Ivan Vandor

CONTATTI
Pècs, Ungheria, 1932 - 2020
Ruoli legati alle composizioni presenti in Banca Dati:
Autore testo, Compositore, Direttore
Biografia
ultimo aggiornamento: 16-11-2020

Nasce in Ungheria e si trasferisce in Italia nel 1938, vi inizia lo studio del violino e due anni dopo quello del pianoforte e della composizione.
Dai 16 ai 20 anni è uno dei più stimati sassofonisti di jazz in Italia.
Riprende quindi lo studio della composizione, dapprima con Guido Turchi, e successivamente al Conservatorio di S. Cecilia, a Roma, con Goffredo Petrassi. Diplomatosi nel 1959, si reca a Parigi dove frequenta la classe di Olivier Messiaen e studia con Max Deutsch, l’allievo di Schönberg. Ritornato a Roma, segue il corso di perfezionamento di Petrassi all’Accademia di S. Cecilia, dove si diploma nel 1962.
Lo stesso anno vince il 1° Premio (sezione musica da camera) del Concorso Internazionale di Composizione della Società Italiana di Musica Contemporanea con il suo Quartetto per archi.
Due anni dopo, allo stesso Concorso, viene segnalata la sua composizione Canti Sacri (1° premio Ligeti, 2° premio Kagel). Intanto, l’anno precedente, i suoi Moti per orchestra ottenevano il 2° Premio (il 1° Premio non assegnato) al Concorso Internazionale dell’AIDEM (Associazione Italiana per l’Educazione Musicale).
È quindi membro dei gruppi d’Improvvisazione Nuova consonanza e Musica Elettronica Viva. Con quest’ultimo effettua numerose tournées e registrazioni in Europa.
Nel 1969, dopo essersi trasferito negli Stati Uniti, vince il Premio Taormina con il suo Dance Music per orchestra.
Nel 1970 si laurea in Etnomusicologia all’Università di California di Los Angeles (UCLA) ed intraprende una ricerca sulla musica del Buddismo tibetano presso le comunità monastiche rifugiate nel Nepal e nell’India del Nord, ricerca i cui risultati verranno condensati nel suo libro La Musique du Bouddhisme tibétain (Buchet/Chastel, Paris, 1976, tradotto in tedesco per Heinrichshofen Verlag due anni dopo).
Dal 1974 è vice-direttore prima, poi direttore, dell’International Institute for Comparative Music Studies di Berlino (Ovest), da dove dà le dimissioni nel 1983, anno in cui rientra in Italia per insegnare composizione al Conservatorio di Musica di Bologna.
Ha scritto numerosi articoli, è stato vice-presidente della Società Italiana di Etnomusicologia, e le sue composizioni sono state e sono eseguite in numerosi Festivals, stagioni concertistiche e stazioni radio nazionali ed internazionali.
È cittadino italiano e vive a Roma.

Per gentile concessione delle Edizioni Suvini Zerboni - SugarMusic S.p.A., Milano





flauto

soprano, baritono, orchestra
Durata: 16' 00''
Su testi di autori vari buddisti

Assemblage (2004)
flauto, oboe, clarinetto, fagotto, corno, tromba, trombone, pianoforte, 2 violini, viola, violoncello, contrabbasso
Durata: 7' 00''

Canti sacri (1964)
coro, orchestra
partitura smarrita

voce femminile, flauto, 2 percussioni, viola
Durata: 19' 66''

flauto, clarinetto, corno, pianoforte, violino, viola, violoncello

Concertino (1989)
flauto, clavicembalo, orchestra d'archi

violoncello, orchestra

soprano, pianoforte, violino, violoncello

Cronache (1981)
Testi dalla Bibbia e dal libro delle Cronache
coro, orchestra
partitura smarrita

soli, coro, orchestra
Testi di William Blake, Ba-sho, dalla Bibbia, dal Corale 139

Dance Music (1969)
orchestra (3 flauti, 3 oboi, clarinetti, 3 fagotto, 3 corni, 3 trombe, trombone, 3 percussioni, 2 glockenspiel, archi)
Durata: 10' 00''
Music per un balletto non realizzato

organo

2 clavicembali

Per ensemble
flauto, clarinetto, pianoforte, 2 violini, viola, violoncello
Durata: 8' 00''

flauto, violino

Errances (1993)
Per undici archi solisti
6 violini, 2 viole, 2 violoncelli, contrabbasso
Durata: 10' 30''

