Piero Niro

CONTATTI
INDIRIZZO: via San Giovanni 140
CAP: 86100
CITTA': Campobasso
PROVINCIA: CB
PAESE: Italia
TELEFONO: +39 0874 493534
CELLULARE: +39 347 3423722
FAX: +39 0874 416374 (Amici della Musica di Campobasso)
Baranello, 1957
Ruoli legati alle composizioni presenti in Banca Dati:
Autore testo, Compositore
Biografia
ultimo aggiornamento: 05-10-2012
Si è diplomato a Roma, al Conservatorio di Santa Cecilia, in Composizione e in Pianoforte con il massimo dei voti e si è laureato con la lode in Filosofia all’Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Si è perfezionato in Composizione con Karlheinz Stockhausen e con Franco Donatoni, diplomandosi all’Accademia Nazionale di S. Cecilia.
Più volte vincitore di concorsi pianistici, ha suonato come solista e in formazioni da camera in diverse città italiane ed europee. Con Quartetto d’archi ha vinto a Cagliari il concorso di composizione Ennio Porrino (1985).
Le sue composizioni sono state eseguite in Italia e all’estero (USA, Princeton: Stagione concertistica della Princeton Orchestra; New York, Carnegie Hall: “The Week of Italian Music”, Trenton: Stagione concertistica della Greater Trenton Symphony Orchestra; Russia: stagione concertistica dell’Orchestra Sinfonica di Volgograd; Brasile: stagione concertistica della Orquestra Sinfônica de Ribeirão Preto; Messico: stagione concertistica della Orquesta Sinfónica del Estado de México; Austria: tournée dell’Orchestra sinfonica della Regione Molise; Canada, Montréal 12th World Saxo-phone Congress; Polonia: stagioni concertistiche delle orchestre sinfoniche di Olsztin e di Slupsk; Roma, Accademia di Francia: 8° Semaine de Musique Contemporaine; Lecce: stagione concertistica dell’Orchestra Sinfonica di Lecce; Roma: in diverse edizioni del Festival di Nuova Consonanza; RAI: Nuova Musica Italiana Festival; Milano: Festival di Musica Sacra Contemporanea; Pesaro: 10th World Saxophone Congress; Gubbio: Gubbio Festival; ecc. ):
Molte delle sue opere sono state trasmesse (da RAI, Radio France, Radio Vaticana e programmi televisivi a diffusione satellitare di RAI International), pubblicate e registrate su compact disc (da Ricordi, RCA-BMG Ariola e Edipan).
È stato consulente musicale della discoteca centrale della RAI di Roma e consigliere del comitato direttivo della Associazione Nuova Consonanza di Roma; attualmente è Direttore Artistico dell'Associazione Amici della Musica Walter De Angelis di Campobasso; fa parte, inoltre, del consiglio direttivo dell’AIAM (Associazione Italiana Attività Musicali). È stato nominato membro di giuria in diversi concorsi nazionali e internazionali di composizione.
Studia da diversi anni le teorie del linguaggio musicale e ha pubblicato diversi articoli e saggi sull’estetica musicale: Wittgenstein e l’avanguardia musicale (Il cannocchiale, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli, 2001); La musica e l’arte nel XIX secolo; Stravinskij e le avanguardie musicali; Momenti della musica del XX secolo (tutti pubblicati nelle schede tematiche de L’arte moderna di Giulio Carlo Argan, Sansoni Editore, Firenze, 2008); Pensare e vivere i linguaggi musicali nelle realtà sonore delle esperienze condivise e nel silenzio del pensiero individuale. Le capacità di audiation nei processi di apprendimento, comprensione e uso delle sintassi musicali (Edizioni Curci, Milano, 2010). Oltre a partecipare a congressi e convegni dedicati alla Filosofia e alla Estetica della musica, ha collaborato anche all'attività didattica delle cattedre di Storia della filosofia moderna e Storia della filosofia contemporanea dell'Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Dipartimento di Ricerche Filosofiche, presentando in sede di seminario una relazione sul tema Musica e teoria della percezione: Descartes e Diderot e una relazione sul tema Wittgenstein e Adorno: riflessioni estetiche sul linguaggio e l’esperienza musicale contemporanea.
Ha scritto un libro dal titolo: Ludwig Wittgenstein e la musica. Osservazioni filosofiche e rifles-sioni estetiche sul linguaggio musicale negli scritti di Ludwig Wittgenstein (Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli, 2008).
È titolare della cattedra di Armonia, Contrappunto, Fuga e Composizione nel Conservatorio di Musica di Campobasso ed insegna, nello stesso conservatorio, Filosofia dei Linguaggi Musicali nei Corsi Accademici di primo e secondo livello.

