PUBBLICAZIONI



Divulgazione
Franz Liszt negli anni romani e nell'Albano dell'800
a cura di Maurizio D'Alessandro

ISBN 9788899320973, Florestano Edizioni, Bari 2019
Shop

Descrizione: Il libro sullo sfondo della suggestione dei luoghi, dei personaggi e dell’ambiente sociale, ripercorre in modo pluridisciplinare -arte, musica, società- il rapporto che Franz Liszt ebbe con Roma ed Albano già durante il suo primo viaggio in Italia nel 1839 in fuga d’amore insieme alla contessa Marie d’Agoult (scrittrice famosa con il nome di Daniel Stern) all’insegna di un rinnovato Grand Tour e successivamente, quando dal 1861 Roma divenne un luogo fondamentale fino alla fine della sua vita per le vicissitudini spirituali seguite al suo mancato quanto controverso matrimonio con la principessa Carolyne von Sayn Wittgenstein; vicissitudini che lo cambiarono portandolo a diventare abate e successivamente canonico nella chiesa cattedrale di Albano nel 1879. Utilizzando fonti di prima mano, vengono messi in evidenza i retroscena scottanti e il ruolo di deus ex machina che ebbe il cardinale Gustav Hohenlohe proprio su quel mancato matrimonio. Viene così riportato per la prima volta in un unico libro quanto del Liszt romano si trova disseminato nell’amplia bibliografia lisztiana. Non mancano approfondimenti legati al contributo che Liszt diede alla scuola pianistica romana e allo stesso Conservatorio di S. Cecilia. La sua presenza a Roma fu benefica e di sostegno ad un progressivo risveglio della vita musicale della città. Il lavoro è arricchito da una significativa e in taluni casi inedita iconografia. Per il taglio storico-saggistico-divulgativo il libro è di interesse tanto per gli studiosi che per un lettore appassionato di cose e fatti storico-musicali consentendo una visione completa del periodo romano vissuto dal compositore.
DATI EDITORE
INDIRIZZO: via Scipione l'Africano 207
TELEFONO: +39-080-9727052
FAX: +39-080-9727051
CELL: +39-329-1319140