SOCI



Asolo (TV): INCONTRI ASOLANI 41° Festival Internazionale di Musica da Camera - Asolo Musica
Giovedì 05 settembre 2019, ore 20.45 - Mario Brunello, violoncello & violoncello piccolo - Coro del Friuli Venezia Giulia - Cristiano Dell’Oste, maestro del coro - Karina Oganjan, soprano - Gabriele Rampogna, percussioni - Paert, Bach, Tavener, Ferrè, Sivilotti

Mario Brunello Nel 1986 è il primo artista italiano a vincere il Concorso Caikovskij di Mosca che lo proietta sulla scena internazionale. Viene invitato in tutto il mondo dalle orchestre più prestigiose e lavora con alcuni fra i più grandi direttori d’orchestra. Nel 1994 fonda l’Orchestra d’Archi Italiana, con la quale ha un’intensa attività sia in Italia che all’estero. Nell’ambito della musica da camera collabora con celebri artisti e riserva ampio spazio a progetti che coinvolgono forme d’arte esaperi diversi, integrandoli con il repertorio tradizionale. Interagisce con artisti di altra estrazione culturale, fra cui Uri Caine, Paolo Fresu, Marco Paolini, Moni Ovadia e Vinicio Capossela. Attraverso nuovi canali di comunicazione cerca di avvicinare il pubblico a un’idea diversa e multiforme del far musica, creando spettacoli interattivi che nascono in gran parte nello spazio Antiruggine, un’ex-officina ristrutturata, luogo ideale per la sperimentazione. I diversi generi artistici si riflettono nell’ampia discografia: Deutsche Grammophon ha pubblicato il Triplo Concerto di Beethoven diretto da Claudio Abbado e EGEA Records ha dedicato all’artista la collana Brunello Series composta da cinque Cd: Odusia, Brunello and Vivaldi, Violoncello and per violoncello solo, Schubert e Lekeu con Andrea Lucchesini e le Suites di Bach. Mario Brunello ha studiato con Adriano Vendramelli, perfezionandosi in seguito con Antonio Janigro. È direttore musicale del festival “Artesella arte e natura” e Accademico di Santa Cecilia. Suona il prezioso violoncello Maggini dei primi del Seicento appartenuto a Franco Rossi.

Coro Friuli Venezia Giulia Il Coro del Friuli Venezia Giulia è nato nel gennaio 2001 e dopo diciotto anni di attività può annoverare quasi 400 concerti, suddivisi in un centinaio di produzioni diverse. Caratterizzato dalla gestione modulare del suo organico, composto da molti giovani provenienti da tutta la Regione, che gli consente di passare dal piccolo gruppo ristretto fino ad arrivare al grande coro sinfonico, è una delle realtà musicali più attive sul piano culturale con all’attivo decine di produzioni, prime assolute e concerti tenuti in tutta Italia ed Europa. Viene costantemente inserito nei cartelloni dei più prestigiosi teatri e festival. Collabora con rinomati interpreti della musica antica, classica, contemporanea, jazz, pop e numerose orchestre europee tra cui la Venice Baroque Orchestra per la musica antica, la Junge Philarmonie Wien, l’Orchestra Toscanini di Parma, l’Orchestra di Padova e del Veneto, l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini e molte altre per il repertorio sinfonico. Oltre ad una ragguardevole attività in Friuli Venezia Giulia, è stato ospite dei più prestigiosi Festival e delle Stagioni concertistiche, tra cui spicca il Festival Monteverdi di Cremona, Emilia Romagna Festival, Musikverein di Klagenfurt, Stadttheater di Klagenfurt, Wien Musikwoche, Lubjana Festival, Festival Dino Ciani, Mittelfest, Ravenna Festival, Festival Mi.To. E’ stato diretto da oltre cinquanta direttori tra cui spiccano i nomi di R. Muti, G. Leonhardt, T. Koopman, C. Coin, A. Marcon, F. M. Bressan, L. Bacalov ( Premio Oscar per il quale ha eseguito in prima assoluta l’opera Estaba la madre), G. Pehlivanian. Il Coro del Friuli Venezia Giulia fin dalla sua fondazione è preparato da Cristiano Dell’Oste.

Cristiano dell’Oste, maestro del coro Nato a Udine nel 1970, dopo gli studi classici si è trasferito presso il Conservatorio di Parma dove ha conseguito, con il massimo dei voti, il diploma in organo sotto la guida di Stefano Innocenti, e studiato composizione con Andrea Mannucci. Contemporaneamente completava gli studi presso la Facoltà di Musicologia all’Università di Cremona. Dal 1993 al 1996 si è in seguito trasferito al Mozarteum di Salisburgo dove ha studiato clavicembalo con Kenneth Gilbert, direzione di coro con Hagen Groll e partecipato , in qualità di uditore, alle lezioni di musica da camera tenute da Nikolaus Harnoncourt. Dalla fine del 2001 è direttore artistico e musicale del Coro del Friuli Venezia Giulia, coro regionale che affianca l’omonima orchestra, con la quale svolge una intensa attività concertistica. In quindici anni sono state oltre 300 i concerti e le produzioni.  Il Coro ha preso parte a numerosi concerti e partecipato a importanti Festival e Stagioni concertistiche internazionali per la direzione di oltre 50 direttori, quali Riccardo Muti, Luis Bacalov, Gustav Leonhardt, Ton Koopman e moltissimi altri, oltre ad alcune produzioni sotto la sua direzione, con l’orchestra sinfonica, tra cui spiccano il Requiem di Mozart, la IX Sinfonia di Beethoven, i Chichester Psalms di Bernstein, la Messa in do minore di Mozart, i Carmina Burana di Orff e Die Schopfung di Haydn. Dal 2012 è direttore artistico de “Il triduo musicale” evento in 3 giorni durante il periodo pasquale a Udine, evento che riscuote apprezzamenti dalla critica giornalistica di tutta Europa.  Nel 2007 ha ricevuto il Morèt d’aur, tra i più prestigiosi riconoscimenti alle personalità che hanno fatto onore al Friuli Venezia Giulia.



Informazioni:
Biglietteria:

Al botteghino: €10 ridotto giovani under 26 €20 soci Asolo Musica €25 intero

Online (www.boxol.it) con assegnazione del posto (ad esclusione del 3 settembre) € 27,50 intero
Giovedì 05 settembre 2019, ore 20.45
Chiesa di San Gottardo, Asolo (TV)


Dati ente organizzatore
INDIRIZZO: via E. Fermi 14/E4 - 31011 - ASOLO - TV - Italia
TELEFONO: +39 0423 950150
FAX: +39 0423 529890