Jacopo Baboni Schilingi

CONTATTI
INDIRIZZO: 162 avenue Parmentier
CAP: 75010
CITTA': PARIGI
PAESE: Francia
Milano, 1971
Ruoli legati alle composizioni presenti in Banca Dati:
Autore testo, Compositore, Live electronics
Biografia
ultimo aggiornamento: 01-10-2008
Jacopo Baboni Schilingi vive a Parigi dove scrive musiche per solisti, ensemble, orchestra, musiche da film e per installazioni interdisciplinari. Ha studiato composizione con Ivan Fedele e direzione d'Orchestra con Vittorio Parisi presso la Civica Scuola di Musica di Milano. Nel 1994 si è diplomato in composizione presso il Conservatorio G. Martini di Bologna e ha conseguito il diploma di musica contemporanea presso Civica Scuola di Musica di Milano. Nel 1992 è stato selezionato per il Cursus di Informatica Musicale dell'Ircam e nel 1996, a Royaumont, ha seguito i corsi di perfezionamento con K. Huber e B. Ferneyhough. Nel 1998, grazie alle ricerche svolte in ambito di estetica musicale e di tecnologia applicata alla musica, riceve una ‘Equivalence Universitaire’ dell'Ecole de Hautes Etudes di Parigi conseguendo il diploma di DEA sotto la direzione di H. Dufourt. È attualmente all'ultimo anno di Dottorato in Estetica dell’arte e nuove tecnologie presso L’università Paris-VIII sotto la direzione di Gianfkranco Vinay. Dal 1991 si è classificato in numerosi concorsi internazionali tra cui il Cemat (Roma), IRCAM (Parigi), la Borsa Ferrari (Milano), il Gaudeamus (Amsterdam). Nel 2006 a ricevuto la menzione speciale del Premio Italia per la composizione Disparitions (su testo originale di Yannick Liron). La sua musica è stata eseguita in Argentina, Austria, Belgio, Canada, Cile, Cina, Croazia, Germania, Ungheria, Messico, Olanda, Portogallo, Spagna, Svizzera, Ukraina e USA. Ha ricevuto numerose commissioni da istituzioni quali Accademia Nazionale di Santa Cecilia, CICV di Belfort, Centro Tempo Reale, GRM, l'IRCAM, diverse commissioni dello stato francese, MARCO in Messico, Radio-France, Saarländischer Rundfunk, il Festival Settembre Musica… La sua musica è eseguita in festival internazionali tra cui Presence, Manca, Ars Musica, Musica, Settembre Musica, Milano Musica, Gaudeamus, Tempo Reale, Agora, Musik im 21 Jahrhundert, Festival Sconfinarti, Nuova Consonanza, Neue Italienische Musikszene… ed è stata interpretata da gruppi quali L’Orchestre d’Île de France, l'Ensemble Intercontemporain, CourtCircuit, Klangforum Ensemble, Collegium Ensemble, quartetto Arditti, Les Pleiades e collabora regolarmente con musicisti quali C. Delangle, N. Isherwood, A. Quentin, C. Schmitt, P. Contet. Dal 1996 ha collaborato con artisti di diverse discipline realizzando installazioni interattive quali A.I.M.T.R. con l'architetto P.L. Copat (IRCAM - Parigi 1996), Daphné con la scrittrice A.G. Balpe e E. Quinz (anomos - Bolzano 1999), Instruments à gonds con lo scultore Arman e la scrittrice T. Reut (ISEA - Parigi 2000), Metapolis con il video artista M. Chevalier e lo scrittore J.P. Balpe (MARCO – Monterrey 2002), la Lenteur con M. Tadini, D. Segre Amar e L. Bianchi (Intrusion – Ars Numerica 2004). Con lo scrittore multimediale J.P. Balpe ha realizzato diversi spettacoli: Trois mythologies et et un poète aveugle (IRCAM – 1997), Syntax Error! (CICV – 2000), …nographie (Biennale de Poesie 2003) e con lo scrittore Y. Liron . Ha realizzato lo spettacolo/installazione Hemera con l’artista A. Poumarat et la danzatrice V. Moutoussamy. Dal 2001 ha realizzato diverse musiche per film d'autore con A. Fleischer, O. Mille per il Museo D'Orseay e il canale ARTE in Francia e con il regista H. Colomer ha realizzato la musica per il film di fiction Nocturne. Ha appena terminato la musica per orchestra sinfonica del film Sous les drapeaux di H. Colomer. Dal 1988 sta sviluppando una teoria personale per la scrittura della musica, che ha formalizzato sotto il nome di Musica Ipersistemica pubblicandone i fondamenti teorici nel 2005. Nel 2007 ne ha pubblicato la traduzione francese (La musique Hyper-systémique)presso le Edition Mix-Paris. I risultati di questa teoria lo hanno portato a collaborare con diversi centri di ricerca quali Agon, Centro Tempo Reale e MM&T, in Italia. In seguito dal 1995 al 2000 è stato compositore in ricerca presso l'Ircam. Nel 1998 ha fondato con A.G. Balpe e E. Quinz l'associazione culturale anomos a Parigi e nello stesso anno Luciano Berio lo ha incaricato di fondare il Dipartimento di Educazione del Centro Tempo Reale a Firenze che ha diretto dal 1999 fino al 2004. Dal 1999 al 2001 è stato consulente musicale per il gruppo RCS-Pubblicità di Milano. Nel 2001 ha fondato PRISMA, gruppo di 25 compositori che lavorano nell'ambito della ricerca estetica in musica fondando la rivista PRISMA. Alcune applicazioni software della musica Iper-Sistemica sono le external libraries cui Baboni Schilingi ha contribuito significativamente alla ideazione e realizzazione per i software Max, OpenMusic e PWGL che portano i nomi di Profile, Morphologie, Structure, CMI. Nel 1998 – presso l'IRCAM – ha ideato e realizzato il CD-Rom 10 Jeux d'écoute, dedicato all'avvicinamento alla musica da parte dei giovani. Dal 1999 al 2001, presso il Centro Tempo Reale, ha creato il progetto di Alfabetizzazione Musicale per Bambini che è stato adottato da diverse scuole a Firenze, Milano, Roma e Siena. Insegna composizione presso l'Ecole Nationale de Musique di Montbeliard in Francia ed è stato Chargé de Cours presso la Sorbona. Baboni Schilingi partecipa regolarmente con seminari e conferenze presso i più importanti centri dedicati alla musica in Argentina, Belgio, Cile, Cina, Finlandia, Francia, Germania, Ungheria, Italia, Messico, Portogallo e USA. La sua musica è edita dalla casa editrice Suvini Zerboni di Milano. Fonte diretta Ottobre 2008




