Carlo Zambon

CONTATTI
INDIRIZZO: via A. Cantore 1/C
CAP: 31100
CITTA': Treviso
PROVINCIA: TV
PAESE: Italia
TELEFONO: +39 0422 053879
CELLULARE: +39 366 5951276
categorie: Violino
Biografia
ultimo aggiornamento: 03-03-2020
Carlo Zambon si è brillantemente diplomato in violino presso il Conservatorio di Firenze con R. Zanettovich. Vincitore di borse di studio (tra cui la ‘N. Falck’ ai corsi speciali di Fiesole) e finalista all’orchestra giovanile europea ECYO si è formato alla Scuola di Musica di Fiesole con S. Gheorghiu, R. Zanettovich, G. Franzetti, G. Prencipe, M. Jones, M. Škampa, il Trio di Trieste e alla Hochschule für Musik di Vienna con M. Frischenschlager, E. Tchougaeva. Ha frequentato con distinzione la Sommer Akademie Prag-Wien-Budapest con K. Mätzl e ha conseguito brillantemente il Diploma Accademico di II livello in didattica del violino. A 27 anni ha conseguito l’idoneità nelle graduatorie nazionali per l’insegnamento in Conservatorio. Ha collaborato con Ensembles cameristici e sinfonici, anche come prima parte, tenendo concerti nelle principali sale d’Europa (Teatro alla Scala, Teatro La Fenice, Teatro San Carlo a Napoli, Auditorium di Santa Cecilia a Roma, Musikverein e Konzerthaus a Vienna, Lucerna, Bilbao, Zagabria, Ginevra, Tunis, Köln, Festival van Vlaanderen…); numerosi concerti sono stati trasmessi da ORF, RAI e Radio3, anche in diretta. Con circa 15 registrazioni discografiche, ha avuto l’opportunità di collaborare con significativi musicisti tra i quali W. Nelsson, R. Barshai, M.W. Chung, M. Gielen, N. Gutman, P. Maag, G. Ötvos, A. Jordan, M. Viotti, A. Lonquich, A. Vedernikov, U. Ughi, D. Schwarzberg, G. Caussé, C. Melles, C.M. Giulini, M. Maisky, R. Buchbinder, L. Deshev, P. Schneider, S. Milencovich, T. Wojciechowsky, F. Biondi, E. Virsaladze, L. Nucci, R. Bruson… Con numerosi allievi selezionati in rassegne per studenti e concorsi di Enti lirico-sinfonici, nel 2007 ha ricevuto il diploma d’onore dall’ESTA-Italia. Ha fondato La Resonanza Ensemble, onlus dedita alla diffusione culturale nelle realtà disagiate; nel 2008 il Presidente della Repubblica italiana ha ritenuto premiare l’Ensemble con una medaglia d’argento. È autore di libri per violino e archi, di cui sono stati pubblicati dalle Edizioni Armelin Musica: Violiniamo? (collana didattica per archi in 4 volumi), la revisione dei 42 Studi di R. Kreutzer, Maran Athà (collana in 3 volumi dedicata al repertorio del XVI secolo per formazioni dal Duo al Quintetto d’archi) e la collana Tableaux Symphoniques sull’orchestrazione sinfonica di autori francesi, attualmente editi Ronsard à son âme, Réves (M. Ravel), Des pas sur la neige, Voiles, La danse de Puck, Jimbo’s Lullaby, Ondine (C. Debussy). Collabora con il Centro Studi Antoniani per l’edizione di antichi spartiti inediti custoditi nelle Biblioteche Pontificie delle Basiliche di Padova e Assisi, trascrivendo con revisione Urtext le prime edizioni a stampa di: Requiem per soli, coro e orchestra di G.B. Martini (1706-1784), Gloria (1749) e Magnificat (1754) per coro e orchestra di F.A. Vallotti (1697-1780), ‘Tre Ave Regina’ e il ‘De profundis’ di G. Paolucci (1727-1776), Graduale ‘Quid mihi’, Magnificat a 8 voci e orchestra e Magnificat a 5 voci di A. Sabbatini (1732-1809), Magnificat a 6 voci di G.B. Buonamente (1596-1642).