Roman Vlad

CONTATTI
Cernovotzy Bucovina - Romania, 1919 - Roma, 2013
Ruoli legati alle composizioni presenti in Banca Dati:
Compositore, Pianoforte
Biografia
ultimo aggiornamento: 29-11-2008
Compositore, pianista e musicologo di origine rumena. Prima di lasciare la città nativa, conseguì il diploma di pianoforte presso il Conservatorio e, nel 1938, si trasferì a Roma, ottenendo nel 1951 la cittadinanza italiana.

Ha frequentato l’Università di Roma e si è diplomato nel 1942 seguendo il corso di perfezionamento di Alfredo Casella presso l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Il suo lavoro Sinfonietta ottenne il Premio Enescu nel 1942.

Nel dopoguerra Roman Vlad, pur continuando la sua attività di concertista e compositore, si è fatto apprezzare come saggista e conferenziere in Italia come pure in Germania, in Francia, nelle due Americhe, in Giappone e in Inghilterra, dove insegnò presso la Summer School of Music, a Dartington Hall, durante i corsi 1954 e 1955. Direttore artistico dell'Accademia Filarmonica Romana dal '55 al '58 e dal '66 al '69, fu anche condirettore della sezione musicale della Enciclopedia dello Spettacolo (1958-62). È stato inoltre presidente della Società Italiana di Musica Contemporanea (1960), consulente e collaboratore del Terzo Programma RAI, Direttore Artistico del Maggio Musicale a Firenze nel 1964 e del Teatro Comunale della stessa città (1968-72); Presidente della Società Aquilana dei Concerti (dal 1973 al 1992); ha ricoperto il ruolo di Sovrintendente del Teatro dell'Opera di Roma. Dal 1967 è condirettore della Nuova Rivista Musicale Italiana, e dal 1973 al 1989 è stato Direttore Artistico dell'Orchestra Sinfonica della Radio-Televisione Italiana di Torino. Dal 1980 al 1982 e, per due mandati consecutivi, dal 1990 al 1994, è stato presidente della C.I.S.A.C. (Confédération Internationale des Auteurs et Compositeurs). Fa tuttora parte del consiglio di amministrazione della stessa C.I.S.A.C. È attualmente membro del Comitato direttivo dell'Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Inoltre, è Consulente Artistico del Ravenna Festival, del Festival Settembre Musica e del Festival Musicale di Ravello. Nel 1994 è stato nominato Presidente dell'Accademia Filarmonica Romana.

Vlad è autore di opere teatrali, sinfoniche e da camera, fra cui si ricordano Cinque elegie su testi biblici (1990), Melodia variata (1990) e Stagioni giapponesi, 24 Haiku (1993-1994). Ha composto musiche di scena e da film, tra cui La beautè du diable di Renè Clair.

Ha collaborato con i periodici italiani e stranieri più importanti, con numerosi teatri e con la Radio Televisione Italiana. È altresì l'autore di importanti opere saggistiche tra cui ricordiamo Capire la musica (1989), Introduzione alla civiltà musicale (1988), Storia della Dodecafonia (1958), Stravinsky (1958), Dallapiccola (1957).

Nel 1950 ha ottenuto il Nastro d'Argento per le sue composizioni cinematografiche. Nel 1974 la National University of Ireland di Dublino gli accordò il titolo onorario di Dottore in Musica. Dal 1991 è stato eletto membro della Koninlijke Academie voor Wetenschappen, Letteren en Schone Kunsten del Belgio. Ha inoltre ricevuto il grado di Commandeur des Art et des Lettres della Académie des Arts et des Lettres francese. Dal 1987 all'estate del 1993, è stato Presidente della S.I.A.E. (Società Italiana degli Autore ed Editori), di cui è stato successivamente nominato Commissario Straordinario, incarico che ha rivestito dall'inizio del 1994 al gennaio 1996.

