INTERVISTE



#tempocalmo: 5 domande ai musicisti in tempo di coronavirus: Germana Porcu
Germana Porcu, violinista
1 - Come passa il suo tempo e di cosa si sta occupando sul piano musicale?
Passo il tempo dedicandomi allo studio, alla lettura, alla mia passione per i dolci ed alle lezioni online con i miei allievi. In questo periodo ho avuto il piacere di approfondire nuovi repertori, come la Sonatina per violino e violoncello in mi minore di Honegger, interessante nella sua forma; a mio avviso è prodigioso l'esito di questo autore del 900 che annoverò le opportunità della coesistenza di questi due strumenti.
2 - Ha proposto sue esecuzioni in streaming?
Si, ho proposto parte dei duetti per violino e violoncello op. 39 di Glière, durante una chiacchierata musicale in diretta, organizzata dal Bazzini Consort di Brescia.
3 – Terminata l’emergenza COVID - 19 a suo avviso il modo di fruire la musica dal vivo sarà lo stesso o ripensato?
Credo sarà ripensato, almeno in questi primi mesi, ma è certo che l'emozione della musica dal vivo, sia per l'artista, sia per il pubblico, è ineguagliabile e nessuno 'schermo' potrebbe equipararla.
4 - Quale futuro lavorativo si prospetta per il settore e soprattutto i giovani interpreti dopo la pandemia?
Penso sia necessario sapersi reinventare con versatilità, ricercare delle idee musicali innovative. Internet si sta rivelando uno strumento di forza incredibile ed anche i giovani interpreti ne possono fare buon uso. La didattica a distanza tramite le lezioni online si è rivelata efficace affinché l'allievo non perda gli stimoli che lo portino sempre a volersi migliorare, ed ancora di più dal punto di vista umano, perché non si senta solo ed abbandonato. Ma ci auguriamo tutti al più presto si possa tornare ad esibirci dal vivo, come anche ad insegnare vis-à-vis, per oltrepassare quel muro invisibile che la tecnologia impone.
5 – Vuole rivolgere un pensiero/appello al pubblico dei concerti?
Mi rivolgo al pubblico che ci segue durante i concerti affinché si appassioni, se non ha avuto modo di farlo, anche ad autori cosiddetti minori la cui produzione può essere numericamente ridotta, ma talvolta può riservare delle piacevoli sorprese e peculiarità. E, naturalmente, invito il pubblico a seguirci e a sostenerci sempre, specie in questo periodo buio per l'arte in generale.
www.germanaporcu.it

© Cidim