WHO WE ARE




Il CIDIM, Comitato Nazionale Italiano Musica, è un’associazione musicale con personalità giuridica riconosciuta, senza fini di lucro. É stata fondata nel 1979 da 33 associazioni concertistiche con lo scopo di contribuire allo sviluppo, in Italia e all'estero, della cultura musicale classica e contemporanea italiana. Attraverso la sua azione il CIDIM favorisce la collaborazione fra enti pubblici (ministeri competenti, in particolare il Ministero per i Beni e le Attività Culturali e il Ministero degli Affari Esteri, enti locali, Istituti Italiani di Cultura) e istituzioni musicali, con iniziative di promozione e di coordinamento nella produzione e distribuzione artistica. Da 30 anni il CIDIM è impegnato a svolgere compiti istituzionali e dal 1985 svolge la funzione di segreteria operativa per i progetti speciali del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e della Direzione Generale dello Spettacolo dal vivo.
Il CIDIM è anche un centro di documentazione per la sua attività di ricerca e per le sue numerose pubblicazioni su temi legislativi, musicologici, storici, finalizzati all'analisi e allo studio delle attività musicali italiane, ma soprattutto per la pubblicazione dell’Annuario Musicale Italiano. Edito, per la prima volta nel 1981, nel 1995 è stato affiancato dalla Banca Dati Musicale Italiana consultabile on-line. Dal 1998 il CIDIM ha reso operante un settore dedicato alla musica contemporanea con l’istituzione di AMIC, Archivi della Musica Italiana Contemporanea, centro di informazione musicale dedicato ai compositori italiani contemporanei. Con la Banca Dati dei Compositori Italiani, anch'essa consultabile on-line, offre un sistema aggiornato e qualificato di risorse e una ricognizione complessiva della produzione musicale italiana contemporanea in associazione con analoghe istituzioni in Europa e nel mondo. Tra le principali iniziative di AMIC c’è anche la collana di pubblicazioni sulla cultura musicale italiana contemporanea, alla quale è sempre abbinato un cd di documenti sonori inediti, e la collana di video “Al presente. Incontri contemporanei” realizzata dal canale Classica (canale 728 di Sky). Nel 2000 il CIDIM ha fondato l’Archivio Etnomusicale del Mediterraneo il più ampio centro di documentazione etnomusicale del sud Italia, consultabile on-line.
Fra i progetti internazionali di questi ultimi anni: “Latina - Musica in Sud America”, “Allegretto Albania” e “Balcani”. Oltre al coinvolgimento di giovani solisti, hanno partecipato alle diverse tournée anche artisti quali Roberto Abbado, Salvatore Accardo, Mario Brunello, Michele Campanella, Bruno Canino, Giuliano Carmignola, Enrico Dindo, Gabriele Ferro, Bruno Giuranna, Andrea Lucchesini e Uto Ughi; tra i complessi sinfonici: Orchestra Sinfonica della RAI di Torino, Orchestra Regionale Toscana, Orchestra di Padova e del Veneto, Orchestra Sinfonica di Milano “Giuseppe Verdi”; tra i complessi barocchi: Orchestra Barocca di Venezia, il Giardino Armonico, Europa Galante, Accademia Bizantina, La Cappella della Pietà de’ Turchini; tra i complessi da Camera: Orchestra da Camera di Mantova, Orchestra da Camera Italiana, i Solisti di Pavia, ODAI - Orchestra d’Archi Italiana, Divertimento Ensemble, Ensemble Punto it, Quartetto d’Archi della Scala, Trio di Parma.
Fin dalla sua fondazione il CIDIM si è impegnato a favorire l’inserimento e la promozione dei giovani musicisti italiani in progetti come “Nuove Carriere”, “Giovani Solisti” e “Rec & Play - Bando di Ascolto” dedicati agli interpreti. Per i giovani compositori ha avviato una serie di iniziative riguardanti “La Nuova Musica” che coinvolgono in prevalenza il pubblico dei giovanissimi.
Con il progetto “Circolazione” il CIDIM offre la possibilità di far circolare nel nostro Paese  gruppi e orchestre italiane attraverso piccole e medie istituzioni concertistiche.
Il CIDIM è attivo, infine, nella divulgazione di iniziative a carattere propedeutico e formativo, in particolare verso quelle tese a potenziare il ruolo della musica nell'insegnamento scolastico.