Per gentile concessione delle Edizioni Suvini Zerboni - SugarMusic S.p.A., Milano





baritono, organo
Durata: 7' 00''

1. Caminito - 2. La sapienza - 3. L'usignolo
soprano, orchestra
Durata: 16' 30''
La versione originale per canto e pianoforte è del 1984

baritono, orchestra
Durata: 10' 00''

pianoforte

A se stesso (1998)
baritono, coro misto, orchestra

Amore e morte (1990)
soprano o tenore, orchestra
Durata: 18' 00''

coro di voci bianche, orchestra
Versione per coro di voci bianche e orchestra

coro di voci bianche

(dalle Rime CCLXXXVIII)
soprano o tenore, orchestra
Durata: 15' 00''

(nei nomi di J. S. Bach e G. F. Haendel)
clarinetto, clarinetto basso, 2 fagotti, 2 corni
Durata: 3' 00''

Per voce e orchestra d'archi, in latino
voce, orchestra d'archi
Durata: 17' 30''

Versione per voce e pianoforte, in latino
voce, pianoforte
Durata: 17' 30''

Per coro su testi popolari anonimi. Versione per coro femminile
coro femminile
Durata: 5' 20''

orchestra , pianoforte

De profundis (1942746)
Per coro misto e orchestra su testo latino
coro misto, orchestra (3 flauti, 3 oboi, 3 clarinetti, 3 fagotti, 4 corni, 3 trombe, 3 tromboni, tuba, campana, glockenspiel, grancassa, piatto sospeso, timpani, tam tam, 2 arpe, celesta, pianoforte, vibrafono, xilofono, archi)
Durata: 26' 30''

(in tre movimenti). 1. Imperiosamente - 2. Variazioni - 3. Finale Concertante
orchestra
Durata: 18' 00''

Due letture (1976)
(da Lorenzo il Magnifico a Michelangelo). Per coro misto a 8 parti e strumenti
per coro misto, strumenti
Durata: 10' 00''

grande orchestra

Su "Or poserai per sempre" (Meditazione su di una poesia di Giacomo Leopardi nel bicentenario della sua nascita)
organo
Durata: 12' 00''

Dal film "Romeo e Giulietta"
orchestra
Durata: 4' 00''

clavicembalo
Durata: 15' 30''

coro
Durata: 10' 00''

Opera radiofonica in un atto su libretto di Maria Luisa Spaziani da Philippe Quinault
soprano, mezzosoprano, tenore, baritono, 2 bassi, orchestra (2 flauti, 2 oboi, 2 clarinetti, 2 fagotti, 2 corni, 2 trombe, 2 tromboni, 2 piatti sospesi, tam tam, arpa, celesta, pianoforte, vibrafono, xilofono, archi
Durata: 55' 00''

Versione teatrale in sei scene con orchestra da camera
flauto, oboe, clarinetto, fagotto, corno, tromba, trombone, timpani, arpa, pianoforte, xilofono, violino, violoncello, contrabbasso, viola d'amore
Durata: 55' 00''

flauto, pianoforte
Durata: 12' 00''

Cinque pezzi strumentali e due canzoni per "Il mercante di Venezia". Per soprano, tenore e ensemble strumentale
soprano, tenore, corno, arpa, liuto o mandolino, organo, violino, contrabbasso
Durata: 18' 00''

clarinetto, pianoforte
Durata: 5' 00''

Per ensemble strumentale
flauto e flauto in sol, 2 oboi e corno inglese, 2 clarinetti e clarinetto in la e clarinetto basso, 2 fagotti, 2 corni, contrabbassi
Durata: 200' 00''

Per 15 esecutori con 15 strumenti e quartetto vocale (o piccolo coro a 4 parti)
soprano, contralto, tenore, basso, flauto, oboe, corno inglese, clarinetto, clarinetto basso, fagotto, corno, tromba, trombone, pianoforte, 2 violini, 2 viole, violoncello
Durata: 23' 00''

Per basso solo, coro misto, orchestra da camera con pianoforte a 4 mani
basso, coro misto, flauto, oboe, clarinetto, clarinetto basso, fagotto, corno, tromba, trombone, timpani, pianoforte, archi
Durata: 40' 00''

Per soprano, voce recitante e complesso strumentale da camera su parole tratte da Immagina di G. Fontana
soprano, voce recitante maschile, flauto, oboe, clarinetto, fagotto, corno, 3 casse rullanti o tamburi, grancassa, piatti, pianoforte, pianoforte, vibrafono, violino, viola, violoncello, contrabbasso
Durata: 10' 00''

Le stagioni giapponesi, 12 Haiku per Michiko Hirayama (I, II, III, IV serie) -Primavere giapponesi, 22 Haiku (V serie)
voce, pianoforte
Durata: 22' 40''

