INTERVISTE



#tempocalmo: 5 domande ai musicisti italiani in tempo di coronavirus: JeanClaude Gèrard
JeanClaude Gèrard, flautista
1 - Come passa il suo tempo e di cosa si sta occupando sul piano musicale?
Studio un po’ per tenermi in forma, ho provato anche a scrivere degli studi…
2 - Ha proposto sue esecuzioni in streaming?
No.
3 – Terminata l’emergenza COVID - 19 a suo avviso il modo di fruire la musica dal vivo sarà lo stesso o ripensato?
Nulla sarà più come prima, io mi prenderò questi mesi o anni per riprendere delle attività positive.
4 - Quale futuro lavorativo si prospetta per il settore e soprattutto i giovani interpreti dopo la pandemia?
Sinceramente sono molto preoccupato al riguardo.
5 – Vuole rivolgere un pensiero/appello al pubblico dei concerti?
Niente pubblico=niente concerti! Spero che il pubblico capirà che nulla può rimpiazzare la musica dal vivo. Dipende tutto dal pubblico.


© Cidim