Marcello Panni

CONTATTI
INDIRIZZO: piazza Borghese 3
CAP: 00186
CITTA': Roma
PROVINCIA: RM
PAESE: Italia
TELEFONO: 39 06 6873617
FAX: 39 06 6873617
Roma, 1940
Ruoli legati alle composizioni presenti in Banca Dati:
Compositore, Dedicatario, Direttore, Soggetto di monografia
Biografia
ultimo aggiornamento: 01-06-2009
Compie gli studi di pianoforte, composizione e direzione d’orchestra diplomandosi al Conservatorio di S. Cecilia. Si perfeziona in seguito nella composizione all’Accademia di S. Cecilia con Goffredo Petrassi e in direzione d’orchestra nella classe di Manuel Rosenthal al Conservatorio Nazionale Superiore di Parigi. Debutta come direttore nel 1969 alla Biennale di Venezia con un concerto dedicato a musiche di Petrassi. Da allora, Panni porta avanti le carriere parallele di compositore e di direttore d’orchestra. Esordisce come compositore con lavori quali Prétexte per orchestra (Roma, 1964), Empedokles-Lied (da Hölderlin) per baritono e orchestra (Venezia, 1965), Arpège per arpa e percussioni (Parigi, 1967), D’Ailleurs per quartetto d’archi (Londra, 1967), Patience per coro e orchestra (New York, 1968). Nel 1971 fonda l’Ensemble Teatro-musica. Con questa formazione compie tournées in tutta Europa, eseguendo e registrando opere di Schnebel, Cage, Pennisi, Berio, Bussotti, Clementi, Donatoni, Feldman, e rappresenta alla Piccola Scala di Milano Klangfarbenspiel, pantomima musicale in collaborazione con Piero Dorazio e Mario Ricci (1972), cui segue al Maggio Musicale Fiorentino La Partenza dell’Argonauta da Savinio, in collaborazione con Memè Perlini e Antonello Aglioti (1976). Dalla fine degli anni ’70 è ospite regolare delle principali istituzioni musicali italiane e dei più importanti teatri lirici internazionali, quali l’Opéra di Parigi, il Metropolitan di New York, il Bolshoij di Mosca, la Staatsoper di Vienna. Dirige la prima esecuzione assoluta di Neither di Morton Feldman all’Opera di Roma (1976), Cristallo di Rocca di Silvano Bussotti alla Scala di Milano (1983), Civil Wars di Philip Glass all’Opera di Roma (1984). Dal 1980 al 1984 insegna composizione al Mills College di Oakland, California, titolare della prestigiosa Milhaud Chair. Tra le sue composizioni Trenodia, per viola e 11 archi (Roma, 1991), Missa Brevis, per coro di voci bianche, fiati e percussioni (Nizza, 2000), Sinfonietta per orchestra da camera (Milano, 2001). Panni ha composto diverse opere liriche: Hanjo (1994) tratta da un No moderno di Yukio Mishima, con la regia di Bob Wilson, commissione del Maggio Musicale Fiorentino; Il Giudizio di Paride, libretto del compositore dai Dialoghi di Luciano di Samosata, scritta per l’Opera di Bonn (1996), The Banquet (Talking about Love), libretto di Kenneth Koch, commissione dell’Opera di Brema (1998), ripresa nel 2001-2002 a Roma, Genova e Firenze. Nell’aprile 2005 ha presentato al Teatro San Carlo di Napoli Garibaldi en Sicile, commissione del teatro napoletano, libretto di Kenneth Koch tratto da Les Garibaldiens di Alexandre Dumas padre. Per gentile concessione di Edizioni Musicali Rai Trade




Oratorio in sette quadri e due parti, con un prologo e un epilogo tratto dall’Apocalisse di Giovanni, su un progetto di S.E. Mons. Gianfranco Ravasi
2 voci recitanti, coro misto, coro di bambini, orchestra di fiati, percussioni

Calatafimi! (2007)
Suite per recitante e orchestra
orchestra, voce recitante
dall'opera "Garibaldi en Sicile"

Orchestrazione di Inno a Diana e Inno a Roma
tenore, orchestra da camera

per 5 esecutori con una voce recitante
flauto, clarinetto basso, violino, violoncello, pianoforte, voce recitante

violino, violoncello

Laudate Dominum (2003-2004)
3 soprani, 3 mezzosoprani, 3 contralti, orchestra
Durata: 12' 00''

Le vesti della notte (2013-2014)
Cantata su tre quartine di Omar Khayyam
voce, orchestra

fagotto , violino

voce recitante, pianoforte, violoncello

Short (2008)
Suite
orchestra da camera

quartetto d'archi, pianoforte

Veni Creator (1968)
Sette Esercizi da suonare e cantare, per Sei Solisti
clarinetto, tromba, trombone, viola, violoncello, contrabbasso
Il sottotitolo riporta: Sette Esercizi da suonare e cantare, per Sei Solisti - da "I Quaderni dell'Argonauta". Gli Esercizi sono scritti per clarinetto, tromba, trombone, viola, violoncello e contrabbasso. Ogni Esercizio è un pezzo a se stante, per un solista e può essere eseguito in concerto da solo; è possibile anche l'esecuzione simultanea a gruppi di 2, 3, 4, 5 o 6 esecutori di strumenti diversi. In caso di esecuzione simultanea di più strumenti, è prescritto che ci si accordi in precedenza soltanto su una durata approssimativa e che si proceda all'esecuzione senza altri principi di concertazione. L'Esercizio per trombone è dedicato a Michele Lomuto.


Discografia

Ricordi,
CRMCD 1031






Bibliografia

La musica nella cultura nello spettacolo
a cura di Guido Barbieri, Sandro Cappelletto
Interventi e relazioni di Guido Baggiani, Gisella Belgeri, Sandro Cappelletto, Fabio Cifariello Ciardi, Massimo Coen, Michele dall'Ongaro, Paolo Donati, Luca Francesconi, Daniele Lombardi, Luca Lombardi, Michelangelo Lupone, Dario Maggi, Marcella Mandanici, Giacomo Manzoni, Boris Porena, Fausto Razzi, Alessandro Sbordoni, Roman Vlad

ISBN 88-85765-07-6, CIDIM - Comitato Nazionale Italiano Musica, Roma, 1995

pp. 143

Istituto in cui é conservata la fonte: CIDIM - Comitato Nazionale Italiano Musica

Nomi oggetto della pubblicazione: Guido Baggiani, Bruno Battisti d'Amario, Mauro Cardi, Luigi Ceccarelli, Aldo Clementi, Enrico Cocco, Michele dall'Ongaro, Patrizio Esposito, Ada Gentile, Daniele Lombardi, Marcello Panni, Fausto Razzi, Lucia Ronchetti, Paolo Rotili, Alessandro Sbordoni, Flavio Emilio Scogna, Giancarlo Simonacci


Descrizione:
Il vero status di un compositore, è l'immagine che di lui ha il mondo, e non c'è dubbio che, mentre figure come Ungaretti o Montale sono universalmente riconosciute, in Italia l'immaginario collettivo per la musica si ferma a Verdi e a Puccini.
La scuola, innanzitutto: essa non fa molto per la musica in generale, figurarsi per quella nuova. Gli esecutori non amano e conoscono poco le musiche di oggi. Le istituzioni... continua a leggere