Suite sinfonica dal balletto
4 flauti, 3 oboi, 4 clarinetti, sassofono, 3 fagotti, 4 corni, 4 trombe, 3 tromboni, tuba, grancassa, glockenspiel, piatti, tamburo, timpani, triangolo, arpa, celesta, fisarmonica, pianoforte, vibrafono, xilofono, archi
Durata: 20' 00''

Balletto in 3 quadri su libretto di Cesare Brandi
orchestra (4 flauti, 3 oboi, 4 clarinetti, sassofono, 3 fagotti, 4 corni, 4 trombe, 3 tromboni, tuba, grancassa, glockenspiel, piatti, tamburo, timpani, triangolo, arpa, celesta, fisarmonica, pianoforte, vibrafono, xilofono, archi), 2 danzatori, corpo di ballo
Durata: 30' 00''

Le ciel est vide (1952/53)
Cantata per coro misto e orchestra su testi di Jean Paul e Gérard De Nerval
coro misto, orchestra (4 flauti, 3 oboi, 3 clarinetti, 3 fagotti, 4 corni, 4 trombe, 3 tromboni, tuba, cassa rullante, grancassa, piatti, piatto sospeso, tamburo, timpani, 3 tam tam, arpa, celesta, pianoforte, vibrafono, xilofono, archi)
Durata: 25' 00''

Canzone a ballo
coro misto
Durata: 5' 00''

6 soprani, 6 contralti, 6 tenori, 6 bassi
Durata: 4' 00''

Balletto in una scena su testo di M. de Ghelderode
orchestra (flauto, oboe, clarinetto, fagotto, sassofono, tromba, trombone, 2 casse rullanti, grancassa, 2 piatti, tam tam, 3 tom tom, 2 pianoforti, vibrafono, xilofono, archi), 7 danzatori, corpo di ballo
Durata: 20' 00''

Per clarinetto e 7 esecutori
clarinetto e clarinetto basso, flauto e ottavino e flauto in sol, batteria, grancassa, piatto sospeso, tom tom, pianoforte, violino, viola, violoncello, contrabbasso
Durata: 10' 00''

arpa, orchestra (3 flauti, 3 oboi, 3 clarinetti, 3 fagotti, 4 corni, 3 trombe, 3 tromboni, tuba, cassa rullante, grancassa, tamburo, timpani, tom tom, archi)
Durata: 25' 00''

Musica per archi (1955/57)
Meloritmi
orchestra d'archi
Durata: 15' 00''

Per 11 archi
6 violini, 2 viole, 2 violoncelli, contrabbasso
Durata: 15' 00''

Mutazioni (1996)
Nel segno di Bach
chitarra
Durata: 10' 00''

flauto, oboe e corno inglese, clarinetto, fagotto, corno, 2 violini, 2 viole, violoncello
Durata: 10' 00''

basso, pianoforte
Durata: 10' 00''

Musica elettronica
elettronica
Durata: 6' 16''

pianoforte, archi

Serenata (1959)
Per 12 strumenti
flauto, 2 oboi, 2 clarinetti, 2 fagotti, 2 corni, celesta, 2 viole
Durata: 16' 30''

orchestra (3 flauti, 3 oboi, 3 clarinetti, 3 fagotii, 4 corni, 3 trombe, 3 tromboni, tuba, cassa rullante, grancassa, tamburo, tam tam, timpani, pianoforte, archi)
Durata: 23' 00''

Variazioni su di una variazione
pianoforte
Durata: 15' 00''

Sonatina (1945)
flauto, pianoforte
Durata: 12' 00''

Stori d'una mamma (1950/51)
Versione radiofonica
orchestra (grancassa, piatto sospeso, piatti, raganella, tamburo, timpani, triangolo, arpa, celesta e organo, pianoforte, vibrafono e xilofono, violino, violoncello, contrabbasso, viola d'amore)
Durata: 30' 00''

Storia d'una mamma (1950/51)
Opera in un atto di 4 scene da Hans Christian Andersen su libretto di Gastone da Venezia
mezzosoprano, coro di voci bianche, voce recitante, orchestra (2 flauti, 2 oboi, 2 clarinetti, 2 fagotti, 4 corni, 3 trombe, 3 tromboni, tuba, grancassa, piatto sospeso, piatti, raganella, tamburo, timpani, triangolo, tam tam, arpa, celesta, organo, pianoforte, xilofono, archi), mimi
Durata: 30' 00''