soprano, sassofono, trombone, tuba, live electronics

Alleluia (2002)
coro, coro amatoriale, elettronica

pianoforte
Durata: 4' 00''

pianoforte, orchestra

soprano, live electronics

Crossfade (1992)
clarinetto basso, marimba
Durata: 8' 00''

Ciclo di composizioni: Prima nocte, Media nocte, Concubia nocte, Insana nocte
2 soprani, arpa, live electronics

per quartetto d'archi e live computer
2 violini, viola, violoncello, live electronics

Decode (1996)
percussione (5 temple block, tamburo a fessura, vibrafono), live electronics ad libitum
Durata: 7' 00''

pianoforte
Durata: 2' 30''

Dimensioni (1988)
orchestra da camera

Frames (1993)
pianoforte
Durata: 9' 00''

soprano, 2 oboi, fagotto
Durata: 5' 00''

flauto, clarinetto, pianoforte, violino, viola, violoncello
Durata: 6' 00''

2 violini, viola, violoncello
Durata: 7' 00''

10 strumenti

percussioni, pianoforte

Requiem in forma di musica per orchestra
flauto, oboe, clarinetto e clarinetto basso, fagotto, percussione (claves, glockenspiel, marimba, 5 temple block, tam tam), pianoforte, 2 violini, viola, violoncello, contrabbasso
Durata: 8' 00''

flauto, oboe, clarinetto, fagotto, percussione, pianoforte, 2 violini, viola, violoncello, contrabbasso
Durata: 10' 00''

live electronics , viola , 2 violini , violoncello

Insana nocte (2004)
arpa, live electronics
Durata: 13' 00''

pianoforte, violino, viola, violoncello
Durata: 7' 00''

Per sei percussionisti
percussioni (6 esecutori)
Durata: 7' 00''

Le Château (2003)
basso, coro femminile, live electronics
Durata: 9' 30''

Per quattro voci soliste, coro di voci bianche e live computer
4 voci, coro di voci bianche, computer

soprano, live electronics

Monographie (2003)
trombone, live electronics

9 strumenti

Natura morta (2001)
organo, elettronica

per orchestra
orchestra

Nocte prima (2002)
flauto, 2 clarinetti, fagotto, live electronics
Durata: 6' 00''

Odyssée (2000)
Per voci di basso solista e live electronics
basso, live electronics

2 soprani, arpa, live electronics

Prima sonata (2002)
clavicembalo, pianoforte, elettronica

Profils (1995)
oboe, clarinetto, percussione, nastro magnetico
Durata: 7' 00''

Quartetto (1989)
percussioni (4 esecutori)

flauto, live electronics

pianoforte, live elctronics

Quintetto (1989)
pianoforte, 2 violini, viola, violoncello
Durata: 10' 00''

Reflexion (1995)
pianoforte
Durata: 5' 00''

Rewinds (1989)
flauto, oboe, clarinetto, fagotto

per soprano e ambientazione sonora
soprano, amplificazione
Durata: 3' 00''

Shift (1996)
Per clarinetto in si bemolle
clarinetto in si bemolle
Durata: 8' 00''

Shift (1992)
versione per sassofono tenore e live electronics
sassofono tenore, live electronics ad libitum
Durata: 7' 00''

Shift II (2003)
sassofono baritono, live lectronics
Durata: 11' 00''

Shiny (1990)
orchestra da camera

Sténographie (2003)
tuba, live electronics

Syntax Error! (2000)
Spettacolo musicale per ensemble, voce solista e live electronics
basso, flauto, oboe, clarinetto, fagotto, 2 percussioni, pianoforte, 2 violini, 2 viole, 2 violoncelli, contrabbasso, live electronics
Durata: 30' 00''
Elettronica realizzata presso La-Kitchen, Parigi

sassofono baritono, trombone, tuba, elettronica

Trio (1986)
flauto, oboe, pianoforte

soprano, percussione, pianoforte, 2 sintetizzatori, nastro magnetico, live electronics, 3 voci recitanti
Durata: 70' 00''
La parte elettronica e il nastro magnetico sonon stati sviluppati dall'IRCAM

viola, live electronics
Durata: 6' 30''

pianoforte
Durata: 4' 00''

Wide (1992)
flauto, clarinetto basso, pianoforte
Durata: 7' 00''


Discografia catalogata