INTERVISTE



#tempocalmo: 5 domande a musicisti italiani in tempo di coronavirus: Simone Vallerotonda
Foto: by Matteo Casilli
Simone Vallerotonda, liutista
1 - Come passa il suo tempo?
Passo il mio tempo a studiare, tenendo vivo il repertorio del tour internazionale organizzato dal CIDIM in collaborazione con il Ministero degli Affari Esteri Omaggio a Raffaello Sanzio “Il Principe dei pittori” in occasione del V centenario della sua morte ahimè interrotto a causa della pandemia. Lavoro inoltre ad un nuovo progetto di registrazione
2 - Di cosa si sta occupando sul piano musicale? I periodi musicali che sto approfondendo sono il rinascimento italiano e il barocco francese, entrambi per liuto.
3 - Ha proposto sue esecuzioni in streaming?
Ho proposto sulla mia pagina fb un paio di esecuzioni intere, senza tagli, a mò di live concert, per tenermi allenato e per mantenere un contatto con i miei followers.
4 - Quale è la composizione che ha cambiato la sua vita?
Ce ne sono molte, ma le suite di Bach per liuto sono state un faro che ha illuminato il mio cammino verso l'antico.
5 - Un suo pensiero al pubblico dei concerti?
Mi manca la loro silenziosa energia, elemento unico di contatto che si crea con il linguaggio dei suoni.
16 aprile 2020 www.simonevallerotonda.com