Studi dodecafonici (1943/47)
pianoforte
Durata: 12' 00''

Temura (1987)
Versione per baritono e pianoforte (da "L'Arte della Variazione)
baritono, pianoforte
Durata: 4' 00''
Il testo è tratto da G. Celant "Inespressionismo"

Tetraktys (1955/84)
Quartetto per archi
2 violini, viola, violoncello
Durata: 10' 00''

baritono, pianoforte
Durata: 5' 00''

Sopra una serie di dodici note dal Don Giovanni di Mozart
pianoforte, orchestra (2 flauti, 2 oboi, 2 clarinetti, 2 fagotti, 2 corni, 2 trombe, 2 tromboni, tuba, timpani, archi)
Durata: 30' 00''

pianoforte
Durata: 13' 00''


Discografia





Bibliografia

Carlo Prosperi e il Novecento musicale da Firenze all’Europa
introduzione di Roman Vlad
a cura di Mario Ruffini
Premessa di Gloria Manghetti

ISBN 978-88-596-0443-3
Antologia Vieusseux 37-38-39, XIII, Edizioni Polistampa, Firenze, 2007

pp. 800, 166 illustrazioni, 116 esempi musicali b/n, 39,00 €

Autori della pubblicazione: Mario Ruffini


Nomi oggetto della pubblicazione: Carlo Prosperi


Descrizione:
Giuliana Prosperi e suo marito Massimo Masi nel 2004, dopo un’organica catalogazione di tutto il materiale musicale, letterario e archivistico che Carlo Prosperi aveva accumulato nel corso del suo magistero, hanno donato integralmente quel patrimonio al Gabinetto G.P. Vieusseux, che ha costituito il Fondo Carlo Prosperi presso l’Archivio Contemporaneo Alessandro Bonsanti.

Il volume, arricchito da una significativa... continua a leggere

La musica nella cultura nello spettacolo
a cura di Guido Barbieri, Sandro Cappelletto
Interventi e relazioni di Guido Baggiani, Gisella Belgeri, Sandro Cappelletto, Fabio Cifariello Ciardi, Massimo Coen, Michele dall'Ongaro, Paolo Donati, Luca Francesconi, Daniele Lombardi, Luca Lombardi, Michelangelo Lupone, Dario Maggi, Marcella Mandanici, Giacomo Manzoni, Boris Porena, Fausto Razzi, Alessandro Sbordoni, Roman Vlad

ISBN 88-85765-07-6, CIDIM - Comitato Nazionale Italiano Musica, Roma, 1995

pp. 143

Istituto in cui é conservata la fonte: CIDIM - Comitato Nazionale Italiano Musica

Nomi oggetto della pubblicazione: Guido Baggiani, Bruno Battisti d'Amario, Mauro Cardi, Luigi Ceccarelli, Aldo Clementi, Enrico Cocco, Michele dall'Ongaro, Patrizio Esposito, Ada Gentile, Daniele Lombardi, Marcello Panni, Fausto Razzi, Lucia Ronchetti, Paolo Rotili, Alessandro Sbordoni, Flavio Emilio Scogna, Giancarlo Simonacci


Descrizione:
Il vero status di un compositore, è l'immagine che di lui ha il mondo, e non c'è dubbio che, mentre figure come Ungaretti o Montale sono universalmente riconosciute, in Italia l'immaginario collettivo per la musica si ferma a Verdi e a Puccini.
La scuola, innanzitutto: essa non fa molto per la musica in generale, figurarsi per quella nuova. Gli esecutori non amano e conoscono poco le musiche di oggi. Le istituzioni... continua a leggere
Vivere la musica
di Roman Vlad
a cura di Silvia Cappellini, Vittorio Bonolis

ISBN 9788806209506
Super ET, Giulio Einaudi Editore, Roma, Einaudi, 2011

pp. VI - 239, 14,00 €

Descrizione:
Il potere della musica è di un'estensione enorme. La musica può evocare le onde del mare, il fruscio del fogliame, il sibilare del vento, i sentimenti o può anche servire semplicemente per regolare la vita in caserma. Però, quando è veramente nel suo regno, non può piú essere riferita a niente, né a delle parole, né a delle immagini: la musica è sempre stata necessaria. Roman Vlad