MUSICA IN RETE



MOZART A TORINO - Unione Musicale
da mercoledì 24 marzo 2021, ore 21.00 - Musica e narrazione per celebrare il 250° anniversario. Una produzione originale Unione Musicale, Teatro Stabile di Torino - Teatro Nazionale, Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino seconda puntata L’ultimo postiglione online da mercoledì 24 marzo 2021 - ore 21 sul canale YouTube e sul sito dell’Unione Musicale

Mozart a Torino è una produzione originale di Unione Musicale, Teatro Stabile Torino - Teatro Nazionale e Conservatorio Giuseppe Verdi realizzata per celebrare i 250 anni del passaggio in città del quindicenne Wolfgang Amadeus Mozart. A partire dalle opere che la scrittrice Laura Mancinelli ha dedicato al genio di Mozart – i romanzi Amadé e Il fantasma di Mozart e il breve racconto L’ultimo postiglione – l’attrice e regista Olivia Manescalchi ha ideato un “concerto narrato” in tre puntate, di cui la prima – Amadé – è già visibile gratuitamente online sul canale YouTube dell’Unione Musicale. Con il secondo appuntamento, L’ultimo postiglione (disponibile da mercoledì 24 marzo – ore 21, sempre sul canale YouTube dell’Unione Musicale), veniamo catapultati negli ultimi giorni di vita di Mozart. «Il musicista – scrive Olivia Manescalchi nelle note di regia – torna con la memoria a Torino, al suo primo amore, alla sua corsa incontro alla vita. Ma argomento centrale del racconto è la paura della morte che per un attimo fa fuggire le note dalla mente di Mozart lasciandolo in un profondo silenzio. L’unica arma per combatterla è ritrovarle “schierandole in difesa come un esercito di arcieri pronti a scagliare frecce contro il cavaliere dal mantello nero”. In questo racconto troviamo un Mozart turbato, rimasto oramai solo con l’unica compagnia del suo pianoforte su cui compone la sua Sonata… nella quale sembra scrivere tutta la sua vita fatta di gioie e dolori, di luce e di buio. Quella musica che può dare risonanza e liberare ciò che è chiuso nell’anima del grande genio». Sul palcoscenico dello splendido Teatro Carignano, il protagonista sarà il pianoforte illuminato dalla luce di alcune candele, in un’atmosfera soffusa e leggera come le note che nascono dalle dita del giovane pianista torinese Alberto Pipitone Federico impegnato a suonare integralmente la struggente Sonata in do minore K. 457. Olivia Manescalchi darà invece voce ai pensieri di Amadeus, ai suoi dubbi, alle sue paure e alla consapevolezza finale di aver vissuto una vita piena di emozioni, tradotte in musica sublime. Proprio la musica è l’unico antidoto al dolore e ciò che finalmente risponde al perché dell’esistenza. «La musica di Mozart – afferma Antonio Valentino, direttore artistico dell’Unione Musicale e curatore delle scelte musicali – impregnerà di affetti il testo recitato ed esprimerà tutto ciò che le parole non possono narrare. […] La varietà delle musiche proposte è pensata per guidare l’ascoltatore in un articolato viaggio iniziatico nell’opera da camera di Mozart». Oltre alla Sonata in do minore K. 457, nel corso dei tre episodi di Mozart a Torino, si intrecceranno alla narrazione altre pagine scelte dal repertorio cameristico mozartiano: le Sonate per pianoforte K. 310 e 282, il Quartetto per pianoforte e archi in mi bemolle K. 493, il Divertimento per trio d’archi K. 563 e alcuni Lieder per canto e pianoforte. L’esecuzione è affidata a dodici talentuosi strumentisti e cantanti, la maggior parte formati nel Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino, nell’intento di sostenere giovani e valenti artisti che negli ultimi mesi sono stati colpiti dalla chiusura prolungata dei teatri e dei luoghi di spettacolo, generando quindi una qualificata occasione lavorativa. Mozart a Torino è un prodotto audiovisivo digitale destinato alla diffusione online.

La terza e ultima puntata, Il fantasma di Mozart, sarà online sul canale YouTube e sul sito dell’Unione Musicale da mercoledì 31 marzo 2021 - ore 21.
da mercoledì 24 marzo 2021, ore 21.00
Dati ente organizzatore
INDIRIZZO: piazza Castello 29 - 10123 - Torino - TO - Italia
TELEFONO: +39 011 5669811
FAX: +39 011 533544
ALLEGATI: