INTERVISTE



#tempocalmo: 5 domande a musicisti in tempo di coronavirus: Jessica Dalsant
Jessica Dalsant, flautista
1 - Come passa il suo tempo e di cosa si sta occupando sul piano musicale?
Insegnando online, approfittando per rispolverare i “fondamentali” e leggere cose nuove.
2 - Ha proposto sue esecuzioni in streaming? No.
3 – Terminata l’emergenza COVID - 19 a suo avviso il modo di fruire la musica dal vivo sarà lo stesso o ripensato?
Dipende dal tipo di repertorio, la fruizione del repertorio operistico e quello grande sinfonico credo avrà più bisogno di essere ripensata.
4 - Quale futuro lavorativo si prospetta per il settore e soprattutto i giovani interpreti dopo la pandemia?
Dipenderà da come i vari paesi riusciranno ad affrontare la crisi economica, da quanto valore vorranno o meno dare al nostro settore, percui suggerisco apertura internazionale e disponibilità a spostarsi anche per lunghi periodi.
5 – Vuole rivolgere un pensiero/appello al pubblico dei concerti?
Chi ama la musica ed era abituato a frequentare i concerti sa bene che la performance dal vivo non è sostituibile…credo che appena possibile tornerà nelle sale.

© Cidim