Per 23 strumenti a fiato
3 flauti, 3oboi, 3 clarinetti, 3 fagotti, 4 corni, 3 trombe, 3 trombone, basso tuba
Durata: 23' 30''

flauto, chitarra

Fantasie (1992)
Per pianoforte e orchestra
pianoforte, orchestra
Durata: 20' 00''

soprano, contralto, viola da gamba, clavicembalo
Durata: 4' 15''
L'edizione Ricordi riporta la seguente strumentazione: voce femminile, controtenore, clarinetto, viola da gamba, percussione

per soprano, contralto e quartetto d'archi
soprano, contralto, 2 violini, viola, violoncello

flauto o flauto basso, clarinetto o clarinetto basso, corno, violino, viola, violoncello

In penombra (2001)
flauto, clarinetto, violino o viola, violoncello
Durata: 6' 00''

clarinetto, violino, 15 archi
Durata: 10' 30''

flauto, clarinetto, viola, violoncello, percussioni, pianoforte

Klavierquartett (2010-2011)
pianoforte , viola , violino , violoncello
Durata: 16' 00''

clarinetto, pianoforte, violino, violoncello
Durata: 6' 00''

flauto, percussione chitarra, pianoforte, violino

Per un'orchestra da camera
2 flauti, 2 oboi, 2 clarinetti, 2 fagotti, 2 corni, 2 trombe, trombone, 3 percussioni, pianoforte, archi
Durata: 13' 00''

orchestra (2 flauti, 2 oboi, 2 clarinetti, 2 fagotti, 4 corni, 2 trombe, 3 tromboni, basso tuba, percussione, pianoforte, archi)
Durata: 11' 45''

Moti (1962)
orchestra (2 flauti, 2 clarinetti, 2 fagotti, 2 corni, 2 trombe, timpani, 4 percussioni, arpa, pianoforte, archi
Durata: 14' 00''

flauto

2 percussioni, arpa, celesta, pianoforte, violino, violoncello
Durata: 10' 00''

Never (1981)
percussioni (4 esecutori)

Per venti archi solisti
20 archi
Durata: 10' 00''

Offrande (1993)
2 flauti, 2 oboi, 3 clarinetti, 2 fagotti, 2 corni, 2 trombe, trombone, basso tuba, timpani, glockenspiel, grancassa, 2 piatti, timpani, arpa, celesta, pianoforte, archi
Durata: 24' 00''

Offrande II (1993)
soprano, contralto, baritono, percussione, orchestra
Durata: 22' 00''
Fra i testi scelti vi figurano anche estratti dal Bhagavad-Gita

violoncello, pianoforte

Versione per clavicembalo e orchestra da camera
clavicembalo, orchestra da camera

clavicembalo, 8 strumenti
Eseguito al Centre Pompidou di Parigi dall'Ensemble 2E2M diretto da Paul Méfano

Play (1974)
Per orchestra da camera
flauto, oboe, clarinetto, fagotto, corno, tromba, trombone, 2 percussioni, arpa, pianoforte, archi
Durata: 6' 40''

ensemble

arpa

Quartetto (1961)
2 violini, viola, violoncello

2 violini, viola, violoncello

orchestra
Durata: 15' 00''

Reverie (1991)
viola, violoncello, flauto, clarinetto, corno, tromba in do, trombone, violino, contrabbasso

Revesouvenir (1994)
flauto, percussione, viola contrabbasso
Durata: 6' 30''

Risvegli (1996)
orchestra (flauto, oboe, clarinetto, fagotto, tromba, archi), voce recitante
Durata: 14' 00''
Testo tratto da "Diario indiano"

Ritornello (1989)
flauto, viola, violoncello

flauto, clarinetto, viola, violoncello, archi
Durata: 6' 00''

Per soprano e tre strumenti su versi di Goethe
soprano, flauto, pianoforte, violoncello
Durata: 4' 30''

Serenata (1964)
flauto, clarinetto basso, corno, arpa, viola, violoncello
Durata: 5' 00''

2 flauti, oboe, 3 clarinetti, fagotto, corno, 2 trombe, trombone, crotali, timpani, xilofono, archi
Durata: 9' 00''

clavicembalo

Spazi (2003)
Per undici strumenti
flauto, oboe, clarinetto, tromba, trombone, percussione, pianoforte, violino, viola, violoncello, contrabbasso
Durata: 15' 00''

flauto, clarinetto
Dedicato a Elliott Carter

Tracce (1986)

Variazioni (2007)
pianoforte
Durata: 10' 00''

Visione (2005)
Per ensemble
soprano, flauto, percussione, pianoforte, violoncello
Durata: 11' 00''

Wind 485 (1969)
flauto, oboe, clarinetto, corno, fagotto
Durata: 7' 30''


Discografia catalogata

TEM - Taukay Edizioni Musicali, Remanzacco,
Numero di catalogo discografico TauKay 121






CD
Edipan, Roma,
PAN 3040