Fondazione Adkins Chiti: Donne in Musica

CONTATTI
INDIRIZZO: piazza Trento e Trieste 1
C/O: Teatro Comunale
CAP: 03014
CITTA': Fiuggi
PROVINCIA: FR
PAESE: Italia
ALTRO INDIRIZZO: via Proba Petronia 82
C/O: Patricia Adkins Chiti
CAP: 00136
CITTA': Roma
CELLULARE: +39 329 0623405 (ufficio stampa)
categorie: Archivi sonori, fonoteche, archivi, biblioteche, biblioteche multimediali / Associazioni promozionali e di sostegno / Centri di ricerca musicologica / Membri IMC - International Music Council
Descrizione
Archivi sonori, fonoteche, archivi, biblioteche, biblioteche multimediali
Sede Biblioteca e Archivio: piazza Trento e Trieste c/o Teatro Comunale, 03014 Fiuggi (FR)
Nell'archivio della Fondazione è raccolto e archiviato materiale cartaceo (oltre 30.000 partiture, spartiti, stampati, manoscritti), sonoro (dischi, video, cassette) e bibliografico (lettere, litografie, fotografie, quadri) riguardante compositrici, musiciste e studiose. Da dicembre 2003 la Biblioteca ed Archivio, riconosciuta di rilevanza storica per lo studio della storia della donna, è sotto la tutela della Soprintendenza Archivistica del Lazio. Si accede alla Biblioteca per appuntamento.
Dal marzo 2005 la Fondazione è diventata Istituto Culturale della Regione Lazio.
La Banca dati delle compositrici italiane è online. Pubblic libri, gli atti dei suoi convegni e saggi in Italia e all'estero.
Nel marzo 2004 ha sottoscritto una convenzione con l'Università Roma Tre, organizza corsi di formazione per Donne in Musica (storia, produzione) e dirige progetti di ricerca per la Commissione Europea.
Tra le sue attività "Musica per la Mente": fornitura di partiture, libri, cd e materiali didattici a conservatori ed accademie in diversi paesi del mondo.
Concede borse di studio per compositrici in paesi in via di sviluppo; sottoscrive progetti di ricerca musicologica con associazioni per le donne
in musica, singole cmpositrici, musiciste, musicologhe, ricercatrici, docenti, interpreti, in tutti i 116 paesi della sua rete.
Ad oggi esistono 59 associazioni per le donne in musica nei cinque continenti.

Associazioni promozionali e di sostegno
Anno di costituzione: 1978; come fondazione onlus nel 1996
Natura giuridica: fondazione
L'attività della Fondazione è finalizzata alla promozione delle musiche di donne ed alla raccolta di documentazione riguardante il contributo artistico delle donne nella musica di tutto il mondo e di tutti i tempi.
La Fondazione ha una rete di musicisti, ricercatori e musicologi in 116 paesi, e collega tra di loro 59 associazioni affiliate in ogni parte del mondo: promuove ricerche e commissiona nuove opere a compositrici, collabora con associazioni e compositrici per la realizzazione di progetti diretti alla conoscenza e alla diffusione della musica delle donne, realizza la catalogazione e l'archiviazione delle partiture, del materiale discografico e video. La Fondazione è membro dell'IMC/Unesco e dell'Organizzazione per la Musica del Mediterraneo, dell'European Music Council e del WIPO (World Intellectual Property Organisation. E', inoltre, Ente Culturale della Regione Lazio

Centri di ricerca musicologica
Anno di costituzione: 1978, come fondazione onlus nel 1996
Natura giuridica: fondazione
L'attività della Fondazione è finalizzata alla promozione delle musiche di donne ed alla raccolta di documentazione riguardante il contributo artistico delle donne nella musica di tutto il mondo e di tutti i tempi.
La Fondazione ha una rete di musicisti, ricercatori e musicologi in 116 paesi, e collega tra di loro 59 associazioni affiliate in ogni parte del mondo: promuove ricerche e commissiona nuove opere a compositrici, collabora con associazioni e cmpositrici alla realizzazione di progetti diretti alla conoscenza e alla diffusione della musica delle donne, realizza la catalogazione e l’archiviazione delle partiture, del materiale discografico e video.
La Fondazione è membro dell'IMC/Unesco e dell'Organizzazione per la Musica del Mediterraneo, dell’European Music Council e del Wipo (World Intellectual Property Organisation). E’, inoltre, Ente Culturale della Regione Lazio.
Nell'archivio della Fondazione è raccolto e archiviato materiale cartaceo (oltre 30.000 partiture, spartiti, stampati, manoscritti), sonoro (dischi, video, cassette) e bibliografico (lettere, litografie, fotografie, quadri) riguardante compositrici, musiciste e studiose. Dal 2003 la Biblioteca ed Archivio, riconosciuta di rilevanza storica per lo studio della storia della "donna", è sotto la tutela della Soprintendenza Archivistica del Lazio.
Si accede alla Biblioteca per appuntamento.
La Banca Dati delle compositrici italiane è on-line.
Pubblica libri, atti dei suoi convegni e saggi in Italia e all'Estero

Attività collegate
Biografia
.
Fino al 2014 la Fondazione, è impegnata nel progetto triennale WIMUST (Women in Music Uniting Strategies for Talent) che tende ad ottenere l'assunzione, in ogni Paese, della "Risoluzione del Parlamento Europeo del 10 marzo 2009” che auspica la piena parità di trattamento ed accesso tra uomini e donne nel mondo dello spettacolo e della cultura".