Fonte diretta

 





2 oboi, 2 clarinetti, 2 corni, 2 fagotti
Durata: 6' 00''

flauto, clarinetto, arpa, pianoforte, 2 violini, viola, violoncello
Durata: 8' 00''

Assemblage (2013)
orchestra

Cadenza (1998)
clarinetto
Durata: 5' 00''

Cadenza II (2000)
sassofono contralto
Durata: 4' 00''

orchestra
Durata: 12' 00''

zampogna, orchestra
Durata: 8' 00''
La parte della zampogna è stata composta da Piero Ricci

Diacronia (1991)
flauto, 2 oboi, 2 clarinetti, 2 corni, 2 fagotti
Durata: 8' 00''

Piccola opera buffa in un atto e due quadri liberamente tratta da un racconto di Achille Campanile
soprano, contralto e voce recitante, clarinetto, fagotto, tromba, trombone, percussioni (grancassa, piatto sospeso, 2 tamburi con corde, tamburello basco, tamburo militare, triangolo), violino, contrabbasso, attore
Durata: 25' 00''
Il testo è liberamente tratto dal racconto "Centocinquanta la gallina canta"

Frammenti (1983)
orchestra
Durata: 15' 00''

Game (1989)
flauto, clarinetto, pianoforte, 2 violini, viola, violoncello
Durata: 9' 30''

Commento musicale per l'intera proiezione dell'omonimo film muto di Rupert Julian
flauto, oboe, clarinetto, corno, fagotto, fisarmonica
Durata: 75' 00''
Commissionato dal Circolo del Cinema "La Grande Illusione" di Campobasso

pianoforte
Durata: 5' 00''

Lirica (1991)
Su testo di Sandro Penna
voce, pianoforte
Durata: 4' 00''

Metamorfosi (1989)
flauto, oboe, clarinetto, fagotto, corno, 2 violini, viola, violoncello
Durata: 7' 30''

Metamorfosi (1989)
Versione per otto strumenti
flauto, oboe, clarinetto, fagotto, 2 violini, viola, violoncello
Durata: 7' 30''

2 flauti (II anche flauto piccolo), 2 oboi, 2 clarinetti, 2 fagotti, 4 corni, 2 trombe, 3 tromboni, basso tuba, timpani, tamburo con corde, grancassa, violini I, violini II, viole, violoncelli, contrabbassi
Durata: 10' 00''

Ottetto (1986)
Per ensemble strumentale
flauto, oboe, clarinetto, fagotto, 2 violini, viola, violoncello
Durata: 8' 00''

Palindromo (1981)
celesta, 2 fisarmoniche, 2 pianoforti, orchestra d'archi
Durata: 12' 00''

Parafrasi (1984)
flauto, clarinetto, clavicembalo, 2 violini, viola, violoncello
Durata: 8' 00''

sassofono contralto, pianoforte
Durata: 6' 00''

Parentesi (1980)
Parodia per una pantomima
chitarra, pianoforte, violino, contrabbasso
Durata: 7' 00''

I. Preludio II. Walzer III. Largo IV. Marcia. Dalle musiche per il film "The Phantom of the Opera" di Rupert Julian
orchestra
Durata: 14' 00''

Purificazione (1994)
voce, pianoforte, violino
Durata: 4' 00''

2 violini, viola, violoncello
Durata: 10' 00''

Rama (2000)
zampogna, orchestra
Durata: 11' 00''

Texture (1992)
glockenspiel, 2 marimbe, 2 vibrafoni
Durata: 6' 00''

I. Improvvisazione II. Figure III. Risonanze
pianoforte
Durata: 10' 00''

orchestra
Durata: 10' 00''

Divertimento su temi natalizi
flauto, oboe, fagotto, pianoforte
Durata: 6' 00''


Discografia







Bibliografia

Ludwing Wittgenstein e la musica
di Piero Niro
Presentazione di Brian McGuinness

ISBN 978-88-495-1554-1, Edizioni Scientifiche Italiane, Napoli, 2008

pp. 136, 13,00 €

Descrizione:
Nel 1949 Wittgenstein stava lavorando all’ultima parte delle Ricerche filosofiche e durante una conversazione con Maurice Drury disse: «Nel libro mi è impossibile dire una sola parola su tutto quello che la musica ha significato nella mia vita. Come posso sperare allora di essere capito?».
In realtà l’importanza della musica è testimoniata dal fatto che negli scritti di Wittgenstein è presente una notevol... continua a leggere