego vir - 2. Recordare

Piano-Suite (1961)
pianoforte

soprano, tenore, baritono, 9 strumenti

coro misto a 4 voci
Durata: 14' 00''

corno , coro a 4 voci , flauto , percussioni , pianoforte , tromba
Commissionato nell'ambito di una co-produzione tra il Conservatorio di Rovigo e il Teatro Lemming

pianoforte
Durata: 5' 37''

pianoforte
per giovani pianisti

Ritorno (1985)
coro femminile

Rosa rorans (2002)
coro femminile a 3 voci

Rosa rorans (2002)
coro misto a 4 voci , organo ad libitum

Rosa rorans (2002)
coro femminile a 4 voci

Sequenza (1992)
chitarra

Sereno (1996)
Per coro misto a 7 voci
coro misto

Sette Liriche (1994)
("Canti d'amore e di solitudine")
soprano, flauto, violino, violoncello

Nuova versione
coro misto a 4 voci

Sonata (1958)
pianoforte

Sonata (1963)
organo

pianoforte

organo

Trasparenze (1990)
chitarra

Tre episodi (1985)
2 violini, viola, violoncello
Durata: 16' 30''

Tre Liriche (1998)
soprano, pianoforte

soprano, voce recitante, pianoforte

Un tenue lume (1993)
Per coro femminile a 8 voci
coro femminile

pianoforte

Per coro femminile a 4 voci
coro femminile

Voci dell'Es (1995)
flauto, violino, viola, violoncello, arpa

… Ali… (2013)
flauto, violino


Discografia catalogata













organo Francesca Ajossa
musiche di Emilia Gubitosi, Tamara Mormone, Matilde Capuis, Teresa Procaccini, Biancamaria Furgeri, Silvana Di Lotti, Sonia Bo
Stradivarius, Cologno Monzese, 2019
Numero di catalogo discografico STR 37132

Descrizione:
Organo Mascioni, opus 568 - Sala Accademica del Pontificio Istituto di Musica Sacra, Roma
Elenco brani
Emilia Gubitosi (1887-1972) Introduzione e Capriccio fugato
Tamara Mormone (1911–2010) Berceuse - Fantasia e fuga in re minore
Matilde Capuis (1913-2017) Preludio, Allegro e Fantasia
Teresa Procaccini (1934) Improvviso e Toccata, Op. 33
Biancamaria Furgeri (1935) Tre Quadri Musicali per Claudia
Silvana di Lotti (1942) Surfaces
Sonia Bo (1960) Pascha rosarum - In Memoriam





Bibliografia catalogata

Con Ali Lievi

Eurarte, VARENNA,

Opera oggetto della pubblicazione: " ... Con ali lievi ... " (Biancamaria Furgeri)
Con Ali Lievi

Eurarte, VARENNA,

Opera oggetto della pubblicazione: Ballata antica (Biancamaria Furgeri)
Con Ali Lievi

Eurarte, VARENNA,

Opera oggetto della pubblicazione: Lungi dal proprio ramo (Biancamaria Furgeri)
Con Ali Lievi

Eurarte, VARENNA,

Opera oggetto della pubblicazione: Ego flos campi (Biancamaria Furgeri)
Con Ali Lievi

Eurarte, VARENNA,

Opera oggetto della pubblicazione: Ritorno (Biancamaria Furgeri)
Con Ali Lievi

Eurarte, VARENNA,

Opera oggetto della pubblicazione: Solo e pensoso (Biancamaria Furgeri)
Con Ali Lievi

Eurarte, VARENNA,

Opera oggetto della pubblicazione: " ... Per lo soave tempo ..." (Biancamaria Furgeri)
Con Ali Lievi

Eurarte, VARENNA,

Opera oggetto della pubblicazione: Ad Te levavi oculus meos (Biancamaria Furgeri)
Con Ali Lievi

Eurarte, VARENNA,

Opera oggetto della pubblicazione: " ... In guisa di colomba ... " (Biancamaria Furgeri)
Melos 1

Carrara Edizioni, BERGAMO,

Opera oggetto della pubblicazione: Canto del ricordo (Biancamaria Furgeri)
Melos 2

Carrara Edizioni, BERGAMO,

Opera oggetto della pubblicazione: Invito (Biancamaria Furgeri)