IN ITALIA E DAL MONDO



Celebrato all'Accademia di Brera il baritono Zecchillo
Foto: Graziano Zecchillo con Livia pomodoro
UNA TARGA ALL'ACCADEMIA DI BRERA PER RICORDARE IL BARITONO GIUSEPPE ZECCHILLO La Presidente dell'Accademia di Brera Livia Pomodoro ha scoperto oggi a mezzogiorno la targa a ricordo del baritono milanese Giuseppe Zecchillo - nel decennale della morte - che per quasi un cinquantennio è stato attivo nei teatri di tutto il mondo, a cominciare dalla Scala. La targa è stata posizionata nell'aula di scenografia dell'ateneo milanese, alla presenza del figlio dell'artista Graziano Zecchillo. "Un caro amico dell'Accademia, oltre che un grande interprete del 'bel canto' - ha commentato Pomodoro - che ho il piacere e l'onore di ricordare in questa speciale occasione. Numerosi sono stati, nel corso della sua lunghissima e prestigiosa carriera musicale, le dimostrazioni concrete di stima e affetto di Zecchillo per l'Accademia di Brera e per tutto il mondo dell'arte in generale; non ultimo il lasciato che, prima di mancare, ha voluto assegnare all'istituto, cuore pulsante di un quartiere e di una città intera che Zecchillo ha sempre amato". "Se mio padre avesse potuto scegliere dove posizionare una targa alla sua memoria, certamente avrebbe scelto questa splendida aula di scenografia - il commento di Graziano Zecchillo - particolarmente vicina alle sue sensibilità e alla sua formazione artistica". Un'ora prima, nel cortile dello Studio Zecchillo ex Studio Piero Manzoni, in via Fiori Chiari 16, era stata scoperta la targa in onore di Zecchillo voluta e posata dal Conservatorio "Giuseppe Verdi" , presso cui il baritono scaligero si era diplomato in pianoforte e canto.