INTERVISTE



#tempocalmo: 5 domande a musicisti in tempo di coronavirus: Xu Ge
Xu Ge, flautista
1 - Come passa il suo tempo e di cosa si sta occupando sul piano musicale?
Sappiamo tutti che il coronavirus ha causato un grande shock in tutto il mondo. Come prima città ad implementare le misure di chiusura in Cina, la situazione epidemica a Wuhan è seria. Principalmente, ho creato delle classi online da casa per i miei studenti e ho tenuto molte lezioni di flauto live per il benessere pubblico, nelle quali ho risposto a domande sul flauto per gli studenti di flauto in tutto il mondo.
2 - Ha proposto sue esecuzioni in streaming?
Si, sono d’accordo sulle performace online, ma mi piace la performace dal vivo nella sala da concerto con il vero pubblico.
3 – Terminata l’emergenza COVID - 19 a suo avviso il modo di fruire la musica dal vivo sarà lo stesso o ripensato?
Penso che nuovi cambiamenti potrebbero essere introdotti nello stile di vita dei musicisti, nel modo di suonare e nella trasmissione della musica in tutto il mondo dopo questa epidemia.
4 - Quale futuro lavorativo si prospetta per il settore e soprattutto i giovani interpreti dopo la pandemia?
Sarà un momento molto difficile per loro.
5 – Vuole rivolgere un pensiero/appello al pubblico dei concerti?
Spero che i musicisti di tutto il mondo potranno rimanere uniti nella lotta al coronavirus con le loro voci. Mi auguro che gli italiani e tutto il paese potranno stare meglio e tornare alla normalità molto presto!

